Skip to content

Non imparare l’arte per lasciarla da parte

23/11/2012

Il sig. cac., quella creatura mitologica con la testa di cazzo e il corpo da professore di Latino e Greco, ha firmato ieri una perla di assoluta fessaggine*:

red. cac.

23 novembre 2012 at 01:17

Sentilo, sentilo, sentilo. Pontifica anche sul greco antico, ‘sto galuscio. Il suo primo significato era arte, dice lui. Poi aggiunge con tutte le sfumature possibili del termine, l’idiota, e così non ha detto un cazzo.
Vai, vai, comprati non dico un Liddel-Scott, che per te sarebbe davvero una muraglia cinese di cemento armato, ma almeno un Rocci. Guarda, è uscita la nuova edizione, magari a leggere riesci anche tu. Capire è un’altra cosa, ma quello vale anche per l’italiano, a casa di un ombrellaro.”

Purtroppo per l’orrido ibrido ligustico, però, nel vocabolario Greco-Italiano del Rocci alla voce “τέχνη ” si legge proprio quanto segue:

τέχνη, arte, del lavoro di metalli, Od. 6, 243; 11, 614; 23, 161…del legno…arte, dell’indovino…”, eccetera.  Abbiamo così appurato che il sig. cac. ha rimediato una titanica, sesquipedale, vergognosa figura di merda.  Fesso.

*Ha infatti rispettato alla perfezione le tre caratteristiche peculiari del vero fesso, che il nostro conosce molto bene:  soprattutto la seconda e la terza.  Bravo.

PS:  non abbiamo voluto infierire sul povero sig. cac.,  seppellendolo definitivamente sotto una bibliografia monumentale sull’argomento in parola, quantomeno dagli scritti di Vernant e Detienne in poi.  Faccia quel che vuole del greco, tanto poi a scuola chi lo controlla;  a noi basta che eviti di stuprare l’inglese scrivendo “Liddel”, che invece richiede due “l”.  Bestia.

 

ADDENDUM:

“Deve sapere che qua attorno gira anche gente che dice di insegnare greco e latino eh sì, topo. Dice di insegnarli, e di saperli. E non caga fuori del bulacco ad esempio con l’inglese, visto che non ne sa abbastanza.”

Se per quello caga fuori del bulacco anche con l’italiano, visto che non ne sa un cazzo:

E quando googli puoi pure dirlo, che non ci vuol molto a capirlo” ;

red. cac.

21 novembre 2012 at 21:13

Glielo avevamo detto di lasciar perdere, che 40 anni senza giocare erano un po’ troppi…” ;

red. cac.

18 novembre 2012 at 19:08

Vorremmo che aggiornassi più spesso la tua rubrica, che il sig. Train darebbe l’alluce dell’inferiore destra, per tenerne una lui qui da noi.”

A’ red, e tu saresti un insegnante di Latino e Greco nei Licei? Ma vedi di annartene a fanculo!

 

 

 

Annunci
32 commenti leave one →
  1. Ennesima permalink
    23/11/2012 8:12 pm

    Figuraccia di Red.Cac.One. Fa persino pena se non facesse sbellicare dalle risate per le fesserie che scrive.

  2. 23/11/2012 10:22 pm

    E allora ribattezziamolo “cazz.one”.

    PS: più che far pena il belinocefalo fa proprio cagare.

    • Top Ganz permalink
      25/11/2012 12:10 pm

      Si scrive “cazz.one”, ma noi da signori quali siamo e per far vedere che un cicinino d’inglese lo sappiamo diremo “cazz.uan”

  3. 23/11/2012 10:33 pm

    red. cac.

    23 novembre 2012 at 01:17

    Capire è un’altra cosa, ma quello vale anche per l’italiano, a casa di un ombrellaro“.

    Al sig. cazz. one gli ombrelli di Top Ganz sono rimasti stuck in his ass. Male che vada, al prossimo nubifragio su Genova avrà di che ripararsi.

  4. 24/11/2012 9:49 am

    Buondì Thorgen, ho visto che hai riportato una frase nella quale questo povero minchione umilia il suo caro compare Erasmo definendolo senza mezzi termini schiappa. Onestamente non penso affatto che Erasmo sia un giocatore capace di crearmi problemi sulla scacchiera perché non ha alcuna idea strategica del gioco e credo di averlo ampiamente dimostrato avendogli creato parecchi problemi in partita, però, se fossi stato un suo compare di merende l’avrei ringraziato per il sacrificio, non l’avrei mortificato definendolo schiappa come ha fatto costui.

  5. Top Ganz permalink
    25/11/2012 12:23 pm

    Concordo sul fatto che i “che” del miser-habilis citati nel post sono effettivamente tutti indiscutibili “ché”, essendo tutti in testa a proposizioni esplicative ed equivalendo perciò ad altrettanti “perché”. Essi non hanno invece in nessun caso un significato più spiccatamente temporale o incidentale, il che avrebbe autorizzato un “che” senza accento acuto, nel senso di “quando”, “essendo che”, ecc..

  6. La cultura politica dei topgonzi permalink
    25/11/2012 2:22 pm

    Chi fu il primo a coniare in senso dispregiativo il termine ludi cartacei?

    “Quando per una affermazione del nostro movimento partecipammo alle elezioni generali, pur vincendo la nausea che questi ludi cartacei suscitano in me ed in voi, io fui battuto, battutissimo. Raccolsi poche migliaia di voti: quegli elettori dimostrarono in quella occasione una intelligenza straordinaria. Gli avversari mi credettero spacciato. Viceversa, dopo pochi mesi, il Fascismo, che aveva già tenuto a Firenze un memorabile congresso, continuamente interrotto e punteggiato dal crepitio delizioso di rivoltellate, il Fascismo si riorganizzava, pronto pur sempre ad impegnare la battaglia.”

    Benito Mussolini, discorso 28 marzo 1926

    Fu Mussolini il primo a definirli così. I topgonzi, che non hanno alcun senso della storia, lo fanno proprio come dimostra questo link infaustamente intitolato “Ludi Cartacei” http://topgonzo.wordpress.com/2012/11/25/ludi-cartacei/#comments

    Se negli anni 20 il pericolo rosso fu determinante per l’avvento del fascismo, stavolta il pericolo rosso è rappresentato da Vendola e dalla Bindi(?): “Ecco, ho fatto. Mi sentivo un po’ fesso, ma ho fatto.

    Devo dire che più che contro Bersani il mio voto è contro Vendola e Rosetta Bindi.”

    Ironia della sorte, in passato il sior Erasmo rimproverava la sinistra di essere antiberlusconiana e di votare contro qualcuno, ora lui, che scherniva agli elettori di sinistra per il loro antiberlusconismo vota contro qualcuno. Se questa non è faccia di culo, dite voi cos’è.

  7. 26/11/2012 2:04 am

    Faccia di merda, direi.

  8. L'ipocrisia politica del sior Erasmo permalink
    26/11/2012 2:43 am

    E’ talmente palese il comportamento ipocrita dei topgonzi e in particolare del sior Erasmo che quest’ultimo, come spesso accade, sente il bisogno di giustificarsi per aver votato Renzi nelle primarie del PD: “Da sempre sostengo che gli elettori non vanno criticati, e che è antidemocratico criticarli. Credo che questa regola si debba estendere anche a un fenomeno paraelettorale come le primarie. Pertanto, pur avendo votato Renzi, non mi sento affatto migliore di chi ha votato Bersani, o Vendola, o Puppato.”

    Non c’è dubbio, sior Erasmo, probabilmente si sente peggiore rispetto agli elettori di Bersani, Vendola o Puppato o dello stesso Renzi, perché sa benissimo che lei ,a differenza della maggior parte di questi, non ha MAI militato nel PD e che il suo comportamento opportunistico, come quello dei suoi compari di merende che hanno appoggiato in un recente passato il leghismo-berlusconiano, presta il fianco a parecchie critiche. Lei sior Erasmo, dice di essere un qualunquista consapevole, invece lei è, come la maggior parte degli italiani, un trasformista consapevole, un “girella emerito (tanto emerito)” che cerca sempre di salire sul carro del vincitore. Lo ha dimostrato proprio oggi quando è andato a votare per le elezioni primarie di un partito che lei ha sempre pubblicamente disprezzato.

  9. Quel gran fesso di pardipal permalink
    26/11/2012 8:12 am

    Stavolta Pardipal si era convinto che il suo entrismo, come quello dei suoi compari di merende sommato ad altri reduci fascio-leghisti-berlusconiani-gonziani, avrebbe infettato il fragile apparato del PD determinando la vittoria del rampante e ambiziosissimo sindaco di Firenze. Il risultato finale non lo soddisfa affatto perché sa bene che il 15% conseguito da Vendola sarà determinante per la vittoria di uno dei due candidati e probabilmente una apertura di Bersani a Vendola sarà decisiva per la vittoria al ballottaggio perché Bersani è più credibile a sinistra di Renzi stesso. Come reagisce il pardipal al risultato tutto sommato non negativo del suo candidato? Ecco un estratto del pardipal-pensiero: “Indubbiamente il PD ha fatto qualche passo avanti sulle primarie, che però rimangono ancora parzialmente farlocche. Infatti è chiaro che se uno dei candidati è il segretario, parte con un vantaggio organizzativo non indifferente; in più, il fatto che formalmente il vincitore, se non è il segretario, non ha diritto ad una quota di potere all’interno della coalizione, il sistema e i grandi vecchi possono comunque fare bello e cattivo tempo.”

    Un legittimo attacco contro l’apparato, se non fosse che lo stesso pardipal definisce le primarie “parzialmente farlocche”. Il parzialmente farlocche ricorda tanto la storiella della ragazza “quasi incinta” che dice di essere “quasi vergine.” Se sono farlocche o parzialmente tali, per quale motivo pardipal e company sono andati in massa a votare? Pensavano davvero che l’apparato di partito avrebbe permesso ad un outsider di vincere contro un leader conosciuto come Bersani? Solo dei fessi potevano pensare una cosa simile e solo dei fessi s’illudono che l’apparato sia stato indebolito. Quando finirà la noiosissima storia delle primarie sia l’outsider che il vincitore dovranno scendere a patti con i notabili del partito e il Renzi alla fine ne sarà fagocitato.

  10. Cazz.One va a votare permalink
    26/11/2012 4:15 pm

    Per il divertimento dei nostri lettori, leggiamo cosa ha combinato il nostro Red.Cazz.One al seggio elettorale. Per lui deve essere stato un incubo: “Sono andato. Non era possibile vedere quello che votavano gli altri, almeno dove mi son trovato io, a un tavolo appoggiato al muro, schiena alla folla.
    Me ne sono pentito per la gente che mi sono visto intorno. Ora ho un problema: ci devo proprio tornare? Per dare ancora una possibilità a Renzi, d’accordo, ma dovrebbero dare dei soldi a me, visto che mi possono conteggiare tra chi si è mobilitato per loro. Se non vince Renzi, oppure, se non combina qualcosa anche se perde, non mi muovo mai più per nessuno. Mi danno la nausea.”

    Poveretto, che brutto quarto d’ora deve aver passato, se la sarà fatta addosso dalla paura.

  11. Il pippone di Cazz.One permalink
    27/11/2012 4:02 am

    Ecco a voi un estratto di un esilarante pippone di Cazz.One: “Io non so cosa avesse nella zucca Bossi nel 1980, quando ha cominciato la sua attività di separatista. So che ha avuto una intuizione sulla quale si sono esercitati inutilmente prima il sarcasmo poi le scomuniche della sinistra e dei fascisti.
    Ma Bossi e al tempo stesso la sinistra sono stati fregati da quello che secondo il topo è stato un ridicolo tiranno, ma ha fatto la storia
    d’Italia degli ultimi 20 anni…”

    Vi risparmiamo il resto per carità di patria. Cosa aveva nella zucca Bossi nel 1980? Questo parla ancora di Bossi come se fosse un novello Bismarck e non un politicante che per tutta la vita ha pensato prima a sistemare se stesso, poi, i suoi familiari.

    • Top Ganz permalink
      27/11/2012 9:39 pm

      Par di capire che, per il miser-habilis, Berlusconi abbia rappresentato tutt’altro che “un ridicolo tiranno” e che se si rimane al potere e si fa la storia per un ventennio non si può essere e quindi non si è mai “ridicoli tiranni”. Ma allora, assai più semplicemente, i “ridicoli tiranni” rimangono un puro concetto, una figura che non trova mai ricorrenza storica effettiva e i tiranni che invece calcano questa valle di lagrime son tutti gente seria che fa solo cose serie comportandosi seriamente.

    • 28/11/2012 2:07 am

      Ma Bossi e al tempo stesso la sinistra sono stati fregati da quello che secondo il topo è stato un ridicolo tiranno, ma ha fatto la storia d’Italia degli ultimi 20 anni…“:

      Sì, una storia di merda.

      • Top Ganz permalink
        28/11/2012 8:48 pm

        Come gli è costume, quel demente di Pardipal ha pensato male di intromettersi e di replicare non al mio commento, ma – da fesso patentato qual’è – a quello farlocco sul blog topgonzo:
        “Berlusconi non è rimasto al potere per vent’anni. Nei 17 anni tra il 1994 e il 2011 il PdL ha governato circa 9 anni, il PD 8. Fesso. Se non sa come riconoscere un tiranno, vada a farselo spiegare dai suoi ex camerati di Colle Oppio.”
        Insomma, a parte la solita pierspicua stronzata di Colle Oppio (che ritiene una gran figata e che gli piace tirar fuori ad ogni piè sospinto), lui ci tiene, invece di tacere e passare inosservato, a dimostrare la sovrumana potenza della sua imbecillità e, nello specifico, di non aver capito:
        1) che il mio commento era stato postato qui e non dove gliel’ha fatto trovare Pierspicuo;
        2) che a parlare di “un ridicolo tiranno” che avrebbe “fatto la storia
        d’Italia degli ultimi 20 anni”, proprio nel loro blog, era stato non il sottoscritto, bensì il non meno fesso miser-habilis, suo mentore e magister omnium fesseriarum.

      • jazztrain1 permalink
        29/11/2012 8:54 am

        Top, lasciali perdere, non vedi che il tempo è galantuomo? Nonostante questa conversione renziana avvenuta sulla via di Damasco, non hanno preso le distanze dalle loro nefaste scelte politiche del passato filoberlusconiane e filoleghiste. Sono felice che questi siano andati a votare alle primarie e sono felicissimo che abbiano votato per Renzi. Vorrei vedere cosa faranno alle elezioni del 2013 dopo che si sono schierati apertamente con lui e con un partito che hanno sempre detestato.

      • Top Ganz permalink
        29/11/2012 11:14 am

        Io invece non lo saprei mica con sicurezza se questa loro ultima scelta sia meno funesta delle loro scelte precedenti. Beninteso, non per loro (di loro mi frega assai poco e possono andarsi a rompere le corna dove e come peggio credono), ma perché – non so neanche come si sia arrivati a questo punto – potrebbero farla in molti altri (falsi) elettori del PD/Csx

      • 29/11/2012 1:35 pm

        Chi se ne frega, caro Top, lasciamoli cuocere nel loro brodo. Questi qui sono convinti di essere dei riformisti, mentre in realtà sono dei biechi reazionari che con il riformismo e con Renzi c’entrano come i cavoli a merenda.

  12. Le profonde riflessioni di pardipal permalink
    30/11/2012 11:49 pm

    Dedicate al neopresidente Crocetta e a Saviano:”Abbiamo letto che è da sempre in guerra con la mafia e deve vivere sotto scorta. Mah, anche Saviano vive sotto scorta, eppure è un ciarlatano. Ma, ci siamo detti, attendiamo il giudizio del tempo.”
    Non abbiamo ancora capito se lei è in totale malafede oppure se è un totale imbecille. Non crediamo che sia piacevole ricevere per chiunque minacce di morte ed essere costretti a vivere sotto scorta per poi sentire un giudizio moralistico di uno sbruffoncello arrogante che non ha idea di quello che scrive.

  13. Il tatto di pardipal permalink
    30/11/2012 11:58 pm

    Si vede in commenti come questo:”PS Antonino Zichichi, non Alvise Zichichi. Di Alvise non ce ne frega un cazzo, sig. Train.”
    Abbiamo googlato come fanno i topgonzi ed abbiamo scoperto che Alvise Zichichi è morto nel 2003. Che caduta di stile, sior pardipal, se continua così andrà dritto dritto all’inferno.

  14. Le affermazioni apodittiche di pardipal permalink
    01/12/2012 12:16 am

    Un’altra perla di pardipal:“Il primo è stato Battiato. Per noi è una buffonata, ma si sa che a sinistra piaccono i cantanti.”
    Sior Pardipal, su quali basi fa affermazioni talmente superficiali al punto da far cadere le braccia a qualsiasi lettore dotato d’ingegno nettamente superiore al suo? Tutti sanno che alla maggioranza degli italiani piacciono i cantanti, non a caso ogni anno amano vedere in tv il festival di Sanremo.

  15. Le ultime parole famose permalink
    01/12/2012 6:04 am

    Sono del nostro inimitabile minchione: “E’ un dovere ma anche un piacere, castigare ridendo mures.”

    Anche per noi è un piacere castigarla soprattutto quando scrive fesserie come questa sulla τέχνη:”Il suo primo significato era arte, dice lui. Poi aggiunge con tutte le sfumature possibili del termine, l’idiota, e così non ha detto un cazzo.”
    L’idiota è lei, Red.Cazz.One perché le abbiamo dimostrato con i fatti che ha torto marcio e di greco antico, che sarebbe la sua materia, non capisce una mazza.

  16. Top Ganz permalink
    01/12/2012 12:49 pm

    Nelle ultime 48-72 ore le emorroidi devono averli straziati, perché nel cesso topgonzico è tutto un fiorire di miei commenti farlocchi, in alcuni casi eletti addirittura a post. Ad acuire gli attacchi al loro retroposto sono I risultati di tutto questo loro vano affanno, del resto in tutto e per tutto consueti e prevedibili. Al massimo abbocca qualche avannotto di pesce pirla, tipo, a parte il solito Pardipal, quel tal Magiupa. Poveretto, è uno nuovo e lo si può anche salvare se s’interviene tempestivamente, suggerendogli che lo stanno prendendo per i fondelli ed allontanandolo così da quel vicolo. All’uopo occorrerebbe contattarlo in separata sede, naturalmente, ma non saprei come, visto che il suo link rimanda solo ad un profilo. Avreste mica qualche dritta in proposito da darmi? Se muove anche voi a pietà, potete anche ragguagliarlo direttamente voi circa il pozzo nero dov’è finito, girando per il web.

    • 01/12/2012 2:11 pm

      Onestamente non so chi sia questo Maciupa né m’interessa saperlo, il fatto stesso che tenga in considerazione simili personaggi non depone a favore di costui. Lo sappiamo tutti che i commenti che postano con i nostri nick storpiati sono farlocchi, lo abbiamo detto più volte qui e credo che la nostra parola valga 100.000 volte la loro, pertanto non c’è motivo d’allarmarsi.

    • 03/12/2012 2:02 am

      Chi è Magiupa, il mago del chupa-chupa*?

      *Pratica alla quale di tanto in tanto si applica in ginocchio dinanzi ai topgonzi.

  17. Le paturnie di marcoz permalink
    01/12/2012 11:25 pm

    Persino Marcoz abbocca come un avannotto ai commenti taroccati dei topgonzi:”Questa è una osservazione che non è oggettiva e che non tiene conto di tante cose. Lo sa, sig. Train?”

    Marcoz, non credevamo che lei fosse talmente fesso al punto da farsi turlupinare platealmente dai topgonzi. Cosa fa, discute con un commentatore apocrifo?

  18. Q.E.D. permalink
    02/12/2012 8:49 am

    Abbiamo estratto una fetida caccolina del sior Erasmo da un suo noiosissimo pippone: “Il sig.Topo è uno che le regole le ama.”

    Giusto, Sior Erasmo, invece lei delle regole ne fa strame perché vuole prevalere a tutti i costi con la prepotenza. Come spesso avviene, non riesce a prevalere perché i suoi nemici hanno ragione al 99%, mentre lei ha torto marcio; invece di ammetterlo o di ritirarsi in dignitoso silenzio, per reazione si comporta in maniera puerilmente scorretta nei loro confronti. Per questo noi la consideriamo un anellide privo di dignità e come tale lei è uno che merita il massimo disprezzo.

    • 03/12/2012 1:14 am

      Anellidi è il phylum al quale appartiene il sig. erasmo: lui, nello specifico, è un lombrico.

  19. Tanto va la gatta al lardo... permalink
    02/12/2012 7:23 pm

    Che ci lascia lo zampino. Persino i commentatori cominciano a prendere le distanze dal discutibile metodo dei topgonzi di manipolare i commenti o di crearne ex novo. Ecco cosa dice uno di nome fre.:”Io lo dico, mi rifiuto di credere genuino il commento qui sopra.”
    Cosa fanno i topgonzi, potrebbero ammettere in pubblico di essere i principali responsabili? Giammai, preferiscono rispondere utilizzando la tecnica del pippone, tecnica nella quale eccellono alla grande: “Le “figure sbarbine” e l’uso di “stratega” fanno pensare al sig. Train medesimo o ad abilissimo imitatore; gli spartani inchiodati alle Termopili sanno tanto di docente ignorante che vorrebbe dar dell’ignorante a ignorante presunto. Il fatto che siano invece gli ateniesi gli inchiodanti alle Termopili può essere ricondotto all’amo della provocazione, di cui il sig. Train fa stoltissimo uso quando intende poi rispondere di là dal reggicoda ad eventuale risposta ricevuta qui da noi.
    Ci fa propendere per l’autenticità la sintassi del primo periodo, ma resta vero che ormai non solo i lettori ma anche i viandanti conoscono entrambi gli indirizzi mail di cui si serve il sig. Train, sia quando vuol essere riconosciuto come autentico sia quando mette in atto patettiche dissimulazioni.
    Si spera che i tumultuosi progressi della filologia internetnica consentanno presto l’edizione critica di tutti i commenti chje a nome del somaro dell’Asinara sono stati deposti qui da noi.”

    Chi legge il vostro pippone senza capo né coda pensa che voi abbiate una coda di paglia lunga un chilometro. Se non siete stati voi, perché vi giustificate?

  20. I topgonzi sono avidi lettori permalink
    02/12/2012 8:02 pm

    del presente blog, lo testimonia questo commento del sior Erasmo: “Quanto al fatto che i fessi vogliano “sinceramente bene” al sig.Marcoz, ci sia consentito osservare che, normalmente, soprannominare uno “merdoz” non testimonia particolare affetto.
    A meno di essere sinceramente coprofili.”

    O coprofaghi come lei, sior Erasmo.

  21. 03/12/2012 2:06 am

    È diffusa consuetudine, ormai, rimproverare all’uomo di essere crudele e insensibile nei confronti degli animali. Ciò che vorrei dire sull’argomento, e precisare, è che il sottoscritto sa essere indifferentemente crudele sia con gli animali che con gli uomini.“.

    Sottoscrivo in toto le parole del sig. merdoz: a me, per esempio, piacerebbe molto esercitare la mia crudeltà su di lui. In quanto animale, ovviamente.

  22. 03/12/2012 2:15 am

    2 dicembre 2012 a 5:04 PM

    la redazione

    Quanto al fatto che i fessi vogliano “sinceramente bene” al sig.Marcoz, ci sia consentito osservare che, normalmente, soprannominare uno “merdoz” non testimonia particolare affetto.“.

    Ha ragione la redazione: forse “Minchioz” sarebbe più affettuoso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: