Skip to content

Sor Parsifal parla di film e armi e…spara cazzate a raffica

13/06/2012
by

Non pago di aver coniato “apologesi”, il nostro cazzaro ne ha sparato un’altra delle sue: si è messo a parlare ad minchiam di un film del quale non ha capito, per l’appunto, una minchia, o, peggio, che non ha affatto visto:

Dieci anni fa un fesso doc come Michael Moore divenne il simbolo dei fessi doc che in USA lanciarono la crociata liberal contro il possesso di armi da fuoco, sull’onda dell’emozione per una strage in un liceo: uno svalvolato uccise dodici persone sparando all’impazzata. In questi dieci anni non è servito a molto far presente che il problema non è il possesso di armi, ragionevolmente regolamentato, ma il fatto che gli svalvolati girino liberi tra noi.”

A’ sor Parsifal, ma che cazzo sta’ a dì? Michael Moore attribuiva la colpa degli ammazzamenti negli USA alla paura diffusa ad arte dalle tv americane, che enfatizzano le notizie sulla violenza  quotidiana per fare audience, ingenerando ansia e quindi uno stato d’animo predisposto a reagire alla minima provocazione in chi porta le armi; al fatto che si possano comprare addirittura armi da guerra praticamente ovunque, esibendo documenti ottenibili facilmente dal proprio medico di base;  e alle pressioni della lobby delle armi e della National Rifle Association. Tant’è vero che il regista, proprio per dimostrare che di per sè stesso il possesso di armi non significa pericolo sociale, faceva il raffronto con la situazione del Canada, dove in proporzione le armi detenute dai privati sono molte di più, ma utilizzate per tutt’altro fine (i canadesi possiedono più che altro fucili da caccia), e gli omicidi da arma da fuoco, invece – sempre in proporzione – molti di meno; e dove i media televisivi sono più corretti verso gli spettatori. Prima di scrivere, il sig. Parsifal dovrebbe prima controllare se il cervello è collegato, ammesso che ne abbia uno. Fesso.

Annunci
12 commenti leave one →
  1. Ancora pontifica, Sor Parsifal permalink
    14/06/2012 5:24 am

    “A dimostrazione che il teatrino sono capaci di farlo anche oltralpe, oggi la signora Trierweiler ha detto che il suo pronunciamento contro la signora Royal non è opera sua, ma di un pirata che è entrato nel suo account Twitter. Senza commento.”

    Appunto, astieniti dal commentare che è meglio per te e fai miglior figura, se non vuoi far parte anche tu di questo ridicolo teatrino. Uno dei problemi che Twitter ha è l’hackeraggio. Non è la prima volta che avvengono casi del genere.

    http://www.rockol.it/news-106770/Arrestato-l-hacker-entrato-nell-account-Twitter-di-Britney-Spears-e-Lily-Allen

  2. Sparatoria all'ultimo sangue permalink
    14/06/2012 5:32 am

    tra sor parsifal e teddy bear.

    teddy
    10 giugno 2012 at 19:41

    Ha scoperto qualche uso alternativo delle armi?
    Parsifal, credo che Lei stia perdendo un po’ il senso della misura.
    Ma non importa: vuol dire che farò a meno di commentare i suoi post.

    Replica
    parsifal
    10 giugno 2012 at 20:04

    Scusi teddy, ci sembra che la misura l’abbia persa lei, anche perché sull’argomento lei ha tirato fuori frasi fatte, inutili perché basate su opportune scelte di parole, non ci sembra tirate fuori dall’esperienza personale; Meltemi le ha risposto con un caso concreto della sua vita. In definitiva le armi possono non togliere nessuna vita, perché possono fungere da deterrente, possono ferire e non uccidere, ed in ultima istanza possono certamente togliere la vita ad un aggressore e salvarla ad un aggredito. Siamo certi che lei non mette aggressore e aggredito sullo stesso piano.

    teddy
    10 giugno 2012 at 21:48

    La misura cui mi riferivo io ha nulla a che vedere col post.
    Evidentemente Lei scrive senza considerare il tono con cui lo fa e a chi si sta rivolgendo. Ripeto: non è un problema. Le lascio anche l’ultimo commento, sperando che le attenui lo stress. Tante buone cose.

    Come mai i sig. Erasmo e company non prendono posizione? C’è stato un litigio tra due componenti della cosiddetta redazione di questa cippa che si sono cordialmente mandati a quel paese in pubblico e il signor Erasmo non è stato capace di proferir verbo, lui che ha sempre la lingua lunga su tutto persino sulle questioni nelle quali ha dimostrato di non avere alcuna competenza. Chi ha letto, ha capito benissimo che i dissapori tra i due sono pubblicamente esplosi e che la compattezza tra i componenti storici di questa ridicola redazione non esiste più. Non ci raccontino balle del tipo (normale discussione etc..), perché abbiamo capito da tempo che hanno seri problemi al loro interno e che sono drammaticamente esplosi.

  3. Le perle di red. permalink
    15/06/2012 4:30 am

    Doppia perla di Red.

    Cominciamo con la prima: “Parzialmente O.T.
    Il dottor Malvone giorni fa è stato ripubblicato dal capitano suo capitano sig. Ferrara Giuliano. Non si sa se il capitano suo capitano lo abbia pubblicato per dargli uno schiaffo morale o se invece si ricostruiscano antiche sintonie
    [o per fare un dispetto al nostro red. che sta palesemente crepando d’invidia n.d.r].”

    La seconda perla si caratterizza per l’altissimo senso morale che ha determinato una riflessione talmente profnda da lasciare tutti a bocca aperta.

    “Al funerale di Berlinguer c’erano molti fessi [cominciamo bene, eppure dovrebbe sapere che un uomo che sta morendo mentre stava sostenendo un comizio elettorale suscita sempre una naturale pietas, possibile che costui non sia capace di porsi domande ovvie come questa?] ma, per ragioni non solo anagrafiche, certamente non c’era il fesso archetipico [ancora una volta ostenta in pubblico i suoi disturbi paranoici; comunque, quali sarebbero queste ragioni? Mistero n.d.r]. Solo oggi però ci si rende conto che, essendo l’archetipo già in vita, a quel corteo anzi lugheo di fessi mancava il mazziere.” [no comment, n.d.r.]

  4. Le perle di red.II permalink
    15/06/2012 4:44 am

    O La pedagogia di red.

    Scoperto il metodo pedagogico di red., alias novello Pestalozzi:”Ho letto qualcosa sulla riforma dell’insegnamento primario che si accingerebbe a varare in UK il sig. Gove, che pretende che i fanciulli imparino le tabelline e le poesie a memoria. Moti di rivolta fra i docenti, perché sarebbero costretti a impararle pure loro.”

    Un altro metodo pedagogico all’avanguardia potrebbe essere quello di ripristinare la bacchetta e le punizioni corporali, di correggere i mancini e di punirli duramente se continuano a scrivere con la sinistra. In fondo sarebbe questo il modello di scuola cui il nostro eroe aspirerebbe; gli studenti sottoposti a simile disciplina dovrebbero essere docili e passivi, costretti ad imparare a memoria le fesserie che lui quotidianamente somministra a coloro che sono capitati nelle sue grinfie.

    • 15/06/2012 8:47 am

      In effetti saremmo molto curiosi di conoscere, dalla viva voce dei suoi studenti, l’effettivo valore di questo gradasso: sa com’è, sig. cac., in fatto di insegnamento l’autoreferenzialità non basta.

      • Le ossessioni del Sor Erasmo permalink
        16/06/2012 6:58 am

        nei confronti di jazztrain mi sembrano talmente eccessive che mi lasciano di stucco. Sembra quasi, secondo la sua “si fa per dire” logica, che tutti mali del mondo derivino da jazztrain. Qualunque argomenti affronti dal futile al politico lo mette sempre in mezzo anche se sa benissimo che non c’entra affatto. Si legga questo commento: “ Qualche tempo fa, se si fosse cheisto ai lavoratori (quelli veri) chi era il loro nemico di classe, 8 su 10 avrebbero risposto “il padrone”. Oggi, 7 su 10 già rispondono “il sig.Train”. Un altro 10%, e siamo maturi per la rivoluzione.”

        Gli vorrei chiedere, solo per soddisfare la mia curiosità, da dove deriva tutto questo folle livore?

  5. Al titolare del blog permalink
    16/06/2012 7:17 am

    vorrei porre alcune domande. Nel commento intitolato Sparatoria all’ultimo sangue, si parla di un violento litigio avvenuto da due membri della redazione: Sor Parsifal e Sor Teddy. Ebbene, cosa è successo tra i due? Perché si sono pesantemente insultati? Gli altri redattori fanno finta di nulla e non dicono una parola intorno all’accaduto. Non crede Sig. Thorgen che in quel blog manchi un po’ di trasparenza?

    • 17/06/2012 12:30 pm

      Sa com’è, il vivere pigiati uno addosso all’altro in una fogna ogni tanto scatena lotte di territorio.

  6. Da morire dal ridere permalink
    16/06/2012 11:53 am

    Sor Erasmo scrive: “Il sig.Lombardo, con i nostri soldi, vuole assumere 20.000 signori Train.”

    Dovrebbe sapere Sor Erasmo che Jazztrain non è mai stato un articolista, non è mai stato assunto in enti locali e che non lavora in Sicilia. Sor Erasmo ripete come un mantra che lui paga le tasse, come se fosse una sua prerogativa, mentre dovrebbe essere un suo dovere visto che tutti i cittadini le pagano, soprattutto i dipendenti statali (basti vedere una busta paga e capire la differenza tra quello che percepiscono al netto e quello che percepiscono nominalmente al lordo). Per pagare le tasse sor Erasmo dovrebbe lavorare, ma nessuno sa che lavoro faccia costui visto che sta 24 ore su 24 a fare lo scemo in internet.

    • 17/06/2012 12:21 pm

      Ravana dalla mattina alla sera in una lettiera piena di fango e merda, com’è sua natura.

  7. 18/06/2012 11:15 pm

    Tra parentesi, c’era sfuggita questa cazzata, che il sig. Meltemi ha voluto dire da par suo sull’argomento “armi e stragi”:

    Meltemi

    8 giugno 2012 at 06:55

    Guardi Teddy, da Doretta Graneris e Pietro Maso a Sarah Scazzi e Yara Gambirasio, la quasi totalità dei delitti che hanno coperto le pagine dei giornali sono stati compiuti con armi da taglio, soffocamento, veleni, corpi contundenti ecc.“.

    E invece Doretta Graneris sterminò la sua famiglia, insieme al suo fidanzato, proprio a colpi di pistola, sig. Meltemi: veda d’informarsi bene, prima di deporre certe caccole.

  8. Questo Meltemi è entrato nelle grazie permalink
    19/06/2012 5:33 am

    di Sor Erasmo e Sor Parsifal, senza volerlo è stato lui a far scatenare il furibondo litigio tra Sor Parsifal e Sor Teddy. Litigio che ancora oggi non è stato smentito dal Sor Erasmo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: