Skip to content

Lacrime napulitane

10/10/2011
by

Giorni fa abbiamo scoperto che red.cac. ha un cuore, grande, grandissimo, ma non ne avevamo ancora parlato:  lo facciamo ora, sperando di rimediare al torto fattogli;  infatti il 6 ottobre il Nostro ha intonato questo straziante lamento, al quale non possiamo restare indifferenti:

 

SIG. GIORGIO NAPOLITANO,

6 ottobre 2011 in Uncategorized

“…Le contrapposizioni di cui blateri non sarebbero tali se da condizioni che non erano poi tanto differenti non si fossero sviluppate conseguenze tanto diverse. Napolitano, mio padre ha cominciato a lavorare all’età di nove anni, e per più di venti anni il suo padrone ha occultato questo lavoro. Mia mamma, Napolitano, ha cominciato a undici, in fabbrica e a cottimo…” (mandolini in sottofondo)

Applausi, lacrime, “bravo, bravo, bis!” a più non posso:  Mario Merola ha finalmente trovato il suo degno erede.

Annunci
6 commenti leave one →
  1. 10/10/2011 4:43 pm

    Red. Cac. blues, altro che Willie Dixon! 😉

  2. Top Ganz permalink
    10/10/2011 5:29 pm

    Ma chi sei?

    “Só’ nu fatecatóre
    e magno pane e pane…
    Si zappo ‘a terra, chesto te fa onore…
    Addenócchiate…e vásame sti mmane!”

  3. 10/10/2011 11:00 pm

    “Io stongo topgonzato e mamma more!”

  4. 11/10/2011 4:54 am

  5. 11/10/2011 8:45 am

    Piuttosto, com’è che stamane red.cac. commenta già alle 10.27? Non dovrebbe essere al lavoro? Sarà il suo giorno libero?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: