Skip to content

Da Jazztrain riceviamo e volentieri pubblichiamo: un lettore imbarazzante

30/09/2011

Talmente imbarazzante da volere Silvio (Berlusconi) Santo subito. Questa  affermazione così netta, mette in grave imbarazzo i topi di fogna che non amano prendere posizioni politiche particolarmente drastiche perché preferiscono rimanere nell’ambiguità, anche se  emergono tra le righe nei post e nei thread le loro notorie simpatie filoleghiste e berlusconiane.

Leggiamo questo divertente thread non privo di un certo folklore napoletano.

La Voce del Padrone

28 settembre 2011 at 16:31

Il Catto-Comunismo e’ davvero una brutta bestia e l’Italia e’ l’unico paese al mondo a soffrire di questa strana patologia.

Ma San Gennaro c’ha fatto ‘o miraculo e ci ha regalato l’antidoto: Silvio, Santo Subito!

Resistenza: ora e sempre!

Replica
Annunci
52 commenti leave one →
  1. Top Ganz permalink
    30/09/2011 9:00 am

    Io però innanzitutto segnalerei questa perla di M.me Barbarà, famosa inglesista, ma soprattutto famosa improvvida.

    ******************
    UN PO’ DI OTTIMISMO, 29 settembre 2011 in Uncategorized
    e neanche relativo:

    Every woman deserves a man that calls her baby and kisses her like he means it; holds her tight like he never wants to let go; doesn’t make her jealous with other women, instead makes other women jealous of her; is not afraid to let his friends know how he really feels about her, and makes sure she knows how much he loves her.

    A noi piace soprattutto quel deserves, però non scriveremo mai every man deserves.
    Perché? Ma perché every man non deserves affatto. Noi, se non altro, siamo onesti.
    red. cac.
    8 Replies

    M.me BARBARA’, 29 settembre 2011 at 22:32
    Ovviamente l’autore di questo testo è un becero maschilista: solo un tale individuo può immaginarsi che una donna deserves checchessia.
    ******************

    Ma perché? Piuttosto, venga qui M.me, qui sulla spiaggetta sabbiosa a fare il bagno. Perché tuffarsi tanto improvvidamente su quella perigliosa scogliera?

  2. Top Ganz permalink
    30/09/2011 9:45 am

    Nel merito del post, si potrebbe osservare: si vvai cor fornaro te’nfarini. Oppure, rimestando un po’ più nella piaga: chi fa lo stronzo lo sciacquone se lo porta.
    Hanno voglia i gonzi a rigettare l’accusa di berlusconismo: mica noi, sono i berluscones più beceri, come la new entry qui sopra, che per primi li riconoscono e li sentono vicini. Ma questo si verifica da epoca remotissima, ormai. Chi avesse tempo e pazienza, negli annali di quel postribolo (vecchia e nuova versione) ritroverebbe decine di mie sollecitazioni nei loro confronti (finché ho sopportato lezzi e miasmi di quella latrina) ad abbandonare la linea che vieppiù procurava loro e procura ancora oggi adesioni invero imbarazzanti, cioè da parte di soggetti che definire fessi è pochissimo: e sì – ho sempre ripetuto loro – che vi dite castigatori dei fessi!

    Poi, visto che siamo in tema di segnalazioni, patetica appare la recriminazione tipicamente berlusconica di Pardipalle, il quale – ieri 29 SETTEMBRE, con un post ridicolo – avrebbe voluto contrabbandare l’idea che, nell’opposizione, nessuno si sarebbe minimamente scandalizzato per la defenestrazione di Passepartout dalla RAI. Il fatto è che quelli come lui chissà che giornali leggono o se ne leggono uno. Per questo del raschiamento di Passepartout vengono a sapere una settimana dopo e ignorano che 6-giorni-6 prima, cioè il 23 SETTEMBRE, il Fatto Quotidiano aveva pubblicato un’intervista di quasi una pagina intera a Daverio, naturalmente proprio a tal riguardo.

  3. amico permalink
    30/09/2011 9:52 am

    Eh, ma i rattosauri non leggono il Fatto quotidiano, si trovano molto più a proprio agio con Libero. Il Riformista non lo leggono più, da quando si è dissociato dal Sig. S.B.

    • Top Ganz permalink
      30/09/2011 10:02 am

      Sì, amico, ma l’impressione è che non leggano neanche Libero/Il Tempo/Il Giornale/La Nazione/Il Resto del Carlino/Il Corriere/La Stampa/ …., cioè che non leggano niente. Eccetto, forse, Gazzetta o Tuttosport o Corriere dello Sport.

  4. 30/09/2011 10:22 am

    L’uomo del nurago ha detto un’altra cazzata: ma in piantagione a prenderla c’è andato lui.

  5. jazztrain1 permalink
    30/09/2011 11:42 am

    Solo una? 🙂

  6. 30/09/2011 11:58 am

    L’ennesima.

  7. jazztrain1 permalink
    30/09/2011 11:59 am

    Personalmente non ho nulla contro il lettore che si fa chiamare La Voce del padrone, in fondo esprime legittimamente nel luogo giusto le sue simpatie politiche per Silvio Berlusconi; il problema è un altro, come mai i loro sodali sono quasi tutti elettori di destra? Dovrebbero porsi questo problema invece di provare imbarazzo per chi scrive viva Silvio.

  8. Red. Cac permalink
    30/09/2011 12:35 pm

    Ha ragione, sig.Train. Il problema è un’altro. il problema è che in questo disgraziato Paese c’è gente che non sa l’italiano e insegna nei licei.

  9. jazztrain1 permalink
    30/09/2011 12:38 pm

    Vero, esimio prof., ci sono anche quelli che non sanno nulla di lettere classiche perché hanno preso il 18 politico all’Università di Genova nel 1968 ed insegnano greco e latino.

    P.S. Benvenuto nel blog di Thorgen

    • jazztrain1 permalink
      30/09/2011 12:39 pm

      P.S. Un altro si scrive senza apostrofo!

  10. Red. Cac permalink
    30/09/2011 1:05 pm

    Sig. Train, nel suo caso il mai vale anche per il futuro. Scacchi o foto, Lei non potrà mai compensare quel che le manca, e si tratta di due cose fondamentali: la consapevolezza di avere un qualche valore sociale*, e la soddisfazione di comunissimi istinti biologici.

  11. jazztrain1 permalink
    30/09/2011 1:12 pm

    Su quali basi fa simili affermazioni che sono completamente campate in aria? Chi si crede di essere lei, miserabile cialtrone che non è altro, per permettersi di giudicare come vivo la mia vita? Piuttosto pensi lei al suo valore sociale, e pensi lei a moderare i suoi bestiali istinti biologici, invece di attribuire a me le sue manie da vecchio porco.
    Ho letto cose alquanto sgradevoli sul suo conto e sa a cosa mi riferisco.

  12. 30/09/2011 1:13 pm

    Il problema vero è che c’è chi insegna greco e latino nei licei, ma dei valori della cultura umanistica non ha capito e non può insegnare un beneamato cazzo: perché è un imbecille patentato che invece di darsi a cose più proficue si dedica a scrivere sesquipedali idiozie in sodalizio con altri idioti, e per giunta lo fa in orari in cui – se la memoria non ci inganna – i docenti dovrebbero essere ancora a scuola; e perché tra l’altro sbaglia clamorosamente citando Lucrezio…

    PS: benvenuto, red.cac.

    • jazztrain1 permalink
      30/09/2011 1:22 pm

      Questo imbecille si permette di fare la morale senza avere un briciolo d’autorevolezza e di credibilità. E’ il classico pedante incapace di trasmettere valori perché è uno che non ha mai vissuto veramente; per tutta la vita non ha fatto altro che scroccare a spese dello stato (belli i periodi in cui si poteva girare gratis per lo stivale a spese dello stato ed essere ospiti a casa di colleghi durante il periodo degli esami di maturità per prendere il massimo della trasferta) per poi sputare nel piatto dove ha mangiato.

  13. jazztrain1 permalink
    30/09/2011 1:57 pm

    A proposito, cito un esempio di grande valore umanistico predicato da questo erudito da 4 soldi:

    ” Gli organizzatori possono così vantarsi di aver dato luogo alla prima paraolimpiade scacchistica in terra di Sardegna.”

    Senza parole.

  14. Erasmo permalink
    30/09/2011 2:16 pm

    In tarda mattinata, su un blog amico, il sig. Train ha scritto questo commento, da noi subito salvato (per visualizzare meglio le immagini, basta cliccarci sopra):Seguono carrettate di insulti, che, per rispetto, risparmieremo ai nostri lettori.

    Purtroppo, dobbiamo prendere atto che la nostra missione di educare i fessi non ha avuto successo, specie per le materie “Lingua italiana” e “Dignità”.

    • Top Ganz permalink
      30/09/2011 3:23 pm

      Io, da spettatore terzo, osservo che questa tua denuncia, Erasmo, non ha il minimo riscontro fattuale a suo favore. Sussite invece almeno un corposo indizio (ma sarebbe meglio parlare di elemento rivelatore) ad indurre almeno il sospetto che la tua accusa, con annesso stracciamento di vesti, non attui altro che un escamotage per rimediare alla topica dell’ “amico” Pirlacchione. Mi riferisco alla circostanza oggettiva che quest’ultimo, intervenuto una seconda volta alle 13:05, cioè mezz’ora dopo il suo primo commento (quello che contiene “un’altro), in quell’occasione non abbia avuto nulla da eccepire, rimanendo al tema della discussione con JT, ossia uno scambio d’accuse di diverso genere. Se Cacasestesso si ricordasse ora di eccepire alcunché – cosa che dubito farà e che comunque non gli consiglio di fare – sarebbe solo un rimestar nel bugliolo, con cio che normalmente consegue da tale pratica.
      Insomma Erasmo, come te lo si deve dire che sei troppo perspicuo per avventurarti in simili cervellotiche imposture?

    • 01/10/2011 1:59 pm

      “Purtroppo, dobbiamo prendere atto che la nostra missione di educare i fessi non ha avuto successo, specie per le materie “Lingua italiana” e “Dignità” “:

      Cosa ti aspettavi, dal momento che a voler impartire le lezioni in tali materie sono degli eterni ripetenti, ormai espulsi dalle relative scuole ?

  15. jazztrain1 permalink
    30/09/2011 2:21 pm

    Il blog amico che tu citi, si chiama https://topgonzochainsawmassacre.wordpress.com
    Che fai Perspicuo, ti vergogni di dire che lo leggi di nascosto e che ti brucia da morire? Non hai la dignità di ammetterlo in pubblico? Sei proprio un omuncolo privo di attributi virili.

    P.S. Sopra c’è scritto un altro, non un’altro, impara a leggere, prima di scrivere idiozie.

  16. 30/09/2011 3:16 pm

    Non possiamo restare insensibili al verso – grido sarebbe un po’ troppo, nel caso in questione – che qui e su Topgonzo il povero Erasmuccio ha levato, lamentando la crudeltà qui perpetrata ai danni del suo caro amichetto red.cac. : povero Erasmo, è venuto a piagnucolare e a parlare di dignità a noi, lui! Ti hanno bruciato il culetto e ora ti fa male, ciccino?

    Tanto per essere chiari: la manina di cui parli lì da te, senza avere le palle di farlo qui, non è mia, giacché avevo promesso giorni fa sul blog di marcoz – come del resto qui in risposta ad un tuo commento – che non avrei nè modificato nè “raschiato” nè “lacertato” alcun commento, per evitare di replicare qua dentro quelle che sono notoriamente vostre inveterate abitudini, e perché il sottoscritto preferisce di gran lunga lo stile franco e diretto; pure, la mano – a chiunque appartenga – che è entrata qui dentro e ha modificato il commento di red.cac. per me ha fatto benissimo a fare quelle modifiche ed ha tutto il nostro plauso, visto il trattamento che da anni annorum tu e i tuoi degni compari infliggete a jazztrain. Da sempre raschiate, lacertate, scrivete spacciandovi per jazztrain, addirittura usando il suo gravatar per non lasciare dubbi sul fatto che sia lui a scrivere, e ora che fai, la mammoletta che frigna perché gli hanno un po’ bruciato il culetto? Avete trovato non pane, ma piedi per i vostri denti. Perciò non rompere i coglioni, pensa alla tua di dignità e tornatene nella tana dalla quale sei strisciato fuori.

    PS: Quanto al tono del tuo commento, e per intenderci subito: se intende essere una minaccia, bada che di cosine assai poco ortodosse, scritte da te e dai tuoi sodali, ne abbiamo lette a carrettate sul vostro blog; e riferisci a red.cac. che se la sua non è una boutade, le vie legali le possiamo adire pure noi, viste le cose scritte più volte contro jazztrain in quanto docente: e io NON scherzo.

  17. 30/09/2011 3:52 pm

    A Top Ganz:

    Al di là di tutto la cosa più importante è la lezione che Erasmino e i suoi hanno – spero, ma poco, data l’imbecillità dei soggetti – qui ricevuto: chi di modifica ferisce, di modifica perisce.

    • Top Ganz permalink
      30/09/2011 4:30 pm

      Capisco. Intendi dire che in ogni caso, oltre alla soddisfazione di vederlo così eccitato, restano forti sia il valore pedagogico che l’effetto immunizzante della ritorsione subita da Erasmo.
      A Roma si direbbe: j’hai levato la sete cor preciutto.

  18. amico permalink
    30/09/2011 4:08 pm

    Però a me non piace questo oltrepassamento della linea della satira e dello sfottò. Vero è che magari loro hanno iniziato, ma voi non dovete fare come loro.

    In ogni caso mi dissocio da questo blog.

    • Top Ganz permalink
      30/09/2011 4:41 pm

      Non mi pare affatto che Thorgen abbia agito “come loro”. Guarda qui sopra e negli altri due thread sin qui pubblicati: i soggetti in questione sono intervenuti liberamente, senza che poi nessuno abbia minimamente alterato i loro commenti, e ricevendo repliche, quand’anche dure, sulla stessa lunghezza d’onda.
      Tuttavia, dissociarsi va sempre bene, anzi benissimo: qui – come sarebbe saggio valesse ovunque – non deve mica allocarsi un branco di vili bestiacce (ogni velato riferimento al cesso topgonzico è voluto) e ciascuno deve rimanere personalmente responsabile di ciò che scrive. Siamo uomini.

      • jazztrain1 permalink
        30/09/2011 5:44 pm

        Vorrei far notare che più volte, come ha testé affermato Thorgen, i miei commenti sono stati copiati, incollati, manipolati arbitrariamente per non parlare di commenti che non ho mai scritto e che sono stati scorrettamente attribuiti a me, per non parlare poi dell’abuso che hanno fatto del mio avatar. Più volte costoro hanno agito in modo scorretto nei miei confronti e ovviamente non hanno avuto nulla da ridire sulle loro mascalzonate. Quando la cosa è toccata a loro, hanno immediatamente cominciato a strillare come vergini violate. Spero che ciò che è accaduto serva loro di lezione, anche se sono scettico che abbiano recepito il messaggio e che continueranno a comportarsi regolarmente da mascalzoni, appropriandosi indebitamente dei miei commenti o addirittura inventandoli di sana pianta..

        In ogni caso, aggiungo che lo scopo, caro amico, è quello di metterli sul tritacarne, altro che blog amico, come sostiene erroneamente il Perspicuo.

      • Top Ganz permalink
        30/09/2011 5:57 pm

        Quella che Jt ha appena delineato è una (non l’unica) delle principali ragioni – mi rivolgo ancora al nostro amico – per cui io, Jt, Thorgen e qualunque altra persona ragionevole che abbia conosciuto i topgonzi ci guardiamo bene dal frequentare ancora quel cesso.

  19. amico permalink
    30/09/2011 6:12 pm

    Jazz, lui diceva blog amico tuo. non loro . Forse non si sono spiegati bene 😉

    Comunque ribadisco che io sono solo un commentatore di questo blog, e mi assumo le responsabilità di quello che dico solo io. Non legale, ma morale.Infatti io sono un nick, non esisto come persona reale. Chiaro? Ciao

    • Top Ganz permalink
      01/10/2011 9:45 am

      Sta tranquillo, amico: qui, non è di questo che devi preoccuparti.

  20. jazztrain1 permalink
    30/09/2011 6:17 pm

    Il Perspicuo non è mai chiaro quando si esprime, non a caso dice sempre al suo interlocutore: “Non hai capito!” 🙂

  21. amico permalink
    30/09/2011 6:19 pm

    Ps. Come anche loro non sono persone reali, sono nick. Il blog non ha personalità giuridica, a meno che non sia sottoscritto, e non faccia nomi propri identificabili. Su questo tutti, non solo voi, ma soprattutto loro, devono stare molto attenti. Loro soprattutto quando attaccano il blog di Galatea, che è chiaramente identificata con il nome e cognome. …Tutto il resto sono cazzate.

  22. amico permalink
    30/09/2011 6:21 pm

    Blog amico, sta per blog connivente. E’ un linguaggio da simil-caserma trascendentale.

  23. jazztrain1 permalink
    30/09/2011 6:38 pm

    Fanno delle affermazioni diffamatorie su quello che faccio nella mia vita privata, sul mio lavoro etc., per fortuna quello che dicono su di me non ha alcun riscontro, perché se fosse vero quello che sostengono costoro nel delirante blog-fogna, avrei avuto da parecchi anni grossi problemi personali e sicuramente sarei stato fonte di grave imbarazzo per la pubblica amministrazione. Le cose non stanno affatto come dicono loro, perché sono sempre stato tranquillo e con la coscienza a posto; chi mi conosce sa bene quanto sono serio e professionale sul lavoro e a me basta il giudizio di chi è competente;nessuno ha mai avuto da ridire sulla qualità del mio lavoro, anzi ho sempre avuto stima e consenso dai miei colleghi di lavoro. Io, però, nel mio blog non parlo di quello che faccio durante le ore lavorative, perché trovo privo di senso utilizzare un blog per raccontare queste cose. Secondo me chi lo fa è sicuramente un frustrato che non ha scopi nella vita, che non coltiva hobby, che non è curioso intellettualmente, ma che ha sempre da ridire su tutto e su tutti come un vecchio acido con un piede nella tomba.

    • jazztrain1 permalink
      30/09/2011 6:43 pm

      P.S. Non amo parlare di me, né amo incensarmi come fanno loro, per questo non ho mai risposto alle offese, alle calunnie e alle diffamazioni di questi patetici personaggi.

      • redazione permalink
        01/10/2011 6:20 am

        Non ama parlare di sé? non ama incensarsi? Scusi, sig.Train, ma ci sembra che la sua memoria perda dei colpi. Non è che queste fidanzate le fa lavorare troppo?

      • jazztrain1 permalink
        01/10/2011 6:27 am

        Proprio ottusi e in malafede; non parlo mai della mia vita privata (se dovessi parlarne vi rodereste ancor di più il fegato), non parlo mai del mio lavoro, non parlo di me, parlo di scacchi (capisco che i miei successi vi facciano andar fuor di testa, al punto che vi permettete di insultare gli scacchisti sardi), parlo di jazz etc…Invece voi non fate altro che incensarvi, sbrodolarvi, esaltarvi per ogni bestialità che scrivete davanti ad una claque compiacente di servi e di lecchini che sono la vostra ridicola corte dei miracoli. Siete dei tromboni sfiatati ormai pronti alla rottamazione, andate in pensione magari potreste trascorrere le giornate da pensionati a giocare a dama italiana..

      • Scintilla permalink
        01/10/2011 7:20 am

        Pubblicare resoconti delle proprie partite e foto dei premi vinti ai tornei, è informazione sul mondo degli scacchi, mica parlare di sé. Glielo dica, sig. Train.

      • jazztrain1 permalink
        01/10/2011 7:25 am

        SIgnor Scintilla, cosa c’è di male a parlare in un blog di scacchi delle proprie partite, se servono a migliorare la qualità del proprio gioco? Che fastidio dà a lei e ai suoi compari di merende se i tornei mi vanno bene? Lei forse si augura che mi vadano male, magari per potermi canzonare?

      • Erasmo permalink
        01/10/2011 7:30 am

        Quando il sig.Train perde è regolarmente colpa dello zeitnot (che dev’essere una malattia endemica ripostese), mentre quando vince sembra un resoconto della battaglia di Austerlitz (ovviamente dalla parte del sig.Napoleone)

      • jazztrain1 permalink
        01/10/2011 7:37 am

        Cosa c’entra lo zeitnot con la malattia endemica ripostese? Forse quando giocasti contro di me e perdesti per colpa dello zeitnot, allora era una malattia endemica mestrina? Lo zeitnot fa parte del gioco, non ha senso prendersela con l’avversario se tu non hai saputo gestire il tempo a disposizione.

        Non è vero, riconosco sempre la superiorità dell’avversario, ogni volta alla fine della partita si analizzano le mosse e si cercano di capire gli errori commessi. A scacchi si migliora grazie alle sconfitte, non alle vittorie.

        P.S. Cosa c’entrano i miei paesani ripostesi, che diamine ti hanno fatto, ti hanno forse fatto le corna? Riposto 1-Mestre 0 🙂

  24. 01/10/2011 2:13 am

    Caro amico, ti rispondo solo ora – con somma franchezza – perché ero fuori casa sino a poco fa:

    Qui dentro – eccettuati ovviamente i topgonzi e i loro leccaculo, sostenitori e feccia varia – vige la massima libertà, perciò puoi dissociarti, contestare me o altri, restare o meno.

    Quanto invece ai motivi della tua dissociazione (della quale prendo tranquillamente atto): questo blog ha sì come primo fine quello di esporre in bella vista le bestialità dei topgonzi, ma anche – e sempre – quello di rintuzzare le loro belle prodezze: in tal senso si è fatto loro un piccolo scherzo, del genere ad essi consueto.
    Dopodiché, prima mi sono divertito di gusto nel constatare la patetica reazione di quel pappamolla di Erasmo, “tutto chiacchiere e distintivo” ; poi, passando ad altro registro, assai meno faceto, dato che sinora né tu né altri – a parte jazztrain – avete deciso di collaborare qui con vostri post, mi sono sentito liberissimo di chiarire bene al suddetto Erasmo cosa ci si debba aspettare da me, ogniqualvolta lui o altro topgonzo venga qua dentro a piagnucolare su miei o altrui tiri ai suoi danni o a quelli dei suoi compari: viste non le cazzatine puerili con cui credono di prendere per il culo il prossimo – tipo chiamarlo “fesso” et similia – che a me personalmente fanno due baffi; ma le infamie che essi, vigliaccamente al riparo del loro anonimato, da anni vanno scrivendo contro jazztrain, altro che “satira” e “sfottò”: come ad esempio che jazztrain ruba lo stipendio in quanto a loro giudizio pessimo docente, che non ha dignità, o frasi irriferibili nei confronti di sua zia e di sua madre, che tra l’altro non ci sono più, cosa che tra l’altro, nel caso di quest’ultima, essi sanno benissimo: MA COME CAZZO SI PERMETTONO? Possono farlo impunemente solo in quanto anonimi, appunto.
    Ora, si dà il caso che jazztrain sia mio AMICO, e a chiunque si permette di trattare un mio AMICO in questo modo io riservo senza “se” e senza “ma” il trattamento che merita; non solo, ma anche se jazztrain fosse rimasto per me uno sconosciuto qualsiasi, constatato l’atteggiamento di cui sopra da parte dei topgonzi – che già da molto tempo ha assunto i toni della persecuzione – io non avrei comunque lasciato che lo si trattasse così senza reagire: con ironia sì, ma sino ad un certo punto.
    Quanto al tuo “non sono persone reali, sono nick”: “nick”, un cazzo, questo vale certamente per loro, ma i topgonzi non hanno mica trattato come nick jazztrain e Galatea, dato che hanno usato contro di loro, nel modo più offensivo e becero possibile, loro notizie e dati personali che questi ultimi avevano raccontato nei loro rispettivi blog o altrove. Con tutto il rispetto, perciò, non venire a dire a me, che navigo nel web da sempre, cos’è il Teatro totale alla Peter Brook applicato ai blog: che con queste meschinità non c’entra un bel niente.

    Cordialmente.

    • jazztrain1 permalink
      01/10/2011 6:00 am

      Come volevasi dimostrare, ancora una volta hanno copiato ed incollato arbitrariamente un mio commento. Vuol dire che non hanno imparato la lezione perché sono perspicui, non perspicaci. Benissimo, se continueranno a perseverare con le scorrettezze e i colpi bassi nei miei confronti allora ne pagheranno le conseguenze, a patto che non strillino o minaccino chissa cosa (troppo comodo fare così, vero?). Per quanto riguarda erasmuccio perspicuo dico solo che la sua reazione isterica e puerile, rivela ancora una volta la sua mentalità da gesuita o da ambiguo democristiano come diceva giustamente l’amico..

  25. amico permalink
    01/10/2011 7:14 am

    Segnalo questo bellissimo blog della filosofa italiana Michela Marzano. Vale la pena leggere le sue opere, invece di stare a perdere tempo con queste bagattelle.

    http://marzanomichela.wordpress.com/

    Ps. Si dice da più parte che il blogging sia morto, surclassato da FB o Twitter. Credo sia vero, “ma anche no” Una moda passeggera. La possibilità, se ben usato, di argomentare ed esprimersi che ha un blog è impareggiabile.

    • jazztrain1 permalink
      01/10/2011 7:16 am

      Indovinello: chi parla male della Marzano?

      😉

  26. amico permalink
    01/10/2011 10:53 am

    Non dirmi! Ma davvero?

  27. amico permalink
    01/10/2011 11:00 am

    E se nel caso, sarebbe tutta invidia. Ps. Lunedì è da Gad lerner. Tutti davanti alla tv, mi raccomando. jazz, nasta coi siti pornoscacchistici :p

  28. amico permalink
    01/10/2011 11:01 am

    *basta 🙂

    • jazztrain1 permalink
      01/10/2011 11:05 am

      Siti pornoscacchistici! Aahahahahahahahaha! Per non parlare di quelli pornodamistici! 🙂
      Mi piace Gad Lerner, lo vedrò volentieri.

  29. 01/10/2011 12:24 pm

    Gentile redazione, prendiamo atto del fatto che i Suoi componenti continuano a masturbarsi sulle presunte vicende sessuali di jazztrain anche in questo luogo: potreste gentilmente andare ad eiaculare fuori di qui? Grazie.

  30. 01/10/2011 1:43 pm

    “Pubblicare resoconti delle proprie partite e foto dei premi vinti ai tornei, è informazione sul mondo degli scacchi, mica parlare di sé.” :

    Certamente è molto meglio compromettersi definitivamente dicendo ben poco di sè nel blog di marcoz (no, in questi casi non soccorre l’essere alti 1,93, per 88 kg di peso e, tra altri sport agonistici, aver praticato full contact per sei anni, mi dispiace).

    1 settembre 2011 a 11:48 PM

    Scintilla

    Una seria riflessione sul modo in cui?
    Vada a letto, sig, Train, che ne ha bisogno. E quando dico letto, dico a riposare, non a fare altro.

    1 settembre 2011 a 11:50 PM

    Scintilla

    Gentilmente, sig. Marcoz, mi chiuderebbe il tag prima del punto di domanda? Grazie.

    2 settembre 2011 a 8:29 AM

    marcoz

    Sig. Scintilla, “il modo in cui” – anziché “con cui” o “col quale”, suppongo intendesse -, è una forma accettata (anche se io, in questo caso, avrei usato “con”).
    Insomma, qui JT non ha scritto nulla che abbia i crismi per finire nella colonna verde della Redazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: