Skip to content

A proposito di “epistemiologico”,

07/01/2013
by

ieri per curiosità abbiamo fatto una piccola ricerca sul Web (ovviamente prescindendo dai dizionari, ove, com’è noto, si trova solo “epistemologico”), ed ecco cosa ne è venuto fuori:

https://www.google.it/search?hl=en&as_q=%22epistemiologico%22&as_epq=&as_oq=&as_eq=&as_nlo=&as_nhi=&lr=lang_it&cr=&as_qdr=all&as_sitesearch=&as_occt=any&safe=active&tbs=&as_filetype=&as_rights=

https://www.google.it/search?q=epistemiologico&btnG=Search+Books&tbm=bks&tbo=1

http://www.tesionline.it/v2/appunto-sub.jsp?p=19&id=693

epistemiologico

epistemiologico 2

epistemiologico 3

Annunci
18 commenti leave one →
  1. 07/01/2013 9:49 pm

    😉

  2. Top Ganz permalink
    07/01/2013 10:00 pm

    Quel fesso di Gattapelata ha abboccato come un avannotto e ha subito menato il suo indice zitel-pedantuccio, sottraendolo all’ordinaria occupazione di scaccolamento delle sue tre nari. Poi, spinto da un certo non indifferente rodimento di culo, mi viene ripetutamente a provocare con sprezzanti considerazioni, l’ultima volta chiedendo:

    “Scusi, sig.Topo. Farò finta, per un attimo, che lei appartenga alla mia stessa specie animale, e le rivolgerò una domanda da uomo a uomo: mi spiega perché io dovrei ragguagliarla su etica e caverna, oppure su etica e epistem(i)ologia? Che c’entro io?”

    Vorrei dirgli: lei c’entra chiaramente, fesso di specie animale diversa dalla nostra (spero che almeno questo non lo contesterà, visto che lei e non altri l’ha scolpito nel granito oggi intormo all’ora di pranzo, invece di andare a mangiare come la gente sensata). C’entra perché c’è entrato, e per giunta a piedi uniti, in quel thread. Ossia replicando con argomento schiettamente epistemologico (il mito platonico della caverna) ad un post che parlava di etica e di etica soltanto. Cioè lei è intervenuto – dice il poeta – a c. di cane o, allontanandoci come ci conviene dalla volgarità, parlando di cavoli a merenda. Insomma, nei più, glielo garantisco, lei ha insinuato il sospetto di averlo fatto, chissà, magari per non sembrare da meno e far vedere che qualche reminiscenza filosofica scolastica ce l’ha pure lei. Mentre, una volta di più, poteva benissimo risparmiarsi di intervenire e ha perso l’ennesima occasione di tacere.

    Ma non basta perché poi – lei non sa quanto prevedibilmente – lei ha finito per dare a me dell’ignorante (e ripetutamente, per una i in più), che non per nulla le avevo deliberatamente gettato un’esca, per lei troppo allettante da poterla rifiutare, che la invitava calorosamente a salire in cattedra. Dove infatti è subito salito, assieme al miserbale altro vescicone suo sodale, che non ha certo atteso di più a farsi vivo, qual cefalo di porto quando il marinaio svuota via il buiolo.

    Del suo predetto intervento nel merito, anzi del tutto fuori merito, le dovrebbe correre obbligo di fornire una spiegazione, come le avevo chiesto. Ma non tema, la esento totalmente e del resto nessuno di noi, a cominciare dal sottoscritto, si aspetta minimamente che lei ce la fornisca. E allora – com’è che dice il suo miserbaile sodale? – vada pure trotterellante e giulivo per i cunicoli del suo cesso murino di blog.

    • 07/01/2013 11:43 pm

      Un lombrico trinariciuto è quanto di più orrido si possa immaginare.

  3. A proposito di fessi. permalink
    08/01/2013 9:40 am

    Indovina il fesso:“Il Topo e il Sig. Train potrebbero, per esempio, intrattenerci su temi epistemiologici o su foci ed estuari.”

    1) red.belinocefalo cac;

    2) il sior Erasmo;

    3) Sua Eccellenza, il Marchese Giovanni Francesco Sagredo Sant’Agata dei Fornari (trànghete!);

    4) teddy bear de’ Vesciconi;

    5) pardipal.

    • Top Ganz permalink
      08/01/2013 1:27 pm

      Chi é chi è? Diccelo pure.

      • L'identità del fesso permalink
        08/01/2013 3:46 pm

        L’autore è teddy bear.

      • Top Ganz permalink
        09/01/2013 12:04 pm

        Una prece

  4. Top Ganz permalink
    08/01/2013 2:12 pm

    Nel merito del post e della ricerca di Thor: io ho provato a farlo presente ai sorci che c’è anche chi dice e scrive “epistemiologico” invece di “epistemologico”, esattamente come c’è chi dice “succube” in luogo di “succubo”, e da ben prima che google fosse inventato. Forse, chissà, se invece tutti preferissimo dire “filosofia della scienza” e “soggetto” o “asservito”, comunicheremmo meglio, o almeno senza questi problemi.

    Ma loro a certe cose sono refrattari. Fanno i puristi, gli integralisti. Proprio come s’addice ai neofiti.

    Anche se non esattamente calzante, di fronte a tanto fervore malspeso e a tanto inflessibile rigore, a me viene sempre in mente la storiella di quello che non aveva idea di come si fabbricasse un coppo (la semplice tegola fatta a volta leggermente svasata) e immaginava chissà quali complesse procedure si rendessero all’uopo necessarie. Un giorno, per caso, gli capitò di assistere proprio alla fabbricazione di coppi in una fornace e, da quel giorno, di qualcunque cosa si stesse parlando o non si parlasse proprio di nulla, aggrediva i suoi interlocutori, immaginandoli tutti fessi e ignoranti come lui, chiedendo loro: “Avete mai visto come si fa un coppo? Cosa vi credete ci voglia a fare un coppo? E’ una cazzata ….”.

    • 09/01/2013 2:40 pm

      “Epistemologico” è senz’altro la versione più corretta del termine, senza dubbio: ma, come si vede chiaramente da quanto ho pubblicato, se docenti di filosofia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, o di linguistica teorica e applicata all’Università di Bologna*, preferiscono “epistemiologico”, evidentemente esso si può usare.

      *E non di Greco e Latino in uno sfortunato Liceo Classico di Genova.

  5. Fantastico belinocefalo permalink
    09/01/2013 8:12 am

    “L’agenzia delle entrate pullula di sigg. Trains, inetti e al tempo stesso (perciò) coruttibili, salvo quelli che, dipinta di rosso la vocazione fascista, continuano a cercare nemici del popolo esclusivamente nella direzione indicata dai loro capi.”

    Cosa beve prima di scrivere? Sicuramente roba forte.

  6. Non c'è dubbio alcuno permalink
    09/01/2013 8:28 am

    il nostro belinocefalo è sicuramente paranoico e come tutti i paranoici proietta le sue fobie verso coloro che considera nemici (topi, trains dirigenti, funzionari pubblici): “Quando sento, ad esempio, il primo dire che è immorale tassare il gioco d’azzardo, una sciagura sulla quale sarebbe crudele infierire, mentre con un milione e mezzo di patrimonio totale tutto compreso, fra beni mobili e immobili, si appartiene alla casta dei Depardieu, io personalmente, a parte i timori personali per le mie cospicue ricchezze, capisco che siamo alle solite, che son sempre comunisti e che per loro la parola merito ha licenza di esistere solo se si tratta di “meriti sociali”, ovviamente come li intendono loro.”

    Addendum: aveva ragione Galatea quando diceva che il nostro belinocefalo scrive malissimo.

    Addendum II: sul gioco d’azzardo: non gli viene il dubbio che il gioco d’azzardo è una delle fonti di maggior reddito della criminalità organizzata?

    Addendum III: Si dice che il Sior Erasmo sia proprietario tra cinque terre, Milano e Mestre di alcuni beni immobili. Quanto paga d’IMU il sior Erasmo? E’ forse questa la causa del suo antimontismo?

  7. Top Ganz permalink
    09/01/2013 12:04 pm

    Ho pregato il Marchese Giovanni Francesco Sagredo Sant’Agata dei Fornari (trànghete!) di venire – ove avesse qualcosa da rivolgermi e si ritrovasse qualcosa dove gli umani si ritrovano la spina dorsale – a dirmelo direttamente, magari nel mio blog, nel quale non esistono bandi nei confronti di alcun soggetto e che, per quanto ormai semiabbandonato e semidesertico, è ancora attivo e di tanto in tanto monitorato dal sottoscritto.
    L’ho sollecitato in tal senso almeno due o tre volte, scrivendoglielo nel suo di blog. Anche perché la prima volta – parecchio tempo fa, dopo di che mi ritrovai bannato (motivo per cui, da allora, lo sciacquone del mio cesso è listato a lutto) – lui mi aveva replicato chiaramente che di me se ne sbatteva i coglioni e che, ad ogni modo, laggiù non ero persona gradita.
    Bene, dissi io, se davvero preferisce ignorarmi siamo in due ad essere contenti e soddisfatti.
    Ma il mollusco in seguito non si comportò affatto così. Prese anzi ad interessarsi sempre più al sottoscritto, dedicandomi pensierini acidi e offensivi vergati sulle luride pareti del cesso topgonzico, con vezzo tipico dei molluschi depravati quando sono ossessionati da qualcosa o qualcuno. Altro che sbattersene i coglioni!
    Sino ad oggi è mancato solo che lasciasse lì anche il numero del suo cellulare con sotto la firma “Tuo Tranghy”. Ma stamattina ci è andato vicinissimo, replicando, da bravo fesso, ad un commento farloccamente apposto e attribuitomi dai sorci gonzi nella loro tana. Secondo me, anche l’ignobile molluscone, per quanto più acido e maligno di mille zitelline a congresso, è abbastanza babbeo da non rendersi conto dei falsi con cui i sorci tappezzano il loro buco e da non capire che io da secoli non ho lo stomaco e mi guardo bene dal frequentarlo. Ci è andato vicinissimo, dicevo, il Marchese Giovanni Francesco Sagredo Sant’Agata dei Fornari (trànghete!), argomentando su di me:

    “Forse voleva scrivere ‘froci detrattori’ e non ‘feroci detrattori’. O sbaglio?”.

    Suvvia, qualche mano pietosa gli allunghi un callifugo Ceccarelli.

    • Erasmo permalink
      09/01/2013 12:21 pm

      “Froci de’ trattori”: villici effeminati. Bella questa, eh? Certe volte non so neache io come mi vengono. Al punto che io stesso ignoro che cazzo c’entrino trattori e villici.

    • 09/01/2013 2:27 pm

      Per me la verità è assai più triste, caro Top: il sig. Giovanni FrancescodeStocazzo sa benissimo che il tuo commento è apocrifo, perché il suo rispondere ad esso fa parte di un ormai tradizionale giochetto di società demente tra i tropstronzi, ove qualcuno posta un commento falso, e gli altri rispondono, tutti gongolanti, nei fumi dell’idiozia cronica. Roba da Pio Albergo Trivulzio all’ennesima potenza.

      • Top Ganz permalink
        09/01/2013 9:49 pm

        Infatti, caro Thor, è esattamente così. Sono perfettamente d’accordo. Guarda poi cosa han saputo aggiungere dopo il mio commento precedente.

        PS.
        Tranghy Stocazzo ha pure avuto la faccia di negare di avermi mai bandito dal suo blog. E’ stata solo qualche giorno fa l’ultima volta che l’avevo invitato ad assumere un atteggiamento da vertebrato nei confronti del sottoscritto: il mio commento non è comparso nemmeno come “in attesa di aprovazione”, nulla, zero kelvin (tra parentesi: Tranghy, non sei un mollusco, non sei uno stronzo, sei una tazza di cacarella).

  8. Il Sig. Giovanni Francesco de Tranghete permalink
    09/01/2013 5:49 pm

    E’ quasi tutto vero quello che scrive ma le deduzioni sono sbagliate: e’ vero che non è gradito nel mio blog ma non è vero che è bannato e da ciò non si deduce che io me ne frego di lei. Le faccio un esempio pratico: i nazisti mi stanno enormemente antipatici e non sono graditi in casa mia ma non per questo mi disinteresso di loro. Lo stesso vale anche per la merda e molto altro materiale biologico: non mi piace non e’ bandita ma neanche gradita a casa mia e se occorre me ne interesso per ragioni se non altro igieniche. Per quanto riguarda il “f(e)roci detrattori” potrebbe ammettere che il suo abituale errare ortografico potrebbe trarre in errore chiunque, anche perche’ Prodi, appunto, e’ caduto ben due volte su questo e lei non lesina epiteti scurrili a niuno. O no?

    Addendum: La risposta di Rupert Sciamenna al Sig. Giovanni Francesco de Tranghete

  9. Il Sig. Giovanni Francesco de Tranghete II permalink
    09/01/2013 5:54 pm

    Più incazzato che mai, scrive: “Ma nel mio lavoro i topi, la merda e le mosche sono strumenti di lavoro, ne faccio questione di metodo!!! La mia e’ veramente una posizione epistemologica. (Perche’ noi per epistemiologia intendiamo: epigenetics of muscle stem cells-750.000 risultati in goooogle).”

    L’avevamo capito, Sig. Giovanni Francesco de Tranghete.

  10. A grande richiesta permalink
    09/01/2013 6:03 pm

    e per il divertimento dei nostri sempre più numerosi lettori, continua la serie fascio-leghista dei topgonzi: “QUESTA VOLTA STO CON BERLUSCONI” [Solo questa volta? E tutta le volte che ha votato per la Lega negli ultimi anni?] Così scrive quel grandissimo fesso del belinocefalo. Please, Erasmo e company, non lamentatevi come delle donnicciole se vi consideriamo sempre di più fascio-leghisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: