Skip to content

Colossale figura di merda

22/02/2012
by

Egregio sig. Parsifal, abbiamo scoperto oggi che Lei è un gigantesco, patetico bugiardo:  nell’ambito del Suo post di oggi, infatti, riguardante la condanna in primo grado a Corrado Formigli, pur di dare addosso a Michele Santoro Lei si è spinto a scrivere una colossale, vergognosa menzogna: oltretutto ridicola perché salta letteralmente agli occhi di chiunque sappia leggere, visto che nella Sua fessaggine Lei ha pensato bene di riportare la pietra di paragone, cioè l’articolo del “Corriere”. Ma vediamo questa menzogna nel dettaglio, Lei scrive:

Dice oltretutto Formigli che si è fatto risentire solo recentemente, dopo “un lungo silenzio”. Te credo: a differenza del povero Formigli, che i soldi non ce li ha, Santoro si sarà preoccupato non poco di un pignoramento della sua villa sulla costiera amalfitana.”

Nell’articolo del “Corriere”, da Lei stesso linkato, si legge invece :

Santoro è stato assolto. L’ha chiamata?
Dopo un lungo silenzio: «Ci sentiremo presto».”

Nell’articolo le risposte di Formigli a Nino Luca sono sempre tra virgolette: risulta perciò evidente che il “lungo silenzio” non è affatto quello di Santoro nei confronti di Formigli, ma quello di quest’ultimo nel rispondere alla domanda del giornalista del “Corriere” su Santoro.  E risulta altrettanto evidente che Lei, sig. parsifal, nella Sua foia anti-Santoro ha invece ignorato le virgolette di cui sopra: o per via di una svista clamorosa, o appositamente, in ogni caso per far apparire una cosa che non esiste. Fesso.

AGGIORNAMENTO:

Il sig. parsifal, oggi:

“...ma traspare l’imbarazzo dell’ex-collaboratore che evidentemente, nel momento difficile, ha conosciuto l’uomo per quello che è.“:

Peccato che tutto questo non c’entri una beata minchia con la balla che il sig. parsifal ha raccontato, e alla quale cerca invano di rimediare arrampicandosi disperatamente sugli specchi.

 

PS:  a noi di Santoro non frega una cippa, qui non c’interessa difendere chicchessia, come invece fanno i topgonzi col sig. berlusconi: abbiamo solo fatto rilevare che il sig. parsifal, pur di dare addosso a Santoro, non ha esitato a dire una menzogna colossale, per malafede o per errore dovuto alla fretta di attaccare quel giornalista, qui nulla importa.  Perciò sig. parsifal, zitto e mosca. Fesso.

.

Annunci
31 commenti leave one →
  1. jazztrain1 permalink
    22/02/2012 1:11 pm

    Corrado Formigli nel suo blog dice: “Un giudice di Torino ha condannato me e la Rai a risarcire con 7 milioni di euro Fiat per aver realizzato un servizio, nel dicembre del 2010, per la trasmissione Annozero.” E’ evidente che la condanna è stata data a Formigli, non a Santoro.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/02/21/io-la-rai-e-fiat-tanti-saluti-al-diritto-di-critica/192810/

  2. 22/02/2012 1:20 pm

    Il punto però è che il sig. parsifal, convinto di riportare a Camelot il Santo Graal, si è invece ritrovato in mano un gran pugno di merda.

    • jazztrain1 permalink
      22/02/2012 1:24 pm

      Perché, come tutti i suoi compari di merende, è uno che ragiona per schemi e luoghi comuni ed è convinto da buon cattolico militante di possedere la Verità. Già pregustava da nostalgico berlusconiano qual è l’idea di aver ridicolizzato Santoro e company.

  3. jazztrain1 permalink
    23/02/2012 12:16 pm

    L’impareggiabile non si arrende: http://topgonzo.wordpress.com/2012/02/23/abbiamo-le-prove-g-a-stella-e-un-razzista/.
    Ecco la chicca del nostro: ” Si sa che su questo blog [fognolandia, n.d.r.] ci teniamo a citare le persone con nome e cognome, italiani e non, perché dare un nome ed un cognome piuttosto che usare perifrasi come “il traduttore afghano” o “l’autista libico” è una faccenda di dignità.”

    Buffone che non sei altro, invece di fare la morale, perché non ti firmi con il tuo vero nome e cognome se hai coraggio, invece di nasconderti vigliaccamente con il tuo nick?

  4. jazztrain1 permalink
    23/02/2012 2:35 pm

    Dialogo sui massimi sistemi tra un simpatizzante del Maresciallo Petain e del regime collaborazionista ed un clericale neo berlusconiano: “Myollnir
    23 febbraio 2012 at 14:27

    Sbaglio, o Stella è per i veneti quello che Gad Lerner è per gli ebrei?

    PS: sono andato a rileggermi il suo precedente post, Erasmo. Mi è piaciuta molto la correzione del refuso da parte dell’impareggiabile archetipo. [Di cosa farnetica questo imbecille.]

    Replica
    parsifal
    23 febbraio 2012 at 15:11

    “Sbaglio, o Stella è per i veneti quello che Gad Lerner è per gli ebrei?”

    Azzeccatissima.

  5. jazztrain1 permalink
    23/02/2012 5:48 pm

    L’impareggiabile baciapile, non contento di aver fatto un figuraccia in pubblico per aver preso fischi per fiaschi, scrive un post nel quale, non si capisce per quale motivo, se la prende con me.
    http://topgonzo.wordpress.com/2012/02/23/una-doverosa-corrige-al-post-su-santoro/#comments

    L’autore del post che ti ha ridicolizzato, mio caro impareggiabile baciapile, l’ha scritto Thorgen. Io mi sono permesso di fare come i tuoi compari di merende: mettere sale sulla piaga. Fesso!

  6. jazztrain1 permalink
    23/02/2012 6:40 pm

    Bella questa: “Sig.Train, ma è possibile che lei non riesca a finire una frase ricordandosi di come l’ha cominciata?”

    Mio caro anellide, è mai possibile che non sei più capace di copiare e incollare come si deve?

  7. Thorgen permalink*
    23/02/2012 6:51 pm

    “…ma traspare l’imbarazzo dell’ex-collaboratore che evidentemente, nel momento difficile, ha conosciuto l’uomo per quello che è.”:

    Peccato che tutto questo non c’entri una beata minchia con la gigantesca balla che il sig. parsifal ha raccontato, e alla quale ora cerca invano di rimediare arrampicandosi disperatamente sugli specchi.

    PS: a noi di Santoro non frega una cippa, qui non c’interessa difendere chicchessia, come invece fanno i topgonzi col sig. berlusconi: abbiamo solo fatto rilevare che il sig. parsifal, pur di dare addosso a Santoro, non ha esitato a dire una menzogna colossale, per malafede o per errore dovuto alla fretta di attaccare quel giornalista, qui nulla importa. Perciò sig. parsifal, zitto e mosca.

    • jazztrain1 permalink
      23/02/2012 8:02 pm

      Per malafede, semplicemente per malafede. Così come sono in malafede i suoi compari.

  8. jazztrain1 permalink
    23/02/2012 6:54 pm

    P.S. “Ricordandosi come l’ha cominciata.” Non come hai scritto tu,o buon anellide: “Ricordandosi di (sic!) come l’ha cominciata.”

    Meno male che fai parte dell’Accademia della Crusca de’ noantri…

  9. Thorgen permalink*
    23/02/2012 7:07 pm

    Erasmo

    14 febbraio 2012 at 10:49

    “Poi l’eco arriva in Italia, ma è proprio come un eco…”:

    Dell’inizio di questa invece il sig. erasmo si ricordava benissimo: come si vede alla fine, purtroppo.

    PS: un’eco, sig. erasmo, un’eco, cazzo!*

    *citazione.

  10. jazztrain1 permalink
    23/02/2012 8:07 pm

    ULTIMA ORA: Santoro sta esprimendo pubblica solidarietà al collega Corrado Formigli. La toppa è stata peggiore del buco!

    • jazztrain1 permalink
      23/02/2012 8:09 pm

      Parsifal ha dimostrato ancora una volta di essere un BUFFONE!

  11. jazztrain1 permalink
    23/02/2012 11:28 pm

    Gli idoli di Erasmo sono Berlusconi, Bush e Bossi.

    • 24/02/2012 12:14 am

      Bossi Renzo, peraltro, nemmeno il padre.

      • jazztrain1 permalink
        24/02/2012 5:59 am

        Non a caso ama le trote ed odia i sauri! 🙂

  12. Erasmo permalink
    24/02/2012 12:09 am

    Per me topa o buco pari son, ché non ne vedo da decenni…

  13. 24/02/2012 12:18 am

    red. cac.

    23 febbraio 2012 at 22:37

    “Quello, più vivido e acceso, della quinta foto, l’ultimo in basso, dev’essere del sig. Train che ha appena finito di dimostrare che la fica non esiste.”:

    Cosa alla quale il sig. cac. ha abbondantemente dimostrato di credere.

  14. jazztrain1 permalink
    24/02/2012 6:45 pm

    Cosa farnetica questo mitomane…

    “Ma vede, sig.Train, lei spara così perché crede, erroneamente, che noi abbiamo ingaggiato una gara a chi spara la proprietà transitiva più grossa. Sarebbe, obiettivamente, uno sport nel quale lei è allenato: non esiste infatti un suo discorso “di politica” che non si sia esaurito nel proclamare la vicinanza a questo o quello.
    Ma lei sbaglia terreno di confronto. Se noi elenchiamo i suoi idoli (abbiamo dimenticato Celentano, e ce ne scusiamo) non è per ingaggiare una lotta a chi ce l’ha più lungo, o a chi fa l’accusa più sanguinosa. No davvero, sig.Train. Lo vuole capire o no che lei è oggetto di studio, e anche di dissezione? Lei sta sul tavolo di marmo nell’anfiteatro di anatomia, e noi esponiamo a studenti e studiosi i suoi putrescenti organi. Le spiace stare fermo mentre lavoriamo?”

    La dissezione si fa sui cadaveri, non sugli esseri viventi (a meno che tu non mi voglia morto). Ti ricordo che sono vivo e vegeto mentre tu ormai sei a un passo dall’indossare definitivamente la camicia di forza a causa dei tuoi deliranti commenti.
    Una prece

    • 24/02/2012 10:15 pm

      Nel frattempo noi qui ci divertiamo moltissimo, guardando degli imbecilli che credono di sezionare chissà che cosa: la clowneria involontaria nasconde risorse inaspettate…

      • jazztrain1 permalink
        24/02/2012 10:23 pm

        Un altro esempio di clowneria involontaria…
        red. cac.
        24 febbraio 2012 at 21:53

        Un rapporto peggiore di quello che ha con la logica il sig. Train lo ha soltanto con la fica, al punto che sta tentando di negarne l’esistenza.
        Dal momento che è riuscito a dimostrare che si può scrivere senza conoscere l’analisi logica e insegnare filosofia ignorando la logica, ma non ancora che è possibile vivere senza la fica – tant’è che lui s’è fatto quattro fidanzate, due delle quali hanno l’alluce opponibile grazie alla C.S.S.F. (Clínica da Satisfação Sexual em Fortaleza) – in questo campo deve ancora fare molti progressi.

        Erasmo
        24 febbraio 2012 at 23:01

        Credo anch’io che -a parte un IQ straordinariamente basso- il problema del sig.Train sia prevalentemente quello: LOPS (*).
        Tuttavia, ha anche dei consigliori che lo spingono a esporsi in modo imbarazzante.

        (*)Lack Of Pussy Syndrome

        Semplicemente penosi. Andate a zappare che è meglio….

  15. Top Ganz permalink
    24/02/2012 7:09 pm

    Glielo dico da questo nobile e liberale contesto, ché lì da loro la critica è consentita come in Albania ai tempi di Enver Hoxha: Pardipalle, tenero Pardipalle, fai solo pena e per la verità, dopo il rattoppo, anche un po’ schifo.
    Ma che vi costa dire una volta, una volta sola: scusate, mi sono sbagliato, ritiro tutto? Che senso ha scrivere post e che credito possono riscuotere quando contrastano già manifestamente con la realtà dei fatti? Possibile che per voi anche la realtà conclamata non conti un cazzo? Com’è possibile che voi abbiate ragione sempre e comunque, anche quando persino un cane legge il vostro torto marcio? Che senso hanno le vostre antipatie “a prescindere”? Come sarebbe, cioè, che gli antipatici ai topgonzi abbiano sempre e comunque torto solo in forza delle vostre presunzioni e idiosincrasie, anche quando nenache aprono bocca e non danno segni di sé?
    Ve lo dico anche nel vostro interesse, Pardipalle caro, perché comportandovi così, quando non fate pena e ribrezzo, fate ridere financo i polli.

    • 24/02/2012 10:09 pm

      Infatti abbiamo deciso di suggerire agli psichiatri i post dei topgonzi come antidepressivi.

      PS: presto dedicheremo un post all’argomento.

  16. jazztrain1 permalink
    24/02/2012 7:38 pm

    Se dovessero ammettere tutte le bestialità che hanno scritto dovrebbero immediatamente chiudere quella immonda cloaca che loro chiamano blog. E’impossibile dialogare con personaggi in malafede come Parsifal, Erasmo e la loro intera corte dei miracoli.

    P.S. Top Ganz, erasmuccio ha avuto il coraggio di rispondere alle tue domande oppure continua a farsela addosso dalla paura?

  17. jazztrain1 permalink
    24/02/2012 7:54 pm

    “Lo sa che lei ha con la logica lo stesso rapporto che il sig.Superman ha con la kriptonite?”

    La tua logica, caro anellide, è quella di un malato di mente.

  18. 24/02/2012 11:04 pm

    red. cac.
    24 febbraio 2012 at 21:53

    “Un rapporto peggiore di quello che ha con la logica il sig. Train lo ha soltanto con la fica, al punto che sta tentando di negarne l’esistenza…in questo campo deve ancora fare molti progressi.”:

    Il sig. cac. non nega l’esistenza della fica: è la fica che gli si nega.

    PS: però non demorda, sig. cac., continui nella sua ricerca dell’anima gemella.

    • jazztrain1 permalink
      25/02/2012 12:21 am

      prima o poi la troverà….

      • 25/02/2012 12:43 am

        Sì, forse, però solo se evita di farle vedere subito la sua faza…

      • jazztrain1 permalink
        25/02/2012 6:37 am

        Oddio, meglio non pensarci.

  19. jazztrain1 permalink
    25/02/2012 6:41 am

    Imperterrito l’anellide si scopre bucolico e agreste.

    Il disprezzo del sig.Train per il lavoro manuale raggiunge l’apice quando parla del lavoro dei campi. E’ una ben distorta cultura, la sua, sig.Train. Ad essa dobbiamo una parte non piccola dei nostri mali.
    Perché mai dovrei disprezzare il lavoro dei campi, anzi uno come te sarebbe utilissimo per la causa della nostra agricoltura. Finalmente imparerai a zappare,arare e seminare, così, una volta tanto, potrai dare un senso ed un significato alla tua inutile vita.

Trackbacks

  1. La giostra dei cretini « TOPGONZOCHAINSAWMASSACRE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: