Skip to content

Smemorati

16/08/2012
by
la redazione

16 agosto 2012 at 01:26

Spiacenti di dover disattendere il suo imperativo (dovete). Noi nn parliamo mai a vanvera perché mai parliamo di argomenti a noi sconsosciuti.“:

Certo, come quando disquisiscono di specie marine, di TAV o di lingua greca: per tacere del periodo ipotetico, al quale sig. cac. si è di recente applicato con ineguagliabile fantasia pindarica. Fessi.

 

Annunci
32 commenti leave one →
  1. 16/08/2012 2:36 am

    la redazione

    16 agosto 2012 at 01:26

    …Se allude agli scacchi, Lei sa ben, sig. Train, che con noi una partita l’ha persa e l’altra l’ha pareggiata a stento pur avendo mosso col bianco. Non ci saranno sconosciuti, se ben due volte l’abbiamo battuta.
    Stia bene.
    “:

    Esimia redazione, guardi che chi ha perso una partita e ne ha pareggiato a stento un’altra non è stato affatto battuto due volte, ma una. Ergo le sono sconosciute anche logica e matematica. Inguaribile imbecille.

    • jazztrain1 permalink
      16/08/2012 9:24 am

      Esatto Thorgen, le bugie hanno le gambe corte, io con loro (Erasmo n.d.r.) ho giocato solo una partita da me regolarmente vinta sul sito scacchisti http://www.scacchisti.it, rispettando le regole. Il resto sono fandonie, non m’interessa discutere con chi non sa perdere e non sa accettare la sconfitta.

  2. 16/08/2012 2:29 pm

    Che tu avessi sconfitto quella nullità totale non avevo il minimo dubbio: come non ho dubbi sul fatto che i topi dementi, per dimostrare il contrario, vista la loro boria, avrebbero dovuto portare prove in tal senso.

    • jazztrain1 permalink
      16/08/2012 2:53 pm

      E dire che a Erasmo gli avevo sportivamente proposto una rivincita che lui ha sdegnosamente rifiutato. Non credo che oseranno sfidarmi ancora, nonostante la loro insopportabile boria. Prendano esempio invece da Malvino, un buon giocatore con il quale ho fatto delle partite divertenti nelle quali il Dottor Malvone, come lo chiamano in modo dispregiativo, è riuscito più volte a battermi. 🙂

  3. 16/08/2012 2:32 pm

    blogdibarbara

    15 agosto 2012 at 14:22

    No, è la famosa concordanza ad sensum, nel senso che fa talmente senso che si rifiuta di rileggere lui stesso medesimo.

    Questa qui invece preferisce la concordanza ad minchiam, viste le minchiate che è solita sparare.

    • jazztrain1 permalink
      16/08/2012 2:43 pm

      Se già questa poveretta non sa come trascorrere la giornata di ferragosto, immagina che cosa farà quando il prossimo 1 settembre per la gioia della scuola italiana se ne andrà in pensione. Mi fa pena.

  4. 16/08/2012 2:48 pm

    A me invece fa un po’ senso, anzi, sensum.

    • jazztrain1 permalink
      16/08/2012 2:55 pm

      Ti capisco, anch’io provo fastidio per questi personaggi che dicono di essere amici degli ebrei e che se potessero manderebbero al rogo Woody Allen, Moni Ovadia, Gad Lerner, etc…

      • 17/08/2012 3:32 pm

        A me non danno fastidio, fanno proprio schifo: e non solo per quel che dicono contro Moni Ovadia & C., ma per tutte le cagate che gli escono di bocca. Diciamo pure che è un problema estetico.

  5. Grande scoperta permalink
    17/08/2012 8:58 am

    I ratti soffrono d’insonnia: Redazione 17 agosto 2012 at 04:17 Ci sono fessi anche tra gli ebrei, ma il rogo? Sprecare legna da ardere con gli inverni che si prospettano? No, li mandiamo lì da Lei all’Asinara. [poi si arrabbiano se li definiamo razzisti].

    blogdibarbara 17 agosto 2012 at 04:47: ” Beh, Mona Ovadia, come lo chiama il mio rabbino preferito, con tutto il grasso che ha addosso ho idea che sarebbe lui stesso un ottimo combustibile. Con questi chiari di luna, io ci farei un pensierino.”

    1) Il suo rabbino preferito? Siora Barbarella, cosa beve alle 04.00 del mattino prima di scrivere commenti fuori luogo come questo?

    2) Con tutto il grasso che ha addosso? Brutta affermazione siora Barbarella, paragonabile a quella dei nazisti che accusavano i pingui ebrei di essere i nemici del popolo tedesco.

    • Top Ganz permalink
      17/08/2012 10:25 am

      “Ci sono fessi anche tra gli ebrei”. I kapò dei lager e delle polizie ebraiche dei ghetti, Rumkowski, gli haredi, Netanyahu, M.Me Barbarà …. Hanno scoperto l’acqua calda. Sebbene più di una volta la tentazione di convertirsi all’ebraismo, appunto per sfuggire la triste condizione di fessi, abbia spesso percorso i larghi vuoti di fior di zucche topgonziche.

      • jazztrain1 permalink
        17/08/2012 12:28 pm

        Un’altra zucca vuota di prima grandezza è sicuramente Erasmo che ha scritto un post su questo argomento il cui contenuto è talmente demenziale che non merita alcuna risposta.

      • 17/08/2012 3:52 pm

        Ma che belle frasi delicate, quelle della “redazione” e della sig. ra (si fa per dire) barbara: direi che battono – e ce ne vuole – anche quelle di Hitler, Goebbels e compagnia cantante, visto il sarcasmo. Vuoi vedere che sotto sotto…?

        PS: quasi quasi le mandiamo a Deborah Fait, e quella non è buona come noi, gli fa un culo come un palazzo.

  6. jazztrain1 permalink
    17/08/2012 1:07 pm

    Figuriamoci se questo vile ipocrita non copiava ed incollava il mio precedente commento, infatti per farsi bello davanti al branco ha scritto:” E noi ce l’aspettavamo, sig.Train, che non avremmo meritato alcuna risposta.
    Apposta le abbiamo consigliato di farsi aiutare.”

    E tu perché non vieni qua a discutere lealmente, invece di nasconderti dietro il branco. Voglio vedere se qui hai il coraggio di fare il gradasso.

  7. jazztrain1 permalink
    17/08/2012 2:08 pm

    Guarda un po’, non ho mai visto uno più in malafede di questo: “Noi sappiamo, sig.Train, che la logica non è il suo forte. Ma faccia uno sforzo: il post è stato pubblicato qui. Non le pare naturale che la discussione avvenga qui?
    Se non ci arriva, se lo faccia spiegare dal sig.Topo, che è più intelligente.”

    Il post lo hai scritto nel tuo squallido blog, ma i commenti che tu copi ed incolli arbitrariamente per pubblicarli nel tuo blog fogna, sono stati scritti nel blog di Thorgen.
    La verità è che sei un vigliacco e che qui non hai il coraggio di venire.

    • 17/08/2012 4:04 pm

      La lettura dell’immane pippone del sig. erasmo ci ha lasciato esanimi: quello là ha due fidanzate micidiali.

      • 17/08/2012 4:05 pm

        …La coda e la testa (di cosa, non sappiamo bene), ovviamente.

      • Top Ganz permalink
        17/08/2012 6:31 pm

        Due fidanzate micidiali? Alludi topgonzamente alle sapienti zampette del Gattapelata oppure al pensionando (*) duo M.me Barbarà / Donna Frine della Vacanza (**)? In tutta sincerità, al posto di Erasmuccio io non saprei proprio cosa preferire. Di sicuro, ove mi fosse concesso, sarebbe la volta buona di optare per la pace dei sensi.

        (*) Immaginate che sfracellamento di palle procureranno da settembre a tutto il popolo del web, libere da impegni lavorativi.
        (**) Mi piacerebbe che Erasmuccio, che con lei ha una certa confidenza e che è in genere molto interessato a simili questioni, chiedesse a Frinuccia nostra quale sia la sua età, a quanto ammonterà il primo assegno mensile della sua prossima pensione (integralmente meritato e guadagnato, sia chiaro) di ex pubblica dipendente e quante mesilità percepirà annualmente.

      • jazztrain1 permalink
        17/08/2012 7:05 pm

        Frine è una dipendente (Segretaria comunale) che appartiene al nono livello, prenderà il massimo che le spetta di pensione e di liquidazione dopo 35 anni di lavoro. Inoltre, pur avendo lavorato in più comuni, aveva uno stipendio sicuramente superiore ai 2.000 euro mensili. Guadagna bene un Segretario comunale, caro Top Ganz.

  8. jazztrain1 permalink
    17/08/2012 2:56 pm

    Ho il sospetto che Erasmo di cinema ne capisca ben poco. Non a caso cita Woody Allen a sproposito, mettendo una foto tratta dal suo primo film che risale alla fine degli anni 60: “Si tratterà forse di comuni posizioni antiisraeliane? Non ci pare che Woody Allen sia su questo versante. E’ perché sono personaggi dello spettacolo e dei media?”

    No, caro Erasmo, Woody Allen ha sempre criticato il fanatismo religioso e in particolare il fondamentalismo ebraico. Hai mai visto il film Harry a pezzi?
    Leggi questo post http://jazztrain1.wordpress.com/2012/08/17/harry-a-pezzi-ii-woody-allen/

    Fesso!

  9. masad2000 permalink
    17/08/2012 4:22 pm

    Avevo lasciato questo commento sul blog dei gonzi, ma non l’hanno pubblicato. Evidentemente ci sono liste antisemite di serie A e di serie B. Sareste così cortesi da pubblicarlo voi e di trarne qualche lucida, come da voi, considerazione? Grazie

    Jazztrain è stato parco. Ecco la lista completa di personaggi che i veri sionisti manderebbero volentieri al rogo. Una lista di ebrei on line da anni e ci cui nessuno si lamenta. http://www.masada2000.org/list-A.html

    • jazztrain1 permalink
      17/08/2012 5:01 pm

      Ho visto la lista, ci credo che i ratti non li possono vedere, per loro è inammissibile che ci siano ebrei sostenitori della causa palestinese.

    • 17/08/2012 5:29 pm

      Caro masad2000, benvenuto: qui si pubblica di tutto, e più che mai informazioni interessanti come la lista della quale Lei ci ha qui gentilmente fornito il link. Grazie mille, torni presto a trovarci.

      PS: presto pubblicheremo un post sulla ideologia mistificatrice che si chiama “sionismo”.

      • masad2000 permalink
        17/08/2012 6:56 pm

        Caro Thorgen, la cosa assurda è che, personaggi come gonzi, barbare e fight varie conoscono perfettamente questa lista di proscrizione di ebrei, ma non ne hanno mai speso una sola parola di condanna.

  10. jazztrain1 permalink
    17/08/2012 4:45 pm

    Dice il buon Erasmo:” Grazie per essere entrato nel merito, sig.Train. Lo vede che si può discutere anche qui da noi?
    Dunque, vediamo. In base alla sua interpretazione autentica, quello che hanno in comune Allen, Ovadia e Lerner e i fantomatici “etc…” è di avere sempre criticato il fanatismo religioso, e in particolare il fondamentalismo ebraico (perdoni se ho aggiunto una virgola). Pertanto, lei sostiene che noi vorremmo bruciarli vivi tutti e tre (oltre ai soliti etc). A pensarci bene, è una pena piuttosto dura.
    [questa è la palese dimostrazione della tua malafede, sapevi benissimo cosa volevo dire, ma tu hai strumentalizzato ancora una volta i miei commenti per scrivere quel post demenziale. Cosa hai al posto della faccia? n.d.r.]
    Potremmo commutarla in qualcosa di meno cruento, ma sempre crudele: per esempio, passare le domeniche con lei munito di scacchiera — pardon, damiera 10X10 (quella a 100 caselle, che serve a giocare alla Regina dei Giuochi, la Dama Internazionale).
    Il problema è che, dopo un paio di domeniche, quelli ci chiedono in ginocchio di essere bruciati vivi. Oppure di bruciare lei, cosa che però ci rifiuteremmo di fare. Uno come lei dove lo troviamo, poi?”

    Probabilmente per te e per quel fesso di quel bigotto del tuo degno compare Parsifal sarebbe un incubo giocare contro di me a dama 100 caselle, perché difficilmente sareste in grado di vincermi una partita, non certo per loro. Credo che ad Allen, Ovadia e Lerner non dispiacerebbe affatto giocare a scacchi, tra l’altro Woody Allen, conosce bene il gioco e se vedi il film Match Point te ne renderai conto; infatti, in una scena a carattere simbolico si disputa una partita a scacchi tra i protagonisti del film. Per quanto riguarda la dama internazionale, un gioco che non si capisce perché tu disprezzi dall’alto della tua supponenza, ha la stessa dignità degli scacchi; anch’esso è un gioco molto apprezzato dalla cultura ebraica e aggiungo che che uno dei più grandi campioni di dama internazionale è stato negli anni 50 l’ukraino ebreo Yser Kouperman che fu per nove volte campione del mondo. Probabilmente piuttosto che avere a che fare con degli imbecilli come te, Parsifal e Barbarella e con i vostri discorsi ipocriti, costoro preferirebbero di gran lunga giocare a dama internazionale e a scacchi con me.

  11. La classe non è acqua permalink
    20/08/2012 7:50 am

    La classe non è acqua, lo conferma ancora una volta la Siora Barbara in gonza, autrice di questo raffinatissimo commento: “OT: oddio, la logorrea ha fatto di nuovo la cacca! (ma la cosa sconvolgente non è la cacca: è quella banda di… come chiamarli? che si bevono tutte le stronzate che quella si inventa – e almeno riuscisse a inventarsene qualcuna di realistica!”

    Madame, che classe, che spirito, che verve. Una siora come lei dal linguaggio così forbito farà strada.

  12. Tutti sanno che permalink
    21/08/2012 8:08 am

    Il sior Erasmo ha sempre sbavato per la blogger Galatea. Secondo alcuni rumors, noti alla blogosfera, sembra che in passato il sior Erasmo le abbia fatto inutilmente la corte con esiti a dir poco disastrosi. A causa del suo fallimento, il Sior Erasmo si è associato anche lui nella rancorosa campagna denigratoria fatta dai suoi compari di merende; infatti, recentemente ha dedicato un velenoso commento alla blogger: ” Il post a cui si riferisce, signora Barbara, mostra l’effetto del caldo africano sulla Signorina. Vorremmo segnalare il seguente brano:
    …[il leghista]non era palesemente in grado di valutare tre fattori che gli giocavano contro: uno, che a Venezia i Leghisti non sono molto amati; due, che la maggioranza delle persone sul vaporetto erano turisti che non capivano cosa dicesse, e soprattutto tre, cioè che lui faceva le sue considerazioni in dialetto sì, ma con un accento che lo identificava subito come proveniente dalla campagna: e i Veneziani veri, fra uno straniero proveniente dai confini del mondo e uno zotico venuto dal contado attorno, con dogale alterigia scelgono comunque di solidarizzare con il primo.
    Da questo brano si desume che i “Veneziani veri” forse non amano i leghisti, ma sono peggio dei leghisti. Ciononostante, una Signorina del contado pare godere del proprio status di paria, purché assieme a lei sia disprezzato anche un altro paria, leghista.
    La Signorina è dunque matura per essere zia: una zia Tom.”

    Sior Erasmo, la conosce la favola della volpe e dell’uva? Come dice? E’ acerba? Ha ragione, sior Erasmo, è acerba.

  13. Un grande Top Ganz permalink
    22/08/2012 11:17 pm

    Ha scritto un post notevole su http://topganz.ilcannocchiale.it/2012/08/20/un_paio_di_cose_per_i_gonzi_al.html

  14. La parafilia dei topgonzi permalink
    24/08/2012 10:42 am

    E’ ormai senza ritegno. Le perversioni del sior red. cac. e del sior erasmo sono di natura patologica. Leggiamo questo dialogo, esprimono liberamente le loro deviate pulsioni: ” red. cac.
    24 agosto 2012 at 10:14

    Mi pare perfetto. Non credo sia il caso di mentire sulla peluria nelle orecchie. Omertà.

    Replica
    Erasmo
    24 agosto 2012 at 10:19

    Del resto, pare sia ormai completamente occultata dal cerume.

    Replica
    red. cac.
    24 agosto 2012 at 10:35

    Una forma nuova e affascinante di piercing alle orecchie.”

    A noi sembra un dialogo tra due sociopatici.

    • L'autoreferenzialità dei topgonzi permalink
      25/08/2012 1:25 pm

      I topgonzi credono di essere degli Adoni. Ecco un commento del sior Erasmo: “Potremmo mandare una foto sua, ex collega.”
      Sior Erasmo, a chi vuole darla a bere, abbiamo visto in faccia il sior Red. Cac. sappiamo tutti quanto è vecchio e quanto è brutto.

  15. Dialettica servo-padrone permalink
    26/08/2012 11:40 am

    Uno straordinario esempio di dialettica servo-padrone.
    Il servo: “Non è mia intenzione far calare un aura di pessimismo sull’argomento, però, nel caso gli sforzi della ex Redazione sfociassero in un nulla di fatto, desidero suggerire di prendere in considerazione anche l’uso di mezzi tecnologici avanzati; per l’esattezza, nell’area della enhanced (augmented) reality.
    In questo video si capisce a cosa mi riferisco.
    Con determinati dispositivi, non solo è possibile migliorare sensibilmente i risultati in fase di acchiappo (grazie a una dating app), ma anche migliorare l’appetizing delle pietanze da fotografare (min. 1:15).

    P.S.: va ignorata la parte finale del film, perché hackerare i processi mentali di una donna è equiparabile allo stupro, e vorrei evitare di essere ispiratore di accadimenti del genere.”

    Il padrone: “Come al solito, sig.Marcoz, il suo contributo è fondamentale.”

  16. 27/08/2012 6:04 pm

    Il sig. marcoz rientra perfettamente nella definizione di stupido data a suo tempo dal prof. Cipolla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: