Skip to content

Non ci credo,

20/11/2011
by

il sig. red.cac. l’ha fatto un’altra volta! Dopo aver inchiappettato Lucrezio* senza alcuna pietà, il Nostro ha pensato bene di stuprare di nuovo un autore latino, stavolta è toccato al povero Virgilio:

“…perché lo sai che cui non risere parentes nec deus hunc mensa nec dea dignata cubile est.” 

No, non ci siamo, esimio professore (ovviamente minuscolo), il verso corretto è questo:  legga bene l’ultima riga, per favore.

PS:  si capisce benissimo che dietro queste madornali topiche, ancorché non firmate, c’è il Suo maldestro zampino; non dica però che non abbiamo avuto un pensiero gentile nei Suoi confronti:  il link qui sopra riportato proviene dall’Università della Sua adorata città.

*De rerum natura, v.717

Annunci
11 commenti leave one →
  1. 20/11/2011 7:17 pm

    E’ ora che vada in pensione prima che compia altri danni.

  2. 20/11/2011 7:19 pm

    Nel frattempo gli ispettori ministeriali avranno il loro bel da fare…

    • 20/11/2011 7:49 pm

      Sicuramente gli consiglieranno di andare in pensione e di dare spazio ai giovani, perché avrà raggiunto i 40 anni di servizio.

  3. 21/11/2011 9:27 am

    “Marcoz

    21 novembre 2011 at 09:46

    Credo sia inutile che io dica quanto siano grevi alcuni commenti su questa prorompente signora.
    Nel merito, comunque, posso affermare che trattasi di esemplare solare, dal viso gradevole (una vera chimera, per il sottoscritto), ma che difficilmente riuscirebbe a corroborare la fantasia di avere tra le mani il sedere di Jennifer Aniston, se messa giù a novanta”:

    Prima però dovrebbe cercare di rizzarlo almeno a 60°, sig. marcoz…

    • Marcoz permalink
      21/11/2011 10:53 am

      A quello ci pensa la farmacologia. O, nei casi più estremi, volendo così fornire testimonianza del risultato, Photoshop.

      • 21/11/2011 1:18 pm

        Lei è un maestro nell’arte di arrangiarsi…

      • Marcoz permalink
        22/11/2011 7:06 am

        Assolutamente sì.
        Ci può scommettere il suo costume da supereroe (quello con la T cubitale sul petto).

    • 21/11/2011 12:43 pm

      Grevi? Dove le trovano queste trucide che spacciano per donne bellissime?

  4. 21/11/2011 1:22 pm

    Bagasce di serie Z, il genere di donne – invano, peraltro – agognate dai topgonzi: in primis da red.cac., che da buon genovese non vuol scucire più di 50 euro per una prestazione…con quella cifra oggigiorno può giusto succhiarla ad un camallo.

  5. 21/11/2011 1:28 pm

    PS: signori topgonzi, intendiamoci, nessuna omofobia da parte nostra: gli è che nessuno – non diciamo con un minimo di dignità, ma almeno di buon gusto – a Genova o altrove, la ciuccerebbe al sig.red.cac. per soli 50 euro; e nemmeno per 1000, in ogni caso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: