Skip to content

Razzismi

14/03/2013
by

Siamo certi che questo screenshot piacerà molto alla sig. barbara:

razzismi

 

Annunci
25 commenti leave one →
  1. 14/03/2013 1:21 am

    Barbarella potrebbe dire che il logo del blog di Marcoz è un capolavoro di raffinata ironia, pardon autoironia.

  2. A proposito di razzismo permalink
    14/03/2013 1:29 am

    Crediamo che questo commento di natura sessista fatto dell’esimio giovannifrancescodestacippa faccia il paio con quello razzista di Marcoz: “Relativamente alle donne, tanto vale prendersela con la selezione sessuale ovverosia i meccanismi evolutivi che sono alla base della scelta del partner riproduttivo

    • Segafredo permalink
      14/03/2013 1:31 am

      Mi frate Sagredo el xe proprio un mona, poareto.

  3. Una sagoma permalink
    14/03/2013 12:49 pm

    giovannifrancescosagrdodistacippa non demorde, non contento della figuraccia, continua impereterrito a prenderle da Top Ganz: “In effetti, per lavoro tratto di merda topi e mosche ed altre sostanze biologiche di facile reperimento e non fatico a riconoscerle, come in questo caso. Ed é quindi vero; in ambito di topi e stronzi vengo ascoltato.

    Un assist perfetto per Top Ganz: “Oh, mi scusi. Non sapevo proprio nulla di ciò, Egr. Dr. Prof. Merdemoscherattologo Giovanni Francesco Sagredo Alfonso Maria Sant’Agata de’ Fornari (trààànghete!!!). Che avventato insolente sono.”

    Basta, pietà, è un massacro….

  4. 14/03/2013 10:39 pm

    red. cac.

    14 marzo 2013 at 19:44

    Ma è mai possibile, imbecille che non è altro, che non abbia ancora capito che Lei non è all’altezza di comentare sul nostro blog, e che le sue miserabili caccole, se anche sono sopportate dai colleghi, cominciano a infastidirmi?
    Il fatto che qualche volta si accettino i Suoi commenti dipende solo dal fatto che ci divertono, e che sono un esempio di idiozia utile agli amici, ai lettori, ai viandanti e anche a quelli che Lei nella Sua stupidità chiama fiancheggiatori.
    Ora però, se non vogliono provvedere i miei ex colleghi, sarò io personalmente a fare pulizia dei suoi succinti esempi di come non deve scrivere non un insegnante di scuola media superiore, ma un qualsiasi semianalfabeta di ritorno.
    Pensi un po’ com’è messo. Veda dunque di dedicare alle Sue giuridicamente sacrosante raspe il tempo che perde per rendersi ridicolo qui da noi.

    In sintesi: va’ via, scemo!

    sig. maestrino dei miei stivali, ci ha devastato i coglioni con le sue stronzate da frustrato: lei è penoso, culturalmente non vale un cazzo, in proporzione l’ultimo degli studenti di un qualunque liceo classico d’Italia le caga in testa. Sta sempre a metter bocca su tutto negli altrui blog, da appartenente – qual è – alla razza inferiore dei saccenti frustrati: ma non scrive mai niente, dico niente, che abbia un minimo di valore, nulla che riveli non dico una parvenza di originalità, ma almeno un granello di elaborazione critica. Tutte stronzatine da comare pettegola, condite con un cicinino appena di citazioni di autori greci o latini, tanto per darsi l’aria d’essere uno colto, cosa che invece lei assolutamente non è.
    Da sempre lei dice di essere professore di greco e latino al Liceo Classico, no? E allora perché cazzo non dedica il suo molto, troppo, tempo libero a occuparsi seriamente di cultura classica? E, visto che patentemente lei non ha imparato un’emerita minchia dai suoi studi umanistici, provi almeno, se ci riesce, a trarne fuori uno straccio di saggio, uno studio anche minimo, qualcosa che giustifichi la sua esistenza.

    • jazztrain1 permalink
      14/03/2013 11:07 pm

      “…non abbia ancora capito che Lei non è all’altezza di comentare sul nostro blog,”

      E chi ci va in quella fogna? 🙂

  5. 15/03/2013 1:11 am

    Erasmo

    13 marzo 2013 at 23:46

    Speriamo solo di avere un laico sul Quirinale.

    L’accompagnare mammina tutte le domeniche a messa comincia a farsi sentire…

    PS: a meno che la vecchiaccia non abbia già tirato le cuoia, e il suo figlio malriuscito non risenta ancora delle corvées di un tempo.

  6. Top Ganz permalink
    15/03/2013 12:16 pm

    Gli imbecilli acculturati – che, ahinoi, non si esauriscono coi tropstronzi – disquisiscono su chi fu l’ultimo papa “Primo”. Non arrivano a concepire la pur limpida circostanza che Papa Francesco è Papa Francesco e basta e che non ha il minimo senso, tanto meno utilità, chiamarlo Francesco I. A che scopo e per distinguerlo da chi? Semmai, la cosa potrebbe – tuttalpiù – indurre confusione con gli altri legittimi Francesco I di altre genealogie, che la storia ha così chiamato per distinguerli da altri Francesco successori.

    Citano Giavanni Paolo I, ma Papa Luciani, nel breve tempo che sopravvisse alla sua elezione fu semplicemente Papa Giovanni Paolo e tale rimase sino all’elezione del secondo. Poi, andando indietro, scoprono Papa Lando, che infatti nessuno ha mai chiamato, né chiama Lando I, nella fideistica attesa di un improbabile Lando II. Lo stesso dicasi per i papi, predecessori di Lando, che si chiamarono Sotero, Dono, Zefirino, Conone, Milziade, Zosimo, Evaristo, Eutichiano, Agatone, Formoso, Siricio, Anacleto,Ormisda, Sisinnio, Conone, Antero, Telesforo e altri ancora.

    Chissà se ai saccenti commentatori servirà considerare poi che tutti i nomi degli imperatori romani d’Occidente – a parte i tre trascurabilissimi Gordiano del 3° secolo e poche altre eccezioni nei secoli successivi – ricorsero una ed una sola volta e che proprio per questa banalissima ragione nessuno si è mai sognato di distinguerli come Tiberio I, Claudio I, Tito I, Adriano I, Marco Aurelio I, Caracalla I, Settimio Severo I, Diocleziano I e via dicendo su su fino a Romolo Augustolo I.

  7. parmenione permalink
    15/03/2013 2:29 pm

    My God! Io conoscevo solo l’illustre chimica Mrs Zion e il gentilissimo von Rotterdam.
    Invece a quanto pare i rotoli di carta igienica virtuale su cui scrive l’esimio filosofo dei Paesi Bassi sono frequentati da tutta una fauna variegata ed interessante. Una vera e propria corte dei miracoli!!

    • Top Ganz permalink
      15/03/2013 8:36 pm

      Parmenione carissimo, la tua perspicacia e la tua sensibilità intellettuale ti han fatto cogliere ormai ogni fumatura dei caratteri propri della specie murina in questione. Credo allora di interpretare i sentimenti di tutti noi accademici qui riuniti nel dichiarare il tuo ingresso ufficiale nella prestigiosissima nostra “Accademia dei Caritatevoli Vivisezionatori dei Tropstronzi”.

      • Top Ganz permalink
        15/03/2013 8:38 pm

        Sfumatura, ovviamente, s-fumatura. Le pantegane affumicate non sono meno vomitevoli che al naturale.

    • 18/03/2013 6:04 pm

      Corte dei miracoli è una eccellente definizione, caro Parmenione; aggiungerei che questa corte è composta da personaggi inetti che non hanno mai prodotto nulla d’interessante, limitandosi a riempire la blogosfera con post tanto noiosi quanto inutili nei quali tutto quello che hanno scritto non si è mai avverato. Personaggi che hanno sempre fatto una vita mediocre e che hanno sempre invidiato il successo di altri blogger. L’unica cosa che sanno fare, oltre a copiare, incollare e manipolare, è quella di parlare male del prossimo utilizzando il peggior stile delle vecchie zitelle acide.

  8. Dal blog di Galatea permalink
    16/03/2013 1:42 pm

    Un commento di un lettore di nome Rosi:“Il vezzo di storpiare i nomi (e i nik) degli interlocutori si colloca a metà strada fra il bullismo e il gruppetto dei simpatici per forza quando passa una ragazza. In quel punto della civiltà denominato “appena sceso dell’albero”.

    Non ci sembra un riferimento casuale, conosciamo anche noi dei bulletti che si divertono a storpiare i nickname come farebbe un Emilio Fede qualsiasi…

  9. parmenione permalink
    16/03/2013 1:48 pm

    Signori, la perita chimica Barbara non finisce mai di stupirmi. Pare che sia diventata sensibile alle sofferenze palestinesi. Se andate sul suo blog ha messo un video molto realistico su quel che succede a Gaza ciclicamente ogni 2 o 3 anni.

    • Top Ganz permalink
      17/03/2013 2:05 pm

      Dopo la bomba e le armi chimiche di Saddam dobbiamo credere per fede anche alla bomba iraniana, senza che il passato – una volta di più, ahinoi – stia lì a consigliarci uno straccetto piccino picciò di buon senso.

      Ma ammettiamolo pure e anche seriamente, perché il regime iranano degli ultimi anni non è fatto da pazzi di poco conto, e quindi teniamoci per realistica l’ipotesi che l’Iran abbia o stia per mettere a punto un arsenale nucleare: sapete come penserebbero di ovviarvi M.me Brabarà e i cani rabbiosi del suo stampo? Semplicissimo, quasi quasi ce lo dice esplicitamente anche lei quando scrive: “… se Israele non si affretta a fermarli”. Loro vorrebbero che Israele prevenisse il pericolo bomba iraniana con il lancio su Teheran della bomba israeliana (quella sì buona e legittima e che fa una bella differenza, a prescindere). Vorrebbero poi che gli USA, l’ONU e il mondo lascino fare, o al più – come al solito per non esacerbare troppo il clima nello scacchiere mediorientale – all’uopo allestiscano loro un’altra bella task force di bombardieri, con tanto di Coccioloni dietro a un dozzina di cloche. Poi, se a sparire sarà tutto l’Occidente o il mondo intero, bè, pazienza, significa che da qualche parte, magari in qualche antica pergamena di Ur stava scritto che il mondo non poteva starsene in panciolle e sopravvivere indifferente ai pruriti di M.me Barbarà & C.. Eppoi, del resto, che si sta a fare noi occidentali al mondo se non a scatenare carneficine in nome della sacrosanta e pregiudiziale sicurezza di Israele?

      Naturalmente parlo – lo ripeto – di gente come M.me Barbarà e altri assatanati come lei. Non certo (ci mancherebbe, graziaddìo) della politica e delle reali intenzioni dello stato di Isarele, che, anche con i fondamentalisti più estremi al potere, rimarrebbe comunque una grande democrazia e ci penserebbe e ripenserebbe mille volte (graziaddìo un’altra volta) prima di commettere o pretendere simili enormità.
      E non m’interessa un cazzo se M.me Barbarà e i folli imbecilli suoi pari, ebrei e non ebrei, pensano che sia la stessa cosa. Direi anzi, col grande Ettore, che me ne fregio.

      • parmenione permalink
        17/03/2013 4:16 pm

        Io credo che il regime iraniano stia effettivamente perseguendo l’obiettivo di dotarsi di armi nucleari. Credo che la fine che hanno fatto Saddam prima e Gheddafi poi abbia, come dire, accelerato molto questo bisogno. E la non-fine non-fatta dalla Corea del Nord abbia pure contribuito molto a questo desiderio degli Ayatollah. Questi ultimi governano un Paese immenso e ricco di risorse e in my opinion non vogliono che un giorno qualcuno a Washington o a Tel Aviv decida che Teheran è una “centrale del terrore” in cui “esportare la democrazia”.
        Io manderei la Chimica, i suoi parenti e i suoi compagni di merende a combattere in Iran.
        Premetto che io non nutro alcuna simpatia per i fondamentalismi religiosi e per le nazioni-etniche del tipo repubblica islamica o stato ebraico o kahnato zoroastriano, quindi il mio giudizio sul regime iraniano vien da sè. Cmq non credo si riuscirà ad impedire che gli iraniani si dotino di nukes. Gli Usa non sono riusciti ad impedire a Pakistan e NordCorea di avere la bomba quando erano all’apice della loro influenza mondiale, avevano l’onu ai loro piedi, il + alto numero di soldati impegnati nel mondo e il massimo di percentuale del pil destinata al bilancio della difesa. Quindi è probabile che non ci riescano oggi con gran parte del mondo che va dall’essere tiepidi all’essere apertamente ostili agli usa, con una crisi economica e con i tagli alla difesa, e con l’eredità disastrosa lasciata dal noto serial killer G. W. Bush. E cmq l’Iran è una nazione con un esercito vero e con un’aviazione decente, non sono i ragazzini di Gaza da bombardare nel mucchio. Credo che nel caso si difenderebbero e reagirebbero.

      • Top Ganz permalink
        18/03/2013 8:58 am

        Perfetto, e tutto detto con chiarezza. Aggiungo solo una cosa: non che tu dica il contrario, ma io chiarirei meglio che uno stato confessionale ebraico – su cui entrambi saremmo, evidentemente, molto critici – è una fattispecie meramente ipotetica, perché obiettivamente nell’era moderna non è mai esistito. Mai, neanche con i governi più estremisti che ha avuto Israele. Nè, ritengo, mai ne avrà, con buona pace di M.me D.ssa Chim. Barbarà.

        P.S. Voci filtrate dall’intelligence riferiscono che la CIA ha sgominato una banda di fondamentalisti sionisti, con centrale in Trentino, che progettava di bombardare l’Iran con una pioggia di micidiale acqua salata.

  10. Top Ganz permalink
    18/03/2013 9:10 am

    Ehi, ragazzi, di là gli orfani di Schifani, Fini, Pera, Casini, Pivetti e Scognamiglio non si limitano a piangere calde lacrime, ma danno in escandescenze e si fanno divorare dall’isteria. Non è roba granché bella a vedersi. Reazioni simili non si vedono manco a piantare puntelli di frassino nel cuore dei vampiri.

    • Noi permalink
      18/03/2013 1:48 pm

      Ci siamo divertiti moltissimo nel vedere in televisione il Ferrara urlare come un matto per l’elezione dei due nuovi presidenti delle Camere.

  11. Della serie permalink
    18/03/2013 1:51 pm

    E poi si lamenta se abbiamo accusato più volte il sior Erasmo di essere un viscido berlusconiano:”Pare di capire che se i parlamentari si vendono al PD, è un tributo alla complessità del reale e all’articolo 67 della Costituzione Più Bella. Se un parlamentare si vende a Berlusconi, invece, è un corrotto che pratica il voto di scambio.
    Amen

  12. Top Ganz permalink
    18/03/2013 3:50 pm

    Ehi, Jazztrain (o chiunque altro mi può ragguagliare): non era per caso di Rovereto M.me Barbarà?

  13. L'asineria di Pardipal permalink
    18/03/2013 11:24 pm

    “Crediamo che stia semplicemente rispondendo alla domanda di Erasmo: quandi miliardi di euro necessari per il nostro salvataggio.”

    • L'asineria di Pardipal II permalink
      19/03/2013 3:18 am

      O meglio ancora, la meschineria del sior Pardipal

      Leggiamo dalla scheda personale*

      Dopo la maturità classica mi sono laureata in Medicina e Chirurgia e specializzata in Medicina del Lavoro

      Manca solo che giochi a scacchi.

      *Senatrice Grillina

      • L'asineria di Pardipal III permalink
        19/03/2013 3:35 am

        Lo sappiamo, Pardipal è micidiale. Quello che noi pubblichiamo è una vera e propria trilogia di cazzate in libertà, scritte da un bigotto superfesso che si fa chiamare Pardipal.

        “Travaglio ha scoperto che il web, in fondo, è una merda.”

        Notiamo che lei se ne intende, in fondo, anche lei, come i suoi degni compari di merende, emanate lo stesso nauseante odore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: