Skip to content

Senza speranza

11/09/2013
by

“2003-2006: Seconda guerra in Iraq. Esportazione della democrazia.”

Purtroppo per il sig. parsifal – e di conseguenza anche per noi – è impossibile esportare l’intelligenza nel suo sventurato cranio.

Annunci
13 commenti leave one →
  1. Le cazzate di Pardipal permalink
    11/09/2013 6:11 am

    Esportazione della democrazia? Questo imbecille parla per slogan.

  2. 11/09/2013 11:24 am

    Io ho postato il primo commento a quel post, che naturalmente non si sono neanche sognati di pubblicare.
    Avevo scritto che il Premio Pulitzer Speciale, il “Pippone d’Oro 2013” era prenotato.
    Rimanendo però in Italietta nostra, a questo sobrio consesso propongo il nominativo di Pardipalle per il Premio “Mosca Cocchiera d’Oro” (di tutti i tempi, inutile aspettare utopisticamente chi possa batterlo in futuro).

    • Lex permalink
      11/09/2013 11:41 am

      Pardipal dixit: Vede sig. Train, parlare per slogan è proprio quello che fa lei: usare frasi fatti da altri e basta, senza sviluppare il pensiero.

      Pardipal, o lei fa finta di non capire, ergo è in malafede, oppure il suo clerico-fascismo la rende più stupido di quanto pensassimo. Esportazione della democrazia è lo slogan che i vostri mentori politici americani e hanno utilizzato per giustificare le più ignobili guerre degli ultimi anni. Lei Pardipal dovrebbe fare come Padre Maronno: benedire i missili e dire che queste bombe portano la pace (eterna). Fesso!

      • 11/09/2013 11:45 am

        Ma dai su! Non c’è bisogno di alcuna ideologia clerico-fascista, né di altre: Pardy è un grandissimo coglione di suo.

      • Lex permalink
        11/09/2013 11:49 am

        Per distinguerlo dai fasci-leghisti, Pardipal è cresciuto in sagrestia.

      • 11/09/2013 12:34 pm

        Anche questo è vero.

    • 11/09/2013 11:43 am

      P.S.
      Avete letto questa cosetta in quel thread?
      M.me Barbarà: “Una precisazione: Malala è pakistana, non afghana”.
      Pardipalle: “M.me Barbarà: grazie per la precisazione. Correggiamo la frase, il senso rimane.”

      Ma certo, certo. Il senso rimane. Guardate cosa aveva scritto Pardy:
      “Tutti si emozionano per il coraggio di Malala, ma nessuno dice che se lei c’è ed è ancora viva e tante ragazzine afghane come lei hanno accesso alle scuole è perché ci sono soldati occidentali nel paese.”

      e guardate ora come ha corretto la frase (senza far troppo caso allo stile giornalistico-strappalacrime):
      “Tutti si emozionano per il coraggio di Malala, ma nessuno dice che se tante ragazzine afghane come l’eroina pakistana hanno accesso alle scuole è perché ci sono soldati occidentali nel paese.”

      Lo stesso senso preciso, vero Pardy? Sei un vero ganzo, tu: a te la ragione non la leva manco Bertoldo.

      Ma, ragazzi, cosa hanno deciso questi qua? Di farci crepare dalle risate? Perché se è così occorre prendere provvedimenti. Magari è il caso di non leggerli più per un po’, ad esempio. Non so, dite voi.

  3. Lex permalink
    11/09/2013 11:52 am

    Per lei tutto fa brodo: afghani, pakistani, indiani sono la stessa cosa. Non parliamo poi dei musulmani sunniti, sciiti, alawiti, ismailiti e così via…

    • 11/09/2013 12:48 pm

      Sì, lei infatti (se capisco bene ti riferisci a M.me) non ha fatto una piega alla replica e alla correzione di Pardipalle. A lei interessava solo far la saputa, l’esperta del ramo. Quanto a rilevare le castronerie, quelle autentiche, è esercizio generalmente ben al di sopra delle sue capacità intellettuali. Anche quando si ritrova nella latrina d’angiporto dei tropsronzi, dove pure la potenza media dei cervelli è 0,00000000001 watt e la tensione 0,00000001 volt.

  4. Le scemenze di Merdasmo permalink
    11/09/2013 8:34 pm

    Però è dal 2004 che tutti si sono accorti che Topo Gonzo è fesso

    e tutti si sono accorti che lei, sig. Merdasmo, è un grandissimo pezzo di merda.

  5. Lo stupore di teddy permalink
    12/09/2013 5:07 am

    Come al solito, arrivo tardi. Con un pizzico di invidia per Voi, ex colleghi, che riuscite a conciliare lavoro e cazzeggio in modo così disinvolto.

    Lavoro? Non ha ancora capito che questi sono dei fannulloni?

  6. Merdasmo, il re delle fallacie permalink
    13/09/2013 4:12 pm

    Non si sa per quale misterioso motivo, Merdasmo è convinto di essere un raffinatissimo logico. Purtroppo le cose non stanno così, gli argomenti che lui utilizza spacciandoli per logica sono fallacie e in particolare, merdasmo utilizza con nonchalance il cosiddetto argumentum ad hominem per prevalere nella discussione. Stavolta, tanto per variare, utilizza un classico argumentum ad ignorantiam: “l’ironia è la bestia nera del sig.Train, e anche nella presente circostanza si dimostra che lui non ha proprio capito che cosa sia. E’ come se Superman maneggiasse la kriptonite.”

    Superman e la kriptonite non esistono nella realtà, (argumentum ad ignorantiam), ma la cosa grave è che non è possibile costruire un ragionamento nel quale il predicato della premessa maggiore non coincide con quella minore eliminando di fatto il termine medio, pertanto la conclusione è priva di significato come tutte le fallacie logiche di Merdasmo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: