Skip to content

Esami ai raggi X

28/06/2012
by

Questo esemplare post ci ha generosamente fornito una perfetta radiografia intellettiva (oltre che culturale) del sig. cac. e dei suoi paredri*. Grazie infinite, sig. cac. & C.

 

*Tale valore documentario si applica anche a quest’altro post, ovviamente nei confronti del sig. marcoz.

Annunci
49 commenti leave one →
  1. 28/06/2012 2:11 pm

    Caro Thorgen, questi tizi non lavorano mai? Non mi spiego come mai sono tutto il santo giorno attaccati in internet.

    • 28/06/2012 2:18 pm

      Il problema è quello che producono, quando stanno al lavoro, se ci stanno.

    • 28/06/2012 2:57 pm

      Come fanno a stare tutto il giorno attaccati a Internet? Posso rispondere solo per me. La spiegazione è semplice: basta non farsi beccare dal datore di lavoro (che poi, in realtà, consiste esclusivamente nel non prendere le pasticche per tenere sotto controllo il mio disturbo di sdoppiamento della personalità).

      • 28/06/2012 3:12 pm

        La domanda non era rivolta a te. 🙂

      • 28/06/2012 3:16 pm

        Vedendomi citato nel corpo del post, pensavo fosse una domanda omnicomprensiva. Come non detto, allora.

  2. 28/06/2012 2:14 pm

    Ho letto il post di Marcoz, non immaginavo che fosse un si grande pedagogo.

    • 28/06/2012 2:20 pm

      A casa si sta esercitando col “piccolo Himmler”, in edizione per minus habens.

  3. 28/06/2012 4:02 pm

    Tranquillo, sig. marcoz: capisco che il suo ego sia smisurato, ancorché scisso in due parti, ma quando parliamo di nullafacenti non ci riferiamo mai a lei.

  4. Le perverse fantasie sessuali dei topgonzi: Sior Erasmo e Sior Cac. permalink
    29/06/2012 3:43 am

    nei confronti di Jazztrain. Il Sior Erasmo è rimasto alla fase anale e scrive questo commento il cui contenuto morboso è palese: “Si apre il meeting di Bruxelles. Fossimo nel sig.Train, ci preoccuperemmo per l’integrità del nostro culo. Come, sig.Train? se parliamo di lei in quanto archetipo? Stavolta preferiamo non rispondere.”

    Appunto, non risponda Sior Erasmo, perché tutto quello che scrive potrebbe essere utilizzato come esempio manuale delle sue lascive psicopatologie sessuali.

    Altrettanto morboso, ma non meno violenta è la parafilia di Red. Cac., il quale non si contenta di possedere sessualmente, ma vorrebbe umiliare il suo “archetipo” junghiano: “In quanto archetipo e in quanto sig. Train. So da fonte certa che si passano la foto del giraffone che monta cazztrain.”

    Una fantasia che rivela contemporaneamente sia violente pulsioni omofile, sia comportamenti sadici.

  5. L'invidia di Red. permalink
    29/06/2012 12:10 pm

    Nessuno capisce per quale motivo al Sior Red. Cac. dia tanto fastidio che Jazztrain giochi bene a scacchi e partecipi ai tornei. Eppure dovrebbe sapere, provinciale com’è, che Genova ha una gloriosa tradizione scacchistica ed ha circoli rinomati quali il Luigi Centurini. Invece di partecipare a sane attività scacchistiche preferisce irridere la passione che il sig. Jazztrain ha per questo gioco. Probabilmente l’invidia lo fa sragionare più del solito altrimenti non avrebbe scritto simili parole: “Tuttavia fa piacere che l’Italia abbia vinto anche per quel fesso del sig. Train che detesta il calcio e crede che fessi siano solo i tifosi del futbol [tifosi come lui, sic!], come se il fesso più fesso non facesse lo scopino a tornei del nobil juoco tipo quello recente di Perdasdefogu.”

    L’invidia è davvero una brutta bestia, nevvero Sior Red.?

  6. Sull'invidia permalink
    29/06/2012 12:20 pm

    Il filosofo Bertrand Russel diceva: “L’invidia è una terribile fonte di infelicità per moltissima gente.”

    E’ il caso di Red. Cac.

    • 29/06/2012 12:29 pm

      Scusate se mi faccio ancora vivo (mi sono registrato al thread e mi arrivano le notifiche di commento). Purtroppo, oltre ai disturbi più evidenti (personalità multipla, umorismo compulsivo, ecc.), ne ho uno non meglio identificato, che mi causa attacchi di curiosità. Nel caso specifico, si tratta di una curiosità molto personale altre volte manifestata ma mai soddisfatta, visto che, in passato, alla richiesta di lumi non ricordo sia mai arrivato alcun chiarimento. La curiosità è riassumibile nella seguente domanda: invidia di cosa?

      Saluti

      • L'inutile domanda di Marcoz permalink
        29/06/2012 2:23 pm

        Legga il commento intitolato l’Invidia di Red., Sior Marcoz, anche lei arriverebbe a capirlo. Invidia del Sior Red. Cac nei confronti di Jazztrain perché quest’ultimo sa giocare a scacchi e partecipa ai tornei.

      • 29/06/2012 2:41 pm

        Se è davvero così, Red. Cac. non sta troppo bene.

      • Meglio tardi che mai, Sior Marcoz permalink
        29/06/2012 2:51 pm

        Finalmente ha capito che Sior Red. Cac. non ci sta proprio con la testa.

      • 29/06/2012 3:03 pm

        È solo una questione di logica proposizionale: se X invidia Y perché Y gioca e partecipa a tornei di scacchi, allora X ha qualche problema (come si fa, infatti, a invidiare uno perché gioca e partecipa a tornei di scacchi?)

      • Lo chieda a Red. Cac. permalink
        29/06/2012 3:12 pm

        Sior Marcoz, non lo chieda a noi. L’invidia è un sentimento, non un gioco logico.

      • 29/06/2012 3:45 pm

        Quindi, le condizioni cambiano, a abbiamo: se il sentimento di invidia di X per Y perché Y gioca a scacchi non ha motivazione logica (e può benissimo essere così), allora X non invidia Y perché Y gioca a scacchi ma X invidia Y solo perché X desidera invidiare Y.

  7. .jazztrain1 permalink
    29/06/2012 4:26 pm

    Marcoz, non pensavo che tu fossi l’erede di Ludwig Wittgenstein dopo essere stato l’erede del pedagogo Pestalozzi. Purtroppo vorrei farti notare che questo non è un gioco linguistico perché il sentimento d’invidia, come quello della gelosia etc., non è razionale e non si presta ad una interpretazione meccanica tipo se x allora y ma y allora x se non si conoscono le cause che l’hanno generato. Non vi è alcun dubbio che la frasa analizzata rivela un profondo rancore nei miei confronti (vedi la frase volutamente dispregiativa sullo scopino) per non parlare poi del disprezzo mostrato nei confronti della città di Palau che diventa, non si sa per quale motivo, Perdasdefogu. Un tono così aspro,oltre ad essere del tutto gratuito, non ha alcuna ragion d’essere. Una spiegazione plausibile potrebbe essere l’invidia, un sentimento profondamente meschino che ha caratterizzato più volte questo personaggio. Se ci fai caso, caro Marcoz, uno che quotidianamente trascorre la giornata insieme ad altri personaggi degni di lui solo per parlar male degli altri, non è forse un invidioso? A te la risposta

    P.S. Ringrazio, l’anonimo commentatore, perché se sapessi giocare a scacchi come si deve sarei come minimo un giocatore di altissimo livello. Diceva giustamente Alekhine che non bastano tre vite per imparare a giocare a scacchi ed ovviamente aveva ragione.

    • 29/06/2012 5:00 pm

      Che il sentimento non segua necessariamente percorsi logici, lo sappiamo.
      Tuttavia, noi siamo in grado di ritenere più ragionevole un sentimento piuttosto di un altro, che, per qualche motivo, riteniamo ingiustificato.
      Prendiamo la citata gelosia, per esempio. Noi di certo riterremmo logico un forte sentimento di gelosia da parte di un uomo nei confronti della propria moglie, mentre considereremmo irragionevole lo stesso sentimento nei confronti di un personaggio di un fumetto.
      Per l’invidia vale lo stesso principio.
      Attribuire, quindi, la causa dell’invidia all’attività scacchistica in sé, richiede il conforto della ragionevolezza di detto sentimento, a prescindere dalla forma con cui si manifesterebbe, perché ciò non è evidente.

      Quindi, ricapitolando: data come premessa l’invidia di X perché Y gioca e partecipa a tornei di scacchi e considerato che la ragionevolezza di tale invidia non è dimostrata, X è irrazionale
      Perciò, se l’invidia di X è irrazionale (cioè, non avendo X motivi validi per invidiare Y), allora X invidia Y solo per invidiare Y.

      • 29/06/2012 9:52 pm

        sig. marcoz, rientro ora nel mio blog e vedo che vi ha depositato le sue caccole, se possibile ancor più mefitiche del solito; a parte il fatto che se c’è qualcuno che non sta bene, qui e nell’intera blogosfera, quello è proprio lei, che è peraltro l’ultima persona – si fa per dire – ad essere invidiabile, vediamo di intenderci una volta per tutte sulle regole di questa casa: se lei vuole può fare lo stronzo a casa sua, oppure presso quella fogna piena di merda che i suoi titolari chiamano “Topgonzo’s blog”, o in qualsivoglia altro loco le aggradi – qui, NO: qui lei le prese per il culo, velate o meno, nei confronti del mio amico Jazztrain NON le può proprio fare, e oggi c’è riuscito solo ed esclusivamente perché il sottoscritto era assente; ragion per cui ora io la sbatto fuori da qui a calci in culo, e la ficco per molto tempo nel congelatore fatto per quelli come lei, almeno sinché lei non entrerà qui dentro in punta di piedi e si comporterà in modo rispettosissimo e gentilissimo verso Jazztrain, che di questo blog è amico e ospite d’onore. E ora, fuori dai coglioni.

  8. Della serie il bue dice cornuto all'asino permalink
    29/06/2012 4:53 pm

    Un commentatore di Galatea particolarmente antipatico al Sior Erasmo è Guido di Germania che si fa chiamare Mozart 2006, stavolta ha scritto un commento che gli ha fatto saltare la mosca al naso; difatti ha scritto Mozart2006:”Intanto ne ha messe due Balotelli,
    quello a cui qualche razzista fascistello in Italia cantava

    “se saltelli muore Balotelli”.
    Forza legaioli et similia, fate uh uh uh ora !!!

    immediata la reazione indignata del Sior Erasmo:
    “Il commento è opera di un fedelissimo della Signorina che vive in Germania. Non vale neanche la pena di informarlo che nella famiglia di Balotelli simpatizzano per la Lega, e che quando l’hanno adottati, lui e suo fratello, il colore della pelle si vedeva già bene.”

    No, sior Erasmo, lei ancora una volta ha torto marcio, Balotelli e altri giocatori di colore che hanno militato nel nostro campionato italiano vengono sbeffeggiati dai tifosi italiani a causa del colore della pelle. Solo lei trova normale questi vergognosi episodi che ogni domenica riempiono di buuuhhh gli stadi italiani . Che la famiglia Balotelli voti Lega non significa che i buuuhhh razzisti contro di lui non si siano verificati.

    Il Sior Erasmo dovrebbe leggere questo anche se il contenuto non gli piace.

    http://www.politica24.it/articolo/europei-2012-l-italia-razzista-abbraccia-balotelli-video/24019/

  9. Della serie il bue dice cornuto all'asino II Il sior erasmo scrive permalink
    29/06/2012 5:04 pm

    un commento incredibile: “Permetta una parola, sig.Train, anche se il Suo commento è indirizzato a red.cac.
    innanzitutto, che c’entra Palau? red.cac. ha confuso Perdasdefogu con Porto Mannu. Come vede, con questi nomi in “u” si confonde anche lei. In secondo luogo, lei a Porto Mannu mica c’era per giocare a scacchi. Che dice, che non era lì per fare lo scopino ma per svolgere altri servizi ausiliari? Ma allora si dimostra che è lei, sig.Train, a considerare degradante il mestiere di scopino.”

    • jazztrain1 permalink
      29/06/2012 5:17 pm

      Ho deciso di rispondere una volta per tutte al Signor Erasmo anche se non lo meriterebbe per le sue mascalzonate.

      1) Porto Mannu è un residence che si trova nel territorio di Palau;

      2) Confondere Perdasdefogu con Porto Mannu è segno di grave senilità, come se confondessi Sanremo con Sestri (Levante e Ponente); [in fondo questi comuni liguri iniziano con la esse];

      3) Mi dispiace contraddirla, ho giocato, oltre ad aver scattato foto, è stata una bella esperienza e mi sono divertito;

      4) Imparate a rispettare gli altri invece di offenderli gratuitamente ed imparate a comportarvi correttamente invece di gettare la vostra spazzatura in faccia.

  10. 29/06/2012 10:20 pm

    Erasmo

    29 giugno 2012 at 20:42

    Che dirle, sig.Train. Faccio ammenda,Specialmente per lo scopino che poi deve pulire“.

    Lo sappiamo bene che quello scopino le piacerebbe tanto farselo ficcare in culo, sig. erasmo.

  11. 30/06/2012 6:09 pm

    30 giugno 2012 a 7:30 AM

    Marcoz

    Sig. Geronth, lei, quando si arrabbia e prende le parti di JT, è bellissimo. Questo, perlomeno, mi ricompensa in gran parte del torto che lei sta perpetrando nei miei confronti e che mi ferisce profondamente (per fortuna, senza colpire organi vitali).

    Siamo oltremodo lieti di averle dato quello che la manda in visibilio, sig. marcoz: ottenendo da lei conferma del fatto che il cervello non è un suo organo vitale. Ora siamo rassicurati, grazie.

  12. 30/06/2012 6:16 pm

    30 giugno 2012 a 4:52 PM

    Erasmo

    Dopo tutto, gli pago già la pensione tutti mesi. E pure la tredicesima./i>

    Direi che come compenso è il minimo che il sottoscritto potesse ottenere, dopo più di trent’anni allo sportello della Motorizzazione, passati a vedere facce come quelle del sig. erasmo.

    • jazztrain1 permalink
      30/06/2012 6:31 pm

      Non si smentisce mai, caro Thorgen, se la canta e se la suona da solo.

  13. Le emorroidi del Sior Red. Cac. permalink
    30/06/2012 7:24 pm

    Gli fanno male, poco fa ha avuto un violento attacco.
    http://topgonzo.wordpress.com/2012/06/30/ai-lettori-piu-affezionati/#comments

    Grazie di esistere Red. Cac. è difficile trovare nella blogosfera un personaggio più ridicolo di lei.

    • 30/06/2012 9:13 pm

      “Brevi manu” non è solo una modalità di consegna: si attaglia benissimo anche alla lunghezza genovese della mano del sig. cac.

  14. Il Sior Erasmo è seriamente convinto che permalink
    30/06/2012 9:16 pm

    i lettori dei blog siano degli oziosi fannulloni come lui. Per fortuna, in un emblematico passo tratto da un suo commento, il Sior Erasmo dà una soluzione a coloro che non sanno come ammazzare il tempo: “… è un impegno con il quale potrete riempire a lungo i vostri eventuali momenti di noia, meglio della settimana enigmistica.”

    Nessuno meglio di lui sarebbe in grado di riempire a lungo i suoi interminabili momenti di noia.

  15. 30/06/2012 9:18 pm

    30 giugno 2012 a 9:32 PM

    Marcoz

    Una domanda, però: cosa le fa credere che, per intrattenermi con lei, io debba impegnare il mio cervello?

    La vaga speranza di poter essere un privilegiato, dato che lei il cervello non lo usa mai, sig. marcoz.

  16. 30/06/2012 9:24 pm

    PS per il sig. cac., evidentemente bisognoso di un corso accelerato d’italiano: “a postare” non può dipendere dal verbo “diffidare”, solo da verbi come “invitare”. Fesso.

  17. 30/06/2012 9:29 pm

    30 giugno 2012 a 8:52 PM

    Erasmo

    Allora tutto torna a posto. Una simile improvvisa manifestazione di intelligenza non poteva darsi. Come al solito, ho eccessiva fiducia negli uomini, e anche, a quanto pare, nei reggicoda.

    Infatti per l’intelletto del sig. erasmo l’intelligenza si dimostra solo con l’ideazione di anagrammi et similia.

  18. 30/06/2012 9:45 pm

    red. cac.
    30 giugno 2012 at 21:17

    Noi red. cac. dobbiamo invece diffidare il sig. Train da:

    2) dall’attribuirci nella materia chiamata geografia ignoranza tale da farci confondere, per banale assonanza in U, Porto Mannu e Perdasdefogu, per quanto distino poche miglia l’una dall’altra;

    No, infatti non è un problema di ignoranza in materia geografica, ma di oculista, sig. cac.: solo un racchio guercio come lei può vedere Porto Mannu e Perdasdefogu distanti poche miglia l’una dall’altra.

  19. 01/07/2012 12:41 pm

    1 luglio 2012 a 9:56 AM

    Marcoz

    Non si faccia indurre ancora in inganno da altre vane speranze, come quella di credersi in grado di distinguere quando faccio uso del mio cervello oppure no.

    Noto invece che per lei codesta non è una speranza, ma una granitica certezza. Però preferisco non rovinarle la festa.

  20. 01/07/2012 11:22 pm

    Erasmo

    1 luglio 2012 at 16:52

    Se così fosse, saremmo disposti a erigere un monumento a tutt’e due.

    Il sig. erasmo dovrebbe invece cercare di far erigere un po’ il suo povero membro, che ormai è solo un monumento ai caduti.

  21. 01/07/2012 11:47 pm

    1 luglio 2012 a 6:07 PM

    Cazmor

    Semplicemente, dubito che in questo caso sia opportuno esercitare il sano costume del dubbio.

    In effetti sappiamo che l’esercizio del dubbio non è il suo forte: come non lo è per tutti quelli che esercitano poco il cervello.

  22. Il grido di dolore del Sior Red permalink
    02/07/2012 5:22 am

    La sconfitta dell’Italia contro la Spagna ha avuto l’effetto di destabilizzare ancor di più la fragile psiche dei topgonzi e in particolare del sior Red (Il Sior Erasmo tace e non osa proferir verbo, sarà ancora sconvolto davanti al teleschermo) Il Sior Red., in preda ad un violento attacco di emorroidi, scrive uno dei post più deliranti della sua storia http://topgonzo.wordpress.com/2012/07/02/io-sto-con-lei-sig-train/#more-11005

    Sior Red., non se la prenda, è solo una partita di calcio, non è mica la fine del mondo. L’avrebbe mai detto alla vigilia del torneo che l’Italia sarebbe arrivata in finale e che avrebbe sconfitto fior di nazionali come Inghilterra e Germania? Ci pensi, Sior Red, se ne è capace, ci pensi, lasci perdere velleitarie vendette e non mediti il suicidio, altrimenti la blogosfera rimarrebbe orfana delle sue esilaranti idiozie.

    • 02/07/2012 1:30 pm

      Porto Kunnu è la baia ove il sig. cac. vorrebbe disperatamente andare, ma invano: però se desidera possiamo rinviarlo a quella d’origine.

  23. Il grido di dolore del Sior Red permalink
    02/07/2012 5:29 am

    Il sior Giuseppe, tifoso interista, scrive: “questo commento non supererebbe il test di Turing.”

    Il suo, Sig. Giuseppe non supererebbe qualsiasi test, perché è un commento apocrifo e gli autori sono i topgonzi, mentre lei è un Fesso sesquipedale.

    P.S.Dovrebbe sapere che il blogger Jazztrain non commenta mai in quella fetida cloaca e che i commenti firmati sig. Train sono tutti apocrifi.

  24. 02/07/2012 3:25 pm

    1 luglio 2012 a 8:06 PM

    Erasmo
    Certo che in fatto di piaceri solitari, non so chi la vince, fra il sig.Train e il reggicoda. Dialoga con se stesso cambiando nick, e imbastisce threads di decine di commenti. Li legge lui, più il sig.Train. Noi andiamo a vedere, ma leggiamo solo quelli del sig.Train.

    Il sig. erasmo ha ragione, ma siamo stati costretti ad adeguarci ai suoi gusti: cosa non si farebbe per vedere uno come lui in estasi…divertimento assicurato.

    • 02/07/2012 6:56 pm

      Non amo ripetermi, come ho detto sopra, erasmuccio se la canta e se la suona da solo.

  25. 02/07/2012 11:17 pm

    Erasmo

    2 luglio 2012 at 17:27

    Il sig.Train è molto diverso dalla maggior parte delle macchine. Ce n’è però almeno una che ha funzionalità molto simili: la mungitrice automatica.
    Siamo orgogliosi di poter affermare che sig.Train è più perfezionato
    .

    Eh, il sig. erasmo se ne intende di zootecnia! Capirai, si rotola tutto il giorno nella merda della sua lettiera…

    • Un Top Ganz in grandissima forma, permalink
      03/07/2012 6:23 pm

      dopo aver pesantemente bastonato ancora una volta il Sior Erasmo sul blog di Marcoz, chiede legittimamente: “Erasmo Gattapelata
      Leggo solo ora, a proposito dei prossimi tagli alle spese dello Stato e in particolare della loro urgenza, questa tua proposta:
      “Il sig.Train potrebbe, responsabilmente, dimettersi.”.
      Bè, io ti prometto che appoggerò questa tua campagna contro Jazztrain se mi dirai che diavolo di mestiere fai tu, oltre allo smanettare continuamente la tastiera andando per blog,
      e i motivi per cui l’eventuale venir meno del tuo contributo lavorativo danneggerebbe invece significativamente la società.”

      Il Sior Erasmo assai piccato risponde: “La risposta a questa replica arriverà quando essa verrà postata nel sito giusto.”

      Non si fa attendere la risposta di Top Ganz. Leggetela, è semplicemente fantastica: “Veramente crediamo di averla già posta un po’ in tutti i siti di notoria frequentazione gattapelatica. Comunque, se proprio ci tieni, dicci pure quale sarebbe il sito che non navigammo e noi là la porremo.”

      P.S. Ma solo se ti va, eh. Dovessi rischiare un’ernia inguinale, lascia stare proprio. No, la tua ernia sulla coscienza non la vorremmo proprio. Anche perché, sai, a noi la cosa non è che poi freghi molto più che conoscere quanto porti di scarpe.”

  26. 03/07/2012 3:20 pm

    Erasmo

    3 luglio 2012 at 11:15

    Il sig.Train potrebbe, responsabilmente, dimettersi.

    E il sig. erasmo potrebbe, responsabilmente, andare definitivamente a fare in culo insieme ai suoi sodali: o restarci tacendo, che è lo stesso.

  27. L'Italia è un paese di vecchi permalink
    03/07/2012 3:50 pm

    e i topgonzi pure.
    http://topgonzo.wordpress.com/2012/07/03/terrorizzante-o-forse-no/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: