Skip to content

Da Jazztrain riceviamo e volentieri pubblichiamo: i pifferi di montagna andarono per suonare

27/11/2011
by

Su http://montaigne-montaigne.blogspot.com/2011/11/ridicolo-pd.html il titolare del blog ha esortato i pifferi di montagna ad intervenire contro quel cattivone di Top Ganz.  Infatti dall’immensa Supervisora a tedduccio, dal nostro amato ed inimitabile prof. di greco e latino sino al suo amato o amasio (non ricordo mai, mi confondo sempre) reggicalze , sono scesi in branco.  C’erano tutti, persino l’acida Barbarella, mentre  all’appello gonzico mancava solo il prode  pardipal, impegnato a scrivere post che servono a far vedere quanto è bravo nel fare il riassunto quotidiano del Foglio di Ferrara.

Comunque, la disputa si è accesa, il perspicuo, come al suo solito va all’attacco a testa , si fa per dire, bassa: ” Erasmo ha detto…

“Pare che, in effetti, il sig.Topo avesse in animo di evocare un pilota di caccia, quando immaginò il suo ridicolo nick. Forse voleva fare colpo su qualche squinzia.”

Ma non ha fatto i conti con uno strepitoso Top Ganz  che lo ha ridicolizzato in maniera superba: “@ Erasmo Gattapelata
“Forse voleva fare colpo su qualche squinzia”.
No, Erasmo, io non faccio cose simili. Ma se lei, che non mi conosce, avanza simili non richieste illazioni sul mio conto, posso solo presumere che trattasi piuttosto di abitudini sue. Del resto, mi pare di ricordare che non sarebbe questa la prima volta che lei proietta sue personali pulsioni sugli altri. Taccia una volta tanto e si faccia i casi suoi. Vedrà che così è impossibile sbagliare e soprattutto non ci si espone a brutte figure o a imbarazzanti fuggir di voci dal seno, magari solo per colpa di un eccessivo amor di battuta. Le lascio di seguito un aneddoto piuttosto istruttivo sulla materia.

Qualche decennio orsono un prof aveva preparato per una sua classe liceale una dispensa integrativa su uno specifico approfondimento. Chiese così ai suoi studenti se avevano qualcuno che potesse batterla a macchina in modo professionale, altrimenti avrebbe provveduto a farla battere da sua sorella, che se la cavava decentemente. Uno degli alunni più lazzaroni, dall’ultima fila colse la palla al balzo e chiese:
“A professo’, ma che su’ sorella batte?”.
Seguì un’ovvia esplosione di sghignazzi, dopo di che il prof rispose:
“Sì, mia sorella batte, batte a macchina. A casa mia quando diciamo ‘mia sorella batte’ intendiamo sempre ‘batte a macchina’. Nondimeno è possibile che lei, a casa sua, sia abituato a intendere qualcosa di molto diverso quando a battere è sua sorella.

L’apologo di Top Ganz ha avuto effetti devastanti, il perspicuo livoroso come un Gasparri qualsiasi abbozza un tentativo di risposta :

Bell’apologo, sig.Topo. Degno del sor Menenio. Valeva la pena di scappare nottetempo dal pollaio.

[perdoni, sig.Arci. A me fa un po’ schifo la contiguità dei miei commenti con quelli del troll. Non è che si può fare qualcosa?]

L’accusa che fa Erasmo è paragonabile a quella del bue che dice cornuto all’asino; a tal proposito riprendo una splendida chicca del glorioso derattizzatore apparsa su http://topgonzodevemorire.ilcannocchiale.it/2007/03/02/erasmo_e_giamba_da_adinolfi_pa.html

– commento di Giovanni   il 27/02/2007 12.39.26, 212.141.0.xxx
Mario, non far imbastardire questo blog da un idiota, metti Giamba in blacklist, non si riesce più a fare un discussione serena qui!
– commento di Erasmo   il 27/02/2007 12.43.56, 213.140.6.xxx
Tuttavia Giamba ha estimatori: Malvino e Jazztrain, per dirne due.
– commento di erasmo-jamba   il 27/02/2007 12.53.34, 82.51.205.xxx
che nessuno si offenda….. ma siete colleghi

Grande! [Commento del mitico Derattizzatore]

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 27/11/2011 11:13 pm

    ” Infatti dall’immensa Supervisora a tedduccio, dal nostro amato ed inimitabile prof. di greco e latino sino al suo amato o amasio (non ricordo mai, mi confondo sempre) reggicalze, sono scesi in branco”:

    Infatti il loro puzzo si sentiva da lontano un miglio…

    • 28/11/2011 5:56 am

      Ti segnalo quest’altra chicca: “barbara ha detto…
      Non c’è niente da fare: appena arriva quella gente lì, qualunque spazio si trasforma istantaneamente in un bordello (a proposito: credo di poter vantare qualche conoscenza su cosa sia il cazzo di un uomo (chi se ne frega, sic!), ma confesso la mia assoluta ignoranza su cosa possa essere “un cazzo di un cazzo”).
      Signorina, se la prenda con i suoi compari che amano fare i provocatori, non con me, Thorgen o Top Ganz.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: