Skip to content

Sapevamo delle perversioni che i topgonzi nutrono verso Jazztrain,

08/11/2011
by

ma che gli chiedessero imperiosamente di baciarsi il culo, questo non l’avremmo mai immaginato.

Annunci
42 commenti leave one →
  1. jazztrain1 permalink
    09/11/2011 6:02 am

    Ogni volta ho l’impressione di leggere un trattato di psicopatologia sessuale. Ho sempre pensato che costoro non sappiano dominare i loro istinti. Leggete questo incredibile passo: “Beh, è bello che a metterlo in quel posto [sembra quasi che provino un certo piacere nell’immaginare un atto sessuale trea persone dello stesso sesso] a cazztrain [qui Freud si sarebbe divertito con la teoria dei lapsus, è del tutto anomalo chiamare un tizio cazztrain e immaginarlo sottomesso], come si vede nella foto, siano le giraffe che tanto gli piacciono [???]. Per una volta non sarà un piacere solitario. Questa volta potrà fare a meno delle fidanzate, e ne trarrà maggior paicere [ho il sospetto che sia lui a provare piacere nel vedere una scena tra animali dello stesso sesso appartenenti a specie diverse che si accoppiano “contro natura”; se questa non è perversione allo stato puro ditemi cos’è?].”

    • jazztrain1 permalink
      09/11/2011 6:10 am

      Bisogna ammettere che frasi come “We can’t protect you any more” sono splendide. Consiglierei ai suoi amici di fargli qualche lezioncina, una volta tanto faccia l’allievo invece di fare il Maestro.

    • 09/11/2011 8:38 am

      Per l’appunto, caro Jazz, c’è una bella differenza tra legittimo orientamento sessuale e perversioni sessuali, chi soffre di queste ultime non può certo dare dell’onanista al prossimo: infatti il problema dei topgonzi è che il cazzo non ce l’hanno nel culo, com’è loro sacrosanto diritto, ma sempre, costantemente in testa…traine le logiche conclusioni.

      • jazztrain1 permalink
        09/11/2011 10:29 am

        Logiche conclusioni chiare ed evidenti!

        🙂

  2. 09/11/2011 8:41 am

    …Quanto alla topica di ieri, c’è poco da stupirsi, quella di stuprare le lingue è inveterata abitudine dei nostri clown preferiti: non potendo, per propria manifesta incapacità, scopare con esseri umani si rifanno sugli idiomi stranieri (anche sul nostro, ogni tanto).

  3. 09/11/2011 8:49 am

    PS: al sig. Erasmo, più che lezioncine d’inglese, bisognerebbe impartire un intero corso in materia d’ironia:

    http://topgonzo.wordpress.com/2011/11/08/son-cazzi-amari-sig-train/#comment-17369

    Impresa impossibile, temo, vista la congenita incapacità intellettiva del soggetto, legata alla sua specie di appartenenza

  4. jazztrain1 permalink
    09/11/2011 10:39 am

    Mi ha colpito il commento di Marcoz: “che c’è di male a provare piacere “nell’immaginare un atto sessuale tra persone dello stesso sesso”?
    Io lo faccio di tanto in tanto, e non è male. Inoltre, immaginare è molto pratico e si possono usare ogni volta attrici diverse.”

    Marcoz non ha capito; intendevo dire che immaginare e provare piacere nel vedere un accoppiamento tra animali appartenenti allo stesso sesso pur essendo di specie diversa è un po’ anomalo. Non si rendono conto che nello scrivere determinate cose, manifestano indubbiamente seri problemi a carattere sessuale che possono essere riassunti così: una profonda insoddisfazione ed una forte repressione della libido, ed un comportamento morboso nei miei confronti. Chissà che profondi traumi hanno subito costoro durante l’infanzia e l’adolescenza.

    • Marcoz permalink
      09/11/2011 11:37 am

      “sembra quasi che provino un certo piacere nell’immaginare un atto sessuale trea persone dello stesso sesso”

      Ho capito male perché sono stato tratto in inganno dal termine che qui ho messo in evidenza.
      Son cose che, a volte, mi càpitano.

      • 09/11/2011 11:48 am

        Perché non hai letto questo: “[ho il sospetto che sia lui a provare piacere nel vedere una scena tra animali dello stesso sesso appartenenti a specie diverse che si accoppiano “contro natura”; se questa non è perversione allo stato puro ditemi cos’è?].”

        Tra l’altro cerco d’interpretare il contenuto di quello che scrivono e francamente trovo che la loro reazione è eccessiva e fuori luogo; non si rendono conto che prestano il fianco a parecchie critiche ed è ovvio che chi scrive certe cose, oltre a non avere le rotelle a posto, rivela pulsioni tipiche di chi è sessualmente frustrato.

  5. sig. Erasmo permalink
    09/11/2011 10:46 am

    E’ un raro incrocio di stalinismo e arcaismo siculo.

  6. jazztrain1 permalink
    09/11/2011 10:49 am

    Ha trovato la formula vincente; in realtà si chiama studio psicoanalitico, credo che sia Erasmo che il suo compare estensore soffrano di un complesso d’Edipo non risolto.

  7. sig. Erasmo permalink
    09/11/2011 10:55 am

    Capiamo, sig.Train. La normalità, per lei, è immaginare e provare piacere nel vedere un accoppiamento tra animali appartenenti a sessi diversi, e specie diverse. Lo dica, lo dica, sig.Train: la sua fantasia preferita è un asino che si fa Rosy Bindi.

    • 09/11/2011 1:00 pm

      Non proietti sugli altri quelle che sono le Sue personalissime fantasie, sig. Erasmo: sappiamo benissimo che Lei sogna invano d’accoppiarsi con esseri più appetibili di semplici creature striscianti.

  8. 09/11/2011 11:00 am

    Ne hai di fantasia malata. Che traumi hai avuto da bambino? Ti hanno educato in modo estremamente severo? Fai outing, ti farebbe bene.

  9. 09/11/2011 11:10 am

    Ma sig.Train, possibile che lei non si scrolli di dosso questa idea che per mettere in difficoltà l’interlocutore basta dargli del frocio?

    • 09/11/2011 11:15 am

      Non me ne può fregar di meno dei tuoi orientamenti sessuali, dico solo che tu e il tuo compare ostentate una concezione infantile e morbosa della sessualità che è ai limiti della zoofilia erotica .

    • 09/11/2011 1:06 pm

      Già il fatto che usi la parola “frocio” qualifica Lei, e non Jazztrain, come omofobo, sig. Erasmo; quanto all’omosessualità, è giustamente liberissimo orientamento sessuale, ma altrettanto liberamente non si può pretendere che gli altri lo seguano: come Jazztrain, senza andar lontano.

  10. 09/11/2011 1:21 pm

    Protesto contro la facile ironia del sig.Train: la zoorastia è pratica antica, nota sin dall’epoca greca, innanzitutto in ambito mitologico…(Qui abbiamo dovuto tagliare il pippone zoofilo: basta così, signor red.cac, l’accoppiamento tra umani e animali ci fa schifo).

  11. 09/11/2011 1:33 pm

    Semplicemente vomitevole….

  12. 09/11/2011 2:29 pm

    red. cac.

    9 novembre 2011 at 15:03

    “Ex colleghi, continuando così gli prende un coccolone, e noi ne abbiamo bisogno, almeno finché no si saprà che un qualche brunetta lo chiama in disparte con la scure in mano e gli dice: “o il salario o la vita”. Sceglierà la vita”:

    A proposito, sig.red.cac, giusto per curiosità: dov’era Lei stamane dalle 11.12 alle 12.28, quando postava commenti a tutto andare su “Topgonzo”?

  13. 09/11/2011 3:03 pm

    …E intanto, borse e titoli di Stato oggi sono crollati: ecco cosa succede, quando il sig.red.cac. e i suoi colleghi postano articoli sulla situazione economica in Italia.

  14. 09/11/2011 3:36 pm

    Una volta, il nostro caro prof. raccontò a me e a Top Ganz di essere stato commissario di esami nel 1987 in Sicilia; anni nei quali era possibile essere nominati in tutte le scuole d’Italia. Ebbene, il nostro eroe fu nominato commissario al prestigioso Liceo Classico di Acireale, il Gulli e Pennisi e fu ospite per un mese intero da una famiglia di docenti siciliani alla faccia di chi dice che l’ospite dopo 3 giorni puzza. Non pagò albergo, non pagò vitto ed onorò con la sua presenza i suoi ospitalissimi colleghi che lo portarono a mare, lo portarono in giro e lo trattarono come un Re. Alla fine, prese il massimo della trasferta, aveva pagato il biglietto di a/r più la benzina (si trovava in un paese ad una ventina di Km da Acireale) che gli furono rimborsati. Qualche anno dopo, lo stato decise per risparmiare di abolire le trasferte da regione in regione e il nostro eroe fu costretto a fare domanda nel Provveditorato di Genova. Raccontò tutto questo sul blog di Top Ganz ed io lo accusai di essere uno scroccone, lui, poverino, fece l’offeso.

    http://topganz.ilcannocchiale.it/2008/03/12/embe.html

    http://www.ilcannocchiale.it/comments/1825618

  15. il sig. topgonzo permalink
    09/11/2011 7:12 pm

    Come al solito, sig.Train, lei non ha capito. Brunetta è citato in una lettera della Commissione Europea. Domandano: perché non avete ancora fatto quello che diceva Brunetta?
    Lo faranno senza Brunetta, sig.Train. Son cazzi.

    • 09/11/2011 7:22 pm

      E chi se ne frega di un quaquaraqua come Brunetta, della lettera della Commissione Europea e delle vostre continue minacce.

  16. 09/11/2011 7:29 pm

    Abbia pazienza, sig.topgonzo, abbiamo inteso benissimo che Lei li usa come metafora (se in altro senso non vogliamo saperlo): però può andare a spalare i Suoi cazzi da un’altra parte? Grazie.

  17. 09/11/2011 7:30 pm

    Certo che il sig.Train è davvero tardo. Ancora non si è accorto del pericolo.

  18. 09/11/2011 7:31 pm

    Tardo ci sarai tu, carissimo erasmuccio.

  19. 09/11/2011 7:43 pm

    “Tardo”, detto dal sig.Erasmo, è un paradosso (grande come un palazzo, per la cronaca).

    • 09/11/2011 7:55 pm

      A modo suo vuole fare il provocatore, in realtà non si rende conto che fa pena.

      • 09/11/2011 8:00 pm

        L’unica cosa che può provocare è un coro di scoregge rivolto alla sua…vabbè, faccia.

  20. 09/11/2011 7:57 pm

    Il sig. red.cac. pensa al suo povero culo in pericolo, anche se cerca di distrarre l’attenzione di Brunetta, mettendo in guardia Jazztrain.

    • 09/11/2011 8:32 pm

      Prima o poi lo manderanno d’ufficio in pensione e sicuramente quel giorno festeggeranno tutti, perché si saranno liberati di lui per sempre.

  21. 09/11/2011 8:50 pm

    Basterebbe mandarlo semplicemente a fanculo una volta per tutte – con le sue giraffe, ovviamente – e il gioco sarebbe fatto.

  22. 09/11/2011 9:05 pm

    Tra parentesi: i topgonzi hanno manovrato continuando a menarsela – è il caso di dirlo – con le loro devianti preferenze sessuali, per tentare invano di distogliere l’attenzione dalla topica colossale che hanno preso traducendo le loro cazzate in inglese; quindi ribadiamo:

    “Kiss your ass” significa “bacia il tuo culo” o “baciate il vostro culo”, non “baciaci il culo”, come volevano dire loro. Quindi, cari topgonzi, ora tutti dietro la lavagna, in ginocchio sui ceci. Asini.

  23. 10/11/2011 5:10 pm

    E poi si lamenta se qualcuno fa notare al buon erasmuccio perspicuo di manifestare in pubblico pulsioni omofile: “Se arriva il sig.Ichino, possiamo dire che il sig.Train ce l’ha in quel posto. Altro che cero.”

  24. 10/11/2011 6:51 pm

    Ma no, sig.Train. qui si tratta di lei, non di me

    • 10/11/2011 8:15 pm

      Guardi bene, sig. Erasmo: notoriamente chi usa la bocca al posto dell’ano è Lei.

      • 10/11/2011 8:19 pm

        PS: guardi, abbiamo capito il genere: se lei fantastica di sodomizzare qualcuno o esserne sodomizzato, liberissimo di farlo, però a noi non interessa.

  25. jazztrain1 permalink
    10/11/2011 6:53 pm

    Mi sembra fantasia sessuale, o erasmuccio caro, di cattivo gusto anche nei confronti di Ichino, ma pur sempre una fantasia sessuale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: