Skip to content

Evoluzione

24/09/2012
by

 

Lo stadio iniziale – qui riprodotto – era di intelligenza infima, ma per fortuna fu abortito abbastanza presto, lasciando il campo a una linea evolutiva di gran lunga migliore.

Annunci
11 commenti leave one →
  1. 24/09/2012 9:03 pm

    Sembra l’incarnazione del bestione vichiano.
    🙂

    • Top Ganz permalink
      25/09/2012 1:02 pm

      Bestione vichiano?? Il bestione vichiano, antico che fosse, era tuttalpiù un neanderthaliano e ci schiacciava le noci con l’homo miser-habilis rubramerdaceus, passato infatti alla preistoria per la durezza e lo spessore della sua calotta cranica.

      • 25/09/2012 9:18 pm

        Oltre che per l’infima quantità e qualità dei suoi neuroni e sinapsi.

      • Top Ganz permalink
        26/09/2012 10:00 am

        Savasandìr. La sua calotta era appunto pressoché totalizzante.

  2. 24/09/2012 9:13 pm

    Più che l’incarnazione del bestione vichiano, a me sembra quella di un belinone: poi non so se se vichiano o meno.

  3. Figura sbarbina permalink
    24/09/2012 9:36 pm

    Del Sior Erasmo che ha ammesso pubblicamente: “se l’avete fatto apposta a scrivere il falso”. La ringraziamo per il generoso beneficio del dubbio, sig.Train. Confessiamo: l’abbiamo fatto apposta.
    Non ci aspettavamo di essere scoperti, ma lei è troppo volpe per noi.”

    Che figuraccia, Sior Erasmo.

  4. 25/09/2012 1:26 am

    p.s. (N.d.Red. cac.)

    Ex collega, scusi l’intromissione, ma il sig. Train sta perdendo le staffe. Meglio si faccia un’idea della pazienza di cui si deve armare.

    Mi sa tanto che per i prossimi anni anche qualcun altro dovrà armarsi di pazienza: molta, moltissima.

    • 25/09/2012 6:22 am

      Perché mai avrei perso le staffe? Ho semplicemente detto che il post era falso e che loro sono dei bugiardi. Rispetto al passato c’è stata una “evoluzione”; prima si limitavano a copiare, incollare e manipolare i miei post in modo del tutto arbitrario, costruendoli con la tecnica del patchwork. Stavolta, non sapendo più come provocare, hanno inventato di sana pianta una storia talmente poco credibile che persino uno come Erasmo è stato costretto ad ammettere, per usare le sue testuali parole, che “l’hanno fatto apposta”. Forse non si rendono conto che, a lungo andare, dire bugie sul mio conto alla lunga non paga e che persino la corte dei miracoli prima o poi potrebbe prendere le distanze da questo modo di comportarsi da parte loro che è, come in questo caso, palesemente scorretto nei miei confronti.

  5. 25/09/2012 8:49 pm

    red.cac.

    25 settembre 2012 at 18:42

    Mah.
    A lungo, andare alla lunga non paga.
    A lungo andare, alla lunga non paga.
    A lungo andare alla lunga, non paga.

    Urge interpretazione archetipica vergata dalla fidanzata superiore destra, rivestita da condom della migliore qualità.

    Ma il sig. cac. non ha un cazzo di meglio da fare nella vita che vergare immani stronzate* su internet? E meno male che si vantava di essere “laureato in lettere classiche – quando ancora si doveva saper tradurre dall’italiano al greco – con tesi, poi pubblicata, di storia antica, per la precisione sulle ragioni economiche della dialettica senato-imperatore da Nerva ad Adriano (attraverso le fonti latine e greche).“. Ridicolo.

    *A tutto andare, sig. cac., a tutto andare.

  6. 25/09/2012 9:53 pm

    Non avrei mai immaginato una reazione sconclusionata come questa: “Pare accertato che l’estensore del comunicato non sia il sig.Train. Si è arrivati a questa conclusione dopo attenta analisi linguistica e lessicale. Il sig.Train non avrebbe mai usato la locuzione “bei trascorsi“, preferendovi “belli trascorsi” o, più probabilmente, “begli trascorsi”. “Begli” fa infatti assonanza con “ragli”, ed è quindi più asinino di “bei”, palesemente ovino.” E’ proprio vero, la toppa è peggiore del buco.

  7. I Post Scriptum di Red.Cac.One. permalink
    26/09/2012 7:02 am

    Il Sior Red.Cac.One. è il più grande comico involontario della storia del web:”p.s.
    Non speri di dar vita a novella metamorfosi: non solo perché i cespi di rosa possono ri-dare e non dare sembianze umane, ma perché Lucio almeno scopava, Lei se la sogna soltanto. Sempre che non rivendichi la paternità del comunicato: in tal caso scriveremo “La capra d’oro” (tramutata in asino).”

    Non si preoccupi, se è per questo noi le dedicheremo ill nostro libro inttolato Il Caprone d’oro. P.S. Indovini chi sarebbe il Caprone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: