Skip to content

Da Jazztrain riceviamo e volentieri pubblichiamo: per l’ennesima volta predicano bene e razzolano male

15/12/2011
by

La nostra corte dei miracoli preferita non smette mai di stupirci; infatti, pur manifestando solidarietà al governo senegalese  per i tragici fatti accaduti a Firenze, esprime con il ditino alzato alcune sacrosante riserve,  ecco cosa scrive uno dei maggiori intellettuali del gruppo: “E’ tuttavia nostra speranza che se un giorno, si spera molto a venire, fossimo noi costretti da un capriccio del destino a chieder lumi sui rapporti che intercorrono in Senegal tra Wolof e Mandinka, o tra Fulani e Serer, non ci si risponda che solo l’8% dei senegalesi non è musulmano.

Come al solito costoro scrivono periodi il cui contenuto è ambiguo e che si presta a parecchie interpretazioni;  una di queste potrebbe essere, ma spero di sbagliarmi, che essere musulmano è un crimine.

Come al solito la nostra scioperata corte ha fatto a gara a chi scriveva la scemenza più grossa. Stavolta  è successo un fatto che ha come protagonista involontaria la nostra cara Barbarella:

  • barbara[faked]

    14 dicembre 2011 at 19:29

    Mentre i somali chiamano negri (e li disprezzano immensamente) i bantu, perché sono un po’ più scuri di loro. E i musulmani arabi in Sudan sterminano i musulmani negri perché sono negri. Ma è chiaro a chiunque che tutto questo col razzismo non ha niente a che fare.

  • Erasmo

    14 dicembre 2011 at 17:07

    Parrebbe di capire che il governo senegalese si fidi poco sia del governo italiano, che della nostra magistratura. Sbagliando, ovviamente: la nostra magistratura è lenta, ma sicuramente democratica.
    [Miiih, sig.Topo: non potrà negare che mi sono portato bene, stavolta]

  • 14 dicembre 2011 at 22:48

    Per favore, prendete a randellate sulle gengive quel coglione che si è appropriato della mia identità, grazie.

    barbara, quella vera.

  • la redazione

    14 dicembre 2011 at 23:16

    Si tratta del sig.Pizia, che effettivamente è un coglione [sic!]. Adesso dovrebbe essere nell’impossibilità di rompere. [il signor erasmo non ha il coraggio di firmarsi?]

 

Guarda un po’ quanto è maleducato questo signor Pizia che si spaccia per una povera vecchia acida indifesa. Che modi sono Signor Pizia, lo sa che queste cose non si fanno? Non è giusto spacciarsi per una blogger, non è giusto taroccare i commenti degli altri, non è giusto comportarsi così. Prenda esempio da Erasmo o da Red. Cac. loro non farebbero MAI una cosa del genere.
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: