Skip to content

Cari topstronzi,

05/02/2013
by

se non foste, oltre che gli idioti,  i codardi che notoriamente siete, queste merdate  con le quali vi trastullate da anni le scrivereste non usando i vostri ridicoli nickname, ma i vostri veri nomi e cognomi, e facendo nome e cognome della persona a cui le indirizzate.  Tanto vi si doveva.

Annunci
66 commenti leave one →
  1. 05/02/2013 10:29 pm

    red. cac.

    5 febbraio 2013 at 20:15

    Voyer a chi? Voyer a me? Oppure all’ex collega Erasmo? Si stia attento perché se ce l’ha con me vengo all’Asinara e prima di strapparle tutte le unghie alle fidanzate le strappo anche le ghiandole lacrimali, così non frigna come suo solito.

    Egregio sig. cac., se vuole le dò il mio indirizzo, però quando viene qua le ghiandole lacrimali gliele lascio: vuol mettere il piacere di sentirla frignare?

    • jazztrain1 permalink
      05/02/2013 11:16 pm

      Magari potrei andare io a casa sua, sarei davvero curioso di vedere se avrà il coraggio di farlo. Secondo me se la farà addosso e frignerà come un bebè.

  2. 05/02/2013 10:34 pm

    Erasmo

    5 febbraio 2013 at 15:50

    [ah, sig.Train: diremmo “gettare letame su”, non “gettare letame a”.

    Non capisco perché il sig. erasmo si scandalizzi tanto, trattandosi di un essere al quale notoriamente si getta il letame: come alimento. A gettarsi sopra il letame, invece, provvede benissimo da solo.

    • jazztrain1 permalink
      05/02/2013 11:03 pm

      Lui ci sguazza nel letame… 🙂

      • E' vero permalink
        06/02/2013 1:14 am

        al sior Erasmo interessa solo il vile denaro: “Diciamo che i presi per il culo sono molti di più: i contribuenti italiani sono milioni e milioni.”

        Chissà quanto paga d’IMU il sior Erasmo e che bruciori gli procura nel suo lurido deretano. Noi godiamo un mondo quando è costretto a sborsare soldi. Paga, misero taccagno e vai a lavorare, lavativo che non sei altro.

  3. La paura fa 90 permalink
    06/02/2013 7:54 am

    Lo sospettavamo e ne abbiamo avuto conferma; il belinocefalo è in realtà un cagasotto: “Lei, sig. Train, a casa mia? Ma Lei è scemo fino in fondo, oltre che fesso? Secondo Lei lavoro di tenaglie sulle Sue callose a casa mia? Ma sta scherzando? Va bene che, oltre ai guanti in lattice metto lo scafandro, ma mica posso cartavelinare tutta casa mia! No no, il lavoro si fa all’Asinara, all’aperto… o anche al chiuso, se il Suo DS è disposto a concedermi l’Aula Magna all’uopo.”

    Noi crediamo che il DS lo butterebbe fuori a pedate nel culo.

    p.s.
    Complimenti comunque per il solito anticlimax. Questa volta non è male

    Che personaggio viscido, la paura lo fa diventare improvvisamente mellifluo. Ora gli restituiamo pan per focaccia.

    P.S. Noi la sfidiamo a venire come ha detto pubblicamente nel suo troll-blog-fogna e può farlo quando vuole, però non le garantiamo cosa potrebbe accadere.

  4. Top Ganz permalink
    06/02/2013 11:55 am

    Ragazzi, ormai è definitivamente chiarito. Anche se non lo dicono espressamente, quelli che i topstronzi considerano “i loro fessi” sono in realtà i loro fiancheggiatori. E’ a loro, da ultima alla S.ra Paoletta – che si premurano di nascondere la verità sul nostro conto (quella che noi per definizione conosciamo invece benissimo e che nessuno potrebbe impedirci di conoscere). E’ ai fiancheggiatori che nascondono, ad esempio, il fatto che noi in realtà non ci sogniamo neanche di postame commenti nei thread del loro cesso, sebbene ne inventino o ne tarocchino in continuazione, sempre con certosina cura e al patetico fine di far sembrare noi i fessi.

    Ma è più importante notare che da questo loro – patologico ma eloquente – comportamento consegue che:
    1) i campioni del mondo di fessaggine sono proprio i topstronzi, capaci d’inventarsi un comportamento tanto assurdo e infantile quanto manifestamente controproducente;
    2) per sostenere le loro tesi sul nostro conto hanno necessità di attribuirci ciò che noi mai penseremmo e diremmo;
    3) essi hanno evidentemente timore di ciò che pensiamo e scriviamo veramente;
    4) essi pertanto concordano intimamente con quanto scriviamo veramente;
    5) in loro, checché se ne possa dire, residua pur sempre un barlume di umanità: quello necessario a comprendere che ciò scriviamo davvero depone a netto favore della loro imbecillità, molto, molto più che della nostra pretesa fessaggine;
    6) nondimeno, la loro imbecillità è tanta e tale da impedirgli di capire una cosa così semplice e immediata.

    • 06/02/2013 3:36 pm

      “…seriamente alle cose importanti. Lei fra poco compirà 47 anni, ed è ancora vergine. Non le pare che sia ora di approcciare il gentil sesso? Vuole che organizziamo una colletta, che le consenta di sormontare le ovvie resistenze non si dice di una suorina, ma persino di una professionista?”

      Visto che lo dice seriamente, le rispondo una volta per tutte altrettanto seriamente; l’ho persa quando avevo 20 anni e per quanto riguarda la mia vita privata, s’impicci degli affari suoi invece di ficcare il naso in questioni che non la riguardano.

    • 07/02/2013 9:48 pm

      Caro Top, fra tutte le disgrazie che la Natura Matrigna ha voluto infliggerci, dobbiamo purtroppo annoverare anche i coglioni: primi fra tutti sul web – e certamente nelle prime posizioni nella già troppo avvilita Saturnia tellus – campeggiano ahimé i tropstronzi. Se Javé li avesse scagliati come prima piaga sull’Egitto il Faraone avrebbe lasciato andar via gli Ebrei immediatamente.

      • 08/02/2013 2:16 am

        …a proposito di coglioni:

        red. cac.

        7 febbraio 2013 at 14:15

        p.s.
        Sig. Train, non se la prenda per l’insistenza sul verbo capire. E’ del tutto involontaria, non allude alla Sua impotentia inteligendi.

        Secondo me lo fa apposta, a storpiare i verbi latini, maledetto. Almeno lo spero.

  5. Ormai permalink
    07/02/2013 3:49 am

    Siamo alla demenza senile: “Ma mi dica, caro red. cac., se il reggicoda del signor Train si disreggicodasignortrainizzasse, si disreggicodasignortrainizzerebbe lei come il reggicoda del signor Train?”

  6. Top Ganz permalink
    07/02/2013 1:39 pm

    Ma torniamo un attimo al merito del post di Thorgen: vi siete resi conto di quante cazzate – proprio in materia di economia – stanno scritte nel post topgonzico incriminato, già prima ancora che, qual mann… merda nel deserto, vi piovessero sopra i loro commenti?

    • 07/02/2013 1:51 pm

      Era un post chiaramente provocatorio, oltre ad essere volutamente offensivo. Non merita tutta questa attenzione.

      • Top Ganz permalink
        07/02/2013 8:06 pm

        Era un post provocatorio, questo è fuori di dubbio. Ma neanche nelle provocazioni è consentito dire cazzate, almeno non di una erta dimensione, e lì dentro ce n’è una serie di quelle grosse. In sostanza, l’autore – per così dire – pretende di insegnare alcuni fondamenti dell’economia sui quali in realtà ha idee decisamente singolari, fuorvianti, … come dire? Del cazzo, sì, idee del cazzo. Senza contare le omissioni sul tema dell’origine dell’economia e della politica, omissioni di cose di carattere a dir poco essenziale e di portata niente affatto trascurabile. Anche ove si intenda prospettare una paraboletta esimplificativa, intento in cui il post ha comunque e pacchianamente fallito.
        Insomma: una volta di più e, tanto per cambiare, per i topstronzi vale l’antica lezione di Fedro:

        Angusto in aditu taurus luctans cornibus
        Cum vix intrare posset ad praesepia,
        Monstrabat vitulus quo se pacto plecteret.
        “Tace” inquit “ante hoc novi quam tu natus es”.
        Qui doctiorem emendat sibi dici putet.

        Solo che, in questo caso, il preteso insegnamento non vale neanche per chi pretenderebbe di emendare gli altri. Del resto, volete mettere? Un vitello è sempre meglio di un branco di somari.

  7. Top Ganz permalink
    07/02/2013 8:10 pm

    Scusate i refusi: “certa dimensione” e “paraboletta esemplificativa”, ovviamente.

  8. 08/02/2013 2:23 am

    Lei, nel frattempo, faccia presente con tono calmo ma fermo a chi la confina “al chiuso di una stanza” che in Italia vige ancora la legge 190.“.

    Quest’altro invece non storpia apposta, ci è proprio.

    • Top Ganz permalink
      08/02/2013 9:31 am

      Povero fessacchiotto, fa quasi tenerezza. In certe parti d’Abruzzo direbbero: gli è riuscita corta la pensata. Voleva essere finemente ingiurisoso, invece ha scritto “190” ed è apparso a tutti grossolanamente stronzo. Un grossolano stronzo che non sa nulla di Pascal come di Basaglia. Due tizi cui – lui naturalmente lo ignora – il mondo deve, rispettivamente, moltissimo e molto. Così ignorando anche che a Basaglia lui – altro che il sottoscritto – deve gli agi della sua libertà e noi l’inquietudine di vederlo in giro indisturbato.

      • 08/02/2013 10:42 am

        Un altro che pensavo – ahimé sbagliandomi – dovesse a Basaglia gli agi della sua libertà è il sig. merdoz: purtroppo non è pazzo, è deficiente dalla nascita.

      • Top Ganz permalink
        08/02/2013 8:11 pm

        Hai visto Thor cosa replica l’anellide Erasmo?

        “Ricapitoliamo il Suo pensiero, sig.Topo.
        1. Il sig.Basaglia è uno cui il mondo deve molto
        2. Chi si riferisce alla legge 190 per dare a qualcuno del matto in libertà, è “grossolanamente stronzo”
        3. Lei si riferisce alla 190 per dire che l’estensore del post è un matto in libertà
        4. Lei, sig.Topo, è grossolanamente stronzo. E’ un’autodefinizione: noi non ci permetteremmo mai.”

        Aridaje Era’, co’ sta 190. Ma allora se’ de coccio! La 180, imbecille, la 180. Quale 190? Due volte Imbecille e due volte stronzo. Com’era la storia? Sarei io quello che non ammette mai i suoi errori, eh? Ma per favore, perfa. Comincio però a pensare che la ragione per cui non riconosci mai di esserti sbagliato, anche quando trattasi di errori innocenti (e non era questo il caso), sia la tua incapacità tout court di rendertene conto. Sì, insomma, comincio a sospettare che tu sia un po’ tardo, Erasmuccio, e che dovresti farti vedere da uno bravo.

        Quanto al Merdoz, cosa vuoi Thor, noi sentiamo naturalmente un dovere di superiorità rispetto alle umane meschinità, per cui ancora una volta parcemus subiectis.

        P.S. Quella specie di sedicente latinorumista del miser-habilis una volta ebbe da ridire – e da allora ancora non smette di ridire – sul mio “parcemus subiectis”. Gli è forse che lui, leghista fino al midollo com’è, forse ha più presente il dialetto latino che si parlava ai tempi di Tacito (acme stilistico della prosa latina) nelle sue aspre valli dell’Appennino ligure, dove va’ a sapere come diavolaccio lo coniugavano il futuro sempice o, ancor più banalmente, chissà se ce l’avevano il concetto di futuro o quello di perdono.

      • 08/02/2013 8:23 pm

        Forse, caro Top Ganz, si riferiva alla legge 190 del 2012 legge anticorruzione.
        🙂

        Qui c’è il link della legge 180/1978 http://www.tutori.it/L180_78.html

  9. Della serie... permalink
    08/02/2013 7:31 pm

    “Andate sul sito del Corriere (non dico di Repubblica), scegliete un articolo che non parla di Berlusconi, e leggete i commenti in calce (*): vedrete che Berlusconi lo tirano in ballo lo stesso, e non in pochi. E’ proprio una malattia.”

    Perché mai le dà tanto fastidio, ce lo vuole spiegare una volta per tutte Sior Erasmo?

    • 09/02/2013 1:08 am

      Eh sì, chissà come mai la maggioranza degli articoli dei quotidiani e dei commenti agli altri pezzi parlano di Berluskaz…si chiama “lex talionis”, sig. erasmo.

      PS: no, non “lex colionis”, quella riguarda solo i sigg. cac.

  10. parmenione permalink
    08/02/2013 8:05 pm

    Vi segnalo una perla scientifica della funzionaria del Ministero della Verità israeliano Barbara. NaCl (il comune sale marino) + acqua = HCl (ac. cloridrico) + NaOH(idross di sodio). Quando anche un bambino con qualche puntata di quarkalle spalle sa che in qst caso avviene una semplice idrolisi NaCl diventa Na+ + Cl- e H2O rimane semplic H2O. Non vi è mai capitato di mettere il sale nell’acqua e ustionarvi con l’acido? No? Beh avete avuto culo. D’ora in poi state attenti :-).
    Saluti

    • Per Parmenione permalink
      08/02/2013 8:09 pm

      Sig. Parmenione, ormai la siora Barbara è andata, legga il commento sopra intitolato Ormai (siamo alla demenza senile).

      • parmenione permalink
        08/02/2013 8:22 pm

        Uno potrebbe anche essere ingannato e scrivere quell’equaz che a prima vista sembra corretta. Ma poi ci pensa e dice: “checcazzo ma è possibbile che parto con acqua e sale e mi ritrovo nientemeno con HCl e NaOH? C’è qualcosa che non va.” Invece niente! Dalle mie parti si dice “ciucci e prezuntuosi”. E ha detto pure di aver studiato medicina. Spero vivamente che non eserciti la scienza di Asclepio.
        A risentirci.
        Ps: lasciate stare il sig. , non c’è bisogno di formalismi.

      • 08/02/2013 8:26 pm

        A proposito d’ignoranza c’è il reggicoda di Barbarella che confonde la legge 180 con la 190. Come vedi, Parmenione, Dio li fa e poi li accoppia 🙂

      • 09/02/2013 1:13 am

        Sì, ma la vecchia megera non si accoppia con nessuno da almeno sei lustri. Ecco spiegata la provenienza dell’acido: azz’, peggio di Alien…

    • Top Ganz permalink
      08/02/2013 8:32 pm

      Ahahahahà. Questa è davvero bella. veniamo a sapere che M.me Barbarà non riesce mai a farsi un piatto di spaghetti come si deve, poverina: ogni volta che prova a mettere il sale (Na Cl) nell’acqua (H2 O) della pentola dove ha appena versato la pasta, sbrahngblblblblh, gli scappa fuori niente meno che il terribile acido cloridrico (H Cl, quello dove i mafiosi sciolgono certe loro vittime) che si mangia il forchettone di legno (ne rimane solo un moncherino fumante nelle mani di M.me) e all’istante riduce la pasta in crema finissima. Dice la sventurata: “Sempre sciapi devo mangiarmeli sti spaghetti, uhffa!”. Poverina, come soffre! Come la potremmo aiutare?

      • 08/02/2013 8:43 pm

        Chiediamolo ad Erasmo, forse potrebbe mangiarli lui gli spaghetti con l’acido cloridrico che Barbarella ha incautamente preparato avendo erroneamente miscelato il cloruro di sodio con l’acqua. 🙂

      • Top Ganz permalink
        08/02/2013 8:51 pm

        Il problema è trovare un cucchiaio di un materiale che non si liquefaccia a contato con quella pappa. Mentre invece la stessa pappa non è un problema per l’esofago del Gattapelata, dove dimorano acidi in grado di liquefare diamanti e acciai di qualunque tempra, e che se la riderebbe – tzh tzh – del banale acido cloridrico di M.me.

      • 08/02/2013 8:58 pm

        Avrà lo stomaco di stru..zo (indovinate la consonante mancante, è una n o una z?), il buon erasmuccio.

      • Top Ganz permalink
        08/02/2013 9:14 pm

        Molto, molto più recettivo dello stomaco di uno struzzo. Sì, direi che è simile allo stomaco dello stru..zo, piuttosto, l’animale immondo che ama molto frequentare i meandri delle fogne topgonziche.

      • 09/02/2013 1:19 am

        “Come la potremmo aiutare?”:

        Suggerisco che la megera si pratichi una bella lavanda alla camomilla in giusto loco. Magari diminuirebbe l’acidità che la Cariddi sionista trasuda da ogni poro.

    • Top Ganz permalink
      08/02/2013 8:44 pm

      Ho provato ad andare a farglielo capire a domicilio, a M.me, che mettendo sale nell’acqua non accade esattamente quello che dice lei. Che dite, mi casserà? Vediamo un po’.

      • 08/02/2013 8:47 pm

        Evabbé, se la mangia scipita, se ha problemi di pressione alta ci sarebbe il pericolo di scrivere commenti farneticanti come questo: ” se il reggicoda del signor Train si disreggicodasignortrainizzasse, si disreggicodasignortrainizzerebbe lei come il reggicoda del signor Train?

      • Top Ganz permalink
        08/02/2013 8:55 pm

        Che cazzo voglia dire, poi, lo sanno solo loro. Ma no, no. Non lo sanno neanche loro. Se quel che scrivono avesse un senso anche solo per loro, non sarebbero i proverbiali tropstronzi che sono e a volte magari – pensate l’assurdità -.potrebbero persino avere ragione.

  11. 08/02/2013 8:52 pm

    “Erasmo, è da due giorni che tutti aspettavamo questo post…”

    E’ noi credevamo che Pardipal fosse asessuato come gli angeli.

  12. parmenione permalink
    08/02/2013 9:04 pm

    Sticazzi! Con acqua e sale non si scherza 🙂
    Ci hanno fatto pure una canzone per sensibilizzare la gente sull’estrema pericolosità della soluzione salina, detta anche fisiologica.
    Si chiamerà anche fisiologica ma può scatenare tragedie 🙂

  13. 08/02/2013 9:19 pm

    Anche questa non scherza: “Vabbè, questa è chimichetta da ginnasio! Poi a medicina ho fatto qualcosa di più, ma sono passati tanti di quei decenni che è quasi come se non l’avessi fatta.”

    Non sapevamo che Barbarella fosse una novella Madame Curie.

    🙂

    • 09/02/2013 1:32 am

      Non è l’unica cosa dalla quale son passati tanti decenni, per la vecchia megera…

  14. parmenione permalink
    08/02/2013 9:22 pm

    Acqua e sale mi fai bere.
    In un colpo mi si scioglie il bicchiere…
    Il testo parla chiaro: acqua e sale formano l’acido che scioglie il bicchiere.
    Mrs zion ha ragione

    • 09/02/2013 1:38 am

      Mi sa che invece nel bicchiere della megera c’è roba al confine con l’alcol puro.

  15. parmenione permalink
    08/02/2013 10:42 pm

    Ahahah alla fine ti ha bannato!! Proprio un cuor di leone. E non ha battuto ciglio quando un coglione (non ho problemi a dirlo visto che lo è in modo evidente) ha usato la parola handicappato come un insulto. D’altronde tra simili ci si intende e qst adriano sembra un degno frequentatore di quel raccordo fognario.
    + ke altro volevo fare un’analisi sul linguaggio dell’impiegata dell’hasbara. X quel poco che ci ho avuto a che fare (x fortuna!) ogni cinque parole ci mette un “cacca” o “merda” (termine quest’ultimo che sembra privilegiare). Sembra avere una grande predilezione e una sconfinata passione x la materia fecale? Che sia ancora nella fase anale?

    • 09/02/2013 1:34 am

      “Sembra avere una grande predilezione e una sconfinata passione x la materia fecale?”:

      Deve avere con quest’ultima una qualche familiarità, ma non nel senso di praticarla…

    • E' la prassi permalink
      09/02/2013 3:09 am

      per alcuni personaggi definire qualcuno handicappato o ritardato mentale. Più volte abbiamo segnalato senza essere smentiti l’uso del termine ritardato mentale da parte del Sior Erasmo nei confronti del Sior Jazz Train.

  16. 09/02/2013 1:45 am

    Erasmo

    8 febbraio 2013 at 23:02

    Sono felice di aver reso felici i nostri fessi con il 9 al posto dell’8. E’ un errore? sì, sì.
    Ne voglio fare ancora, di errori così, perché, in preda all’orgasmo, i fessi hanno partorito una trentina di commenti (pieni di arditi congiuntivi e condizionali) che con calma utilizzeremo.

    Peccato che in preda all’orgasmo il sig. erasmo abbia visto trenta commenti sul suo errore, che invece erano in gran parte dedicati a tutt’altro. Questo si chiama “avere gli occhi foderati di sperma”.

    • si sa permalink
      09/02/2013 2:50 am

      al sior Erasmo piace parecchio questo argomento, non fa altro che citarlo:”In altri termini, se del sig. Train fu lo spermatozoo (l’unico tra biliardi di triliardi di spermatozoi a non deporsi inutilmente sulle lattiginose fidanzate), del sig. Topo fu l’utero che accolse quella laide flèche perdue.”

      Poveraccio, una prece.

      • Felicità, trullallero trullallà permalink
        09/02/2013 2:59 am

        “Sono felice di aver reso felici i nostri fessi con il 9 al posto dell’8. E’ un errore? sì, sì”

        La vediamo bene come sprizza di felicità da tutti i pori, l’apprezziamo moltissimo. Si spera che la sua immensa gioia non le procuri in futuro un bel travaso di bile.

    • Top Ganz permalink
      10/02/2013 12:49 pm

      Il superfesso ha impiegato due giorni a cogliere il suo “lapsus”, impiegando questo tempo ad insolentire e insultare chi aveva trovato da ridire. A questo punto, ovviamnete, è stato costretto alla – del resto agevole – ammissione dell’errore, ma il dovere di scusarsi cogli insultati non gli è passato e non gli passa neanche per l’anticamera del cervello.
      Ma, nondimeno, soffre. Ah, poverino come soffre.

  17. 09/02/2013 1:55 am

    “red. cac.

    8 febbraio 2013 at 22:39

    Il sig. Train non cessa di dolersi in silenzio,sperando che nessuno gliela ricordi, di questa tara, risalente al fatto che il gioco fu inventato da fottutissimi indoeuropei del Fu Klux Klan.

    Gli indoeuropei sono un razza solo per i razzisti e per le bestie ignoranti come il sig. cac. A meno che le due categorie in questione non coincidano.

    PS: il sig. cac. rimarrebbe una bestia quand’anche sapesse che gli indoeuropei non sono un razza: cambierebbe solo la sua specie di appartenenza, in questa seconda ipotesi si parla di minus habens.

    • 09/02/2013 7:51 am

      Buondì Thorgen, hai dimenticato di scrivere l’intelligentissima domanda del nostro inimitabile belinocefalo:”A proposito: gli scacchi saranno nobil juoco, ma decisamente razzista. Perché deve muovere sempre prima il bianco?”

      Che bella domanda, a questa è possibile aggiungerne altre altrettanto profonde: perché esiste il movimento simultaneo di Re e Torre chiamato arrocco? Oppure, perché un pedone bianco in quinta traversa può prendere un passant un pedone nero che muove di due passi e viceversa? Perché è possibile avere due o più donne sulla scacchiera e non una come nella versione all’italiana degli scacchi? Perché non esiste la presa multipla come nella dama? E per concludere, segnaliamo una questio di un dottore della Chiesa come San Pier Damiani, nemico giurato del nobil giuoco, che si chiedeva come fa un pedone a mutar sesso trasformandosi in Regina? Per fortuna i ragazzini e le ragazzine adolescenti, non si occupano di queste scemenze, apprendono le regole del gioco e le applicano con risultati eccellenti.

      • Delirium tremens permalink
        09/02/2013 12:49 pm

        “Doverosa distinzione di sesso, per respingere l’antica accusa di gioco sessista, come se non bastasse quella di gioco razzista.”

        Non crediamo che ci siano commenti da fare; notiamo soltanto che l’ignoranza, la supponenza e la matta bestialità trionfano magnificamente nelle menti malate dei topgonzi.

      • Delirium tremens II permalink
        09/02/2013 1:12 pm

        “Il sig.Train vi si spaccia da conoscitore di chimica e scacchi.”

        Sior Erasmo, le brucia ancora la castroneria della sua rincitrullita comare che ha fatto sbudellare dalle risate l’intera blogosfera? Mica c’è bisogno della laurea o essere grandi esperti di chimica nel sapere che il comune sale da cucina non trasforma l’acqua in acido cloridrico.

        P.S. Lei è forse un fine conoscitore del gioco degli scacchi? Ci spieghi, ci spieghi, pendiamo dalle sue labbra.

  18. Nemmeno permalink
    09/02/2013 2:45 am

    …la preparazione H riesce a sanare i dolorosissimi bruciori di culo del sior erasmo http://topgonzo.wordpress.com/2013/02/09/onore-a-topo-gonzo/#more-13120

    • Top Ganz permalink
      09/02/2013 1:28 pm

      Ancora hanno il coraggio di tirar fuori la storia del liberalismo di Einaudi. Sentite cosa scriveva Einaudi della tassa di successione e ditemi dove può arrivare la coglioneria ignorante dei tropstronzi:
      “Dovrebbe in primo luogo l’imposta ereditaria falcidiare alla morte di ogni uomo tutta l’eccedenza della sostanza che egli in vita ha saputo cumulare al di là di quanto basti a garantire la vita del coniuge superstite, la educazione e la istruzione dei figli sino alla maggiore età economica, la sussistenza dei figli inetti, per deficienze fisiche o mentali, a procacciarsi il sostentamento, il possesso della casa, provveduta di adiacenze, di mobilio, di libri e di oggetti vari, reputata bastevole alla famiglia sopravvivente; sicché la sostanza riservata sia mantenuta entro limiti atti a impedire diseguaglianze apprezzabili nei punti di partenza.”

      • Terribili bruciori di culo permalink
        09/02/2013 1:55 pm

        Non si fa attendere la reazione scomposta del sior Erasmo: “Scusi, sig.Topo: d’accordo che è sempre meglio copincollare Einaudi piuttosto che Giulietto Chiesa, o Massimo Mazzucco, o Vanna Marchi, o Nichi Vendola. Ma che cazzo vuole lei, sig.Topo? Vada a copincollare tutto ciò che desidera nel suo deserto blog.”

        Reazione tipica dell’ignorante, ‘sto sior Erasmo è un arrogante saccente.

      • Non hanno il senso del ridicolo permalink
        09/02/2013 3:01 pm

        “Anche Einaudi a volte diceva delle cazzate..”

        E voi, rispetto a Einaudi, chi cazzo siete? Andate a lavorare, pelandroni.

      • Top Ganz permalink
        10/02/2013 12:55 pm

        Credo proprio di non peccare di presunzione se mi onoro, a nome di tutti noi, di salutare e stringere calorosamente la mano al nostro stimatissimo Presidente Prof. Luigi Einaudi, accogliendolo nel nostro ristrettissimo e selezionatissimo Club dei Fessi dei Tropstonzi.

  19. Delirium tremens III permalink
    09/02/2013 1:22 pm

    Dialogo tra due totali imbecilli: giovannimariasagredodestomona:”Quello degli insulti é un casino… In veneto ad esempio non puoi piú dirgli a uno “no sta’ fare el mongolo” senza chiedenti prima come la prenderebbero gli immigrati dalla Russia orientale.”
    Erasmoanellidemona: “Nessun problema: loro vengono dalla Russia europea. Potrebbe incazzarsi Cofferati, semmai.”

    Mone che non siete altro, Cofferati è stato soprannominato il cinese, non il mongolo. Prima di scrivere l’azionate quel po’ di materia grigia che vi è rimasta?

    • 09/02/2013 2:19 pm

      Solo un immenso ipocrita pezzo di merda può lamentarsi del fatto di non poter usare l’espressione “mongolo” per insultare qualcuno, sapendo benissimo che “mongolo”, in questa infame accezione, è sinonimo di “mongoloide”, ossia persona affetta da sindrome di Down. Siccome noialtri siamo invece persone perbene, per il sig. giovannifrancescodestaminchia useremo il politically correct: trattasi di deficiente integrale.

  20. Top Ganz permalink
    09/02/2013 1:41 pm

    Così ha chuiso M.me:
    “OK, la prossima volta ci metto HCl e basta: visto che è convinto che sia con quello che i mafiosi sciolgono i corpi”.

    C’è da capirla, perhé lei invece ci fa bollire la pasta e ci fa il caffè per Erasmo, che gradisce molto. Del resto, che razza di megera sarebbe, altrimenti.

    • parmenione permalink
      09/02/2013 5:12 pm

      E ha chiuso così? Senza dire cacca o merda? Possibile?
      🙂

      • 09/02/2013 7:58 pm

        Ci pensa il suo reggicoda a farne le feci, pardon le veci.
        🙂

      • Top Ganz permalink
        10/02/2013 12:57 pm

        No,no. Ovviamente ne ha sparsa un bel po’ qua e là in chiusura. Ma, come si dice? De merdis non curat praetor.

      • Top Ganz permalink
        10/02/2013 1:32 pm

        Sempre circa la famosa lectio madamebarbarensis “De horrida alchimia aquae et salis” , sentite cosa si inventa il Gattapelata nella ridotta, anzi nella ridottissima del maniero della megera assalito e ormai diruto da buon senso. Roba che manco Ezzelino da Romano a Cassano d’Adda.

        “Erasmo
        9 febbraio 2013 at 22:53
        Mah, pare che su una faccenda di Na Cl, H2O e H Cl (tutte cose che per il sig.Train sono tanto incomprensibili quanto la Critica della ragion pura) il sig.Parmenione gli abbia assicurato che la sig.ra Barbara si è sbagliata. Basta questo per mandare in sollucchero i fessi, e il sig.Train, in particolare.
        Non si può chiedergli di trattare male il giovine benefattore.”

        Le cose sono quindi due: o Erasmo condivide la singolare teoria chimica di M.me Barbarà, oppure parla solo per spirito di indefesso servizio di cavalier servente, meglio ancora di lacchè, mentre, come ogni persona di buon senso minimamente pratica della vita, sa bene che mettendo insieme acqua e sale non ne esce nulla di diverso dall’acqua salata, buona per cuocere la pasta o medicare piaghe. Dovendo far ipotesi al riguardo annotiamo tuttavia doverosamente che Pierspicuo non è esattamente quel che si dice una persona di buon senso e probabilmente neanche persona granché pratica della vita.
        Noi intanto ci onoriamo di accogliere nel nostro, ormai prestigiosissimo, Club dei Fessi dei Tropstronzi anche Maître Antoine-Laurent de Lavoisier e Gospodin Dmitrij Ivanovič Mendeleev. Mica male come compagnia, eh? E dicono pure che prestissimo arriveranno parecchi altri soci di livello non inferiore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: