Skip to content

Voce dal cul fuggita

04/01/2013
by

prof.cac.

Il prof. cac.  cita Lucrezio a scuola.

Annunci
17 commenti leave one →
  1. 04/01/2013 2:32 am

    la redazione

    4 gennaio 2013 at 00:22

    Sapevano che su wikipedia scrivono cani e porci;

    Infatti sappiamo per certo che su Wikipedia ha scritto pure il sig. cac., e anche che cosa e quando: anche se vi è entrato col naso finto per non farsi beccare.

  2. 04/01/2013 9:00 am

    Io non ho mai scritto su wikipedia 🙂

  3. Pardipal, il castigatore permalink
    04/01/2013 1:59 pm

    Dopo aver votato per due volte Renzi alle primarie, dopo aver preso una batosta da Bersani, Pardipal ammonisce Renzi: “Attento Matteo,qui non ci facciamo prendere il culo, neanche da te. Crediamo che buona parte di quelli che ti hanno votato ragioni come noi. Capiamo che a questo punto hai scelto una strategia di lungo termine, ma rischi di fare la foglia di fico per Bersani se decidi di “giocare per la ditta”. Ichino queste cose le ha finalmente capite, siamo un po’ delusi che non le capisca tu.

    Pardipal

    Che razza di fesso-trasformista è questo Pardipal, pensava davvero che Renzi, dopo aver dichiarato pubblicamente che sarebbe rimasto nel PD, avrebbe fatto il salto della quaglia come un Ichino qualsiasi? Se l’avesse fatto avrebbe perso per sempre la sua credibilità.

    • 04/01/2013 3:41 pm

      Anche se di credibilità il sig. Renzi ne ha poca, pochissima: per questo votare per lui è proprio da (top)gonzi.

      • A proposito di Renzi permalink
        04/01/2013 6:30 pm

        E’ mai possibile che costoro non ammettano mai di avere sbagliato? I topgonzi e soprattutto teddy, fan sfegatato del caro Matteo – “Per favore, datti da fare e non deludermi!”- (così allora supplicava teddy bear), ora cercano di rifarsi una verginità: “Credo che Renzi abbia sbagliato tutta la sua strategia. Poiché, da chi fa politica, non mi aspetto gesti di coerenza fini a se stessi, il suo obiettivo è quello di prendersi il PD, da qui a cinque-dieci anni.”
        Quale sarebbe la soluzione per Renzi? Il trasformismo, ovvio:”Salvo che non rimescoli le carte dopo le elezioni, capendo che la sua strada è segnata: è quella che ha percorso Ichino.”

        I topgonzi sono i più grandi trasformisti del mondo dai tempi di Agostino Depretis.

  4. 04/01/2013 5:22 pm

    red. cac.

    3 gennaio 2013 at 22:37

    Riconosciamo volentieri il coraggio (vabbè, ci siamo capiti) del sig. Topo. Oggi ha fatto una delle sue più eroiche figure di merda rimanendo qui impavido a culo fermo, e quando siamo stati assenti ha trovato il tempo di aggiungere un’altra perla al suo repertorio.
    Epistemiologico. Buono a sapersi.

    Proprio il sig. cac., che è un professore di Latino e Greco nei Licei, dovrebbe avere la decenza – dopo le titaniche figure di merda da lui rimediate su Lucrezio e Virgilio – di chiudere una buona volta quel buco di culo che ha al posto della bocca, e tenere lungi dalla tastiera quelle vecchie zampine da sega che lui chiama “mani”.

  5. Non c'è che dire, permalink
    04/01/2013 6:13 pm

    il Sior Red.Cac. è una sagoma. Ogni volta che apre bocca non fa altro che lanciare scorregge.

  6. 04/01/2013 9:17 pm

    “I topgonzi sono i più grandi trasformisti del mondo dai tempi di Agostino Depretis.”:

    Più che altro sono dei gran coglioni: da almeno 10 anni.

  7. Della serie... permalink
    04/01/2013 9:57 pm

    E poi si lamentano se li chiamiamo fascio-leghisti:”Se invece risiedete in Lombardia o Veneto, vi conviene votare PDL-Lega, perché questa è l’unica chance di fregare il PCI e quindi dare a Monti il ruolo di zeppa.”

    N.B. Il Sior Erasmo è mestrino d’origine, milanese d’adozione.

    • 05/01/2013 3:20 pm

      E idiota integrale per natura.

      PS: sig. erasmo, quando dico “per natura” lo intendo nel senso più stretto del termine, data la sua natura di lombrico.

  8. 05/01/2013 3:28 pm

    topgonzo

    5 gennaio 2013 at 11:18

    A proposito di quelli che ammettono lealmente gli errori.

    Come il sig. cac., notoriamente un campione in materia.

  9. 06/01/2013 6:44 pm

    red. cac.

    5 gennaio 2013 at 10:52

    Io la penso come Lei, ex collega. Anzi mi spingo oltre, e mi rivelo un po’, solo in senso elegiaco, no global: il sig. Monti è un messo di quella élite sovranazionale multireligiosa e multietnica che tenta, e non sappiamo se augurarci che riesca o no, di governare il mondo creando una sterminata massa multireligiosa, multietnica, linguisticamente babelica, che sbraiterà di diritti, fara processioni contro le TAV del mondo tutto (persino in Cina, a processo compiuto), darà vita a molti tumulti dei Ciompi, a un esercito di Ciceruacchi, e niente di più.
    Scusate la presunzione, ma è cominciata una nuova età ellenistica, pur con tutte le differenze del caso: una crosta cosmopolita e sotto un patè di feci dell’Orinoco.

    Un vecchio prof. – già un po’ rincoglionito – di Greco e Latino prova lo spinello per la prima volta, e guarda un po’ cosa gli succede.

    • Top Ganz permalink
      06/01/2013 8:06 pm

      Ahimé, purtroppo credo che sia tutt’altro che la prima volta. E magari si fosse trattato solo di spinelli. Quando stava al seminario di Casale Monferrato (una trentina d’anni della sua esistenza), dentro la sua pipa di bambù il miser-habilis tritava di tutto, dai brandelli di mutande sporche della badessa agli avanzi d’incenso che rubava in cappella, dagli scarfaggi che allevava sotto la branda alle muffe che raschiava dai muri della camerata, sempre umidi e verdeggianti, dalla miscela di castagnaccio e peli di cane rognoso al pesto di edera mista alla cartapaglia dei cartoccetti di sottolio che rubava in dispensa. E tante, tante altre cose immonde. Figurarsi dopo, quando ne uscì e fu anche più libero di procurarsi robaccia da fumare.

  10. 06/01/2013 8:37 pm

    Poi si fumò quel poco di cervello che aveva e diventò la testa di cazzo che tutti conosciamo.

  11. 07/01/2013 3:35 pm

    Erasmo

    7 gennaio 2013 at 13:14

    Scusi, sig.Top. Farò finta, per un attimo, che lei appartenga alla mia stessa specie animale” :

    Sforzo encomiabile, per il sig. erasmo, far finta che un essere umano appartenga alla specie dei lombrichi come lui.

  12. I deliri del belinone permalink
    07/01/2013 5:32 pm

    Quando parla di politica: “Dal momento che voto dove la lega non conta un cazzo, neppure alleata con PDL e Monti insieme, poiché risiedo nella città più stupida d’Italia (lo riconoscono in confidenza persino gli amici del PD che prendono i voti), dovrò ovviamente votare lega (sempre se mi ritrovo in un seggio elettorale) per i già noti motivi, oltre che per il fatto che il più pulito ha la rogna, come qualcuno ha, a mio avviso giustamente, scritto qui sotto.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: