Skip to content

RICEVIAMO, E STOMACATI PUBBLICHIAMO,

16/10/2013
by

questo commento, che evidenzia perché sotto un certo profilo la scuola italiana è ancora la merda che è sempre stata:

blogdibarbara

28 aprile 2013 at 05:40

Sì, d’accordo, ma anche mia cugina, per esempio, a causa di gravi complicazioni durante il parto è nata ritardata e tale è rimasta

Annunci
22 commenti leave one →
  1. La classe non è acqua permalink
    16/10/2013 6:34 am

    e madame Barbara non fa eccezione. Sembra che il termine ritardato piaccia a un caro amico della seguace del kosher alla carbonara con la panna: ci riferiamo al sig. Merdasmo che più volte ha dato del ritardato mentale a jazztrain.

    • 17/10/2013 7:12 pm

      Il che, detto da un’emerita testa di cazzo come il sig. merdasmo, è veramente il massimo. Dei minimi.

  2. Grandissimi bruciori di culo a topgonzia permalink
    16/10/2013 6:41 am

    Sempre più ridicoli, i topgonzi manipolano i commenti apparsi su http://www.topganzo.blogspot.it/2013/10/ancora-sul-fascismo-altri-esempi-di.html

    L’autore sembrerebbe il pensionato cazzone, sempre più minchione, sempre più rincoglionito.

    http://topgonzo.wordpress.com/2013/10/16/riceviamo-e-ligi-publichiamo/

    Facciamo come Renzi che ha rottamato i vecchi leader; rottamiamolo e lo mandiamo in ospizio.

  3. 70° Anniversario permalink
    16/10/2013 6:59 am

    Del rastrellamento del ghetto ebraico di Roma.

    Non dimentichiamo mai cosa è accaduto per colpa di criminali come Kappler e Priebke, colpevoli per la rappresaglia alla fosse ardeatine, colpevoli per il rastrellamento del ghetto ebraico.

    Chi ha ospitato certi ignobili commentatori, si ricordi di quello che è accaduto settanta anni fa.

  4. Della serie permalink
    16/10/2013 12:56 pm

    Grandissimi bruciori di culo

    Il sig.Train è un analfabeta, e così sia. Andiamo sulla logica: noi ammettiamo loschi individui, a patto che parlino male del sig.Train. E perché lo facciamo? per insanabile livore. Ma perché questo livore? Su questo, il sig.Train è sempre stato vago. A volte parla di invidia. Però trascura di specificare che cosa dovremmo invidiargli. Il sig.Train è brutto, povero e scemo. Non vede una donna da quando è nato, e non ha neppure amici maschi. Ma che cazzo le invidieremmo, sig.Train?
    L’altra ipotesi che va per la maggiore nel cervello del sig.Train è che -forse- noi siamo segretamente innamorati di lui.
    Guardi, sig.Train: non c’è pericolo.

    Supponiamo che fosse vera la tesi di Merdasmo, secondo la quale (jazz)train sia un tale che non abbia alcuna virtù e che sia un tizio, sempre secondo le parole di Merdasmo, povero, scemo e brutto.
    Ebbene, non si capisce per quale ragione al mondo, lui e il suo branco* si accaniscano ferocemente o complottino alle sue spalle durante le merende di redazione contro uno così.
    Forse il Merdasmo non si rende conto, o per innata presunzione o per distorto senso della realtà, che accanirsi ferocemente con uno che disprezza pubblicamente non lo qualifica affatto per un figo, come crede di essere agli occhi dei suoi infelici compari di merende, con i quali ostenta le sue bravate da bulletto di periferia; semmai, lo squalifica ancora di più, perché il suo comportamento è talmente meschino che lo fa scendere a livelli ancora più infimi di uno che per supponenza reputa povero, scemo e brutto.

    * In gruppo è meglio, vero Merdasmo? Facile lottare in 10 contro 1.

    Addendum: Merdasmo, le piace vincere facile?

    • 17/10/2013 7:23 pm

      Il punto è che il sig. merdasmo, il sig. caz. e il resto dei loro degni compari sono costituzionalmente degli squadristi: e come tali, abituati ad agire in gruppo contro chi è in inferiorità numerica.
      Se poi a questo aggiungiamo il fatto che le merdacce in questione considerano Jazztrain e Top Ganz dei fessi*, e la loro massima goduria è attaccarli in gruppo, il cerchio si chiude: era tipico dei nazisti prendersela anche con i disabili.

      *Il che, peraltro, non è.

  5. Quanto sono ignoranti i topgonzi permalink
    16/10/2013 5:20 pm

    E i loro accoliti.
    Frank77: Anche il fascismo nasce a sinistra e più precisamente proprio nella sinistra massimalista.

    Nulla di più sbagliato; Mussolini, il fondatore del movimento fascista, apparteneva all’ala rivoluzionaria, non massimalista, Mussolini aveva abbandonato nel 1914 il partito socialista e la direzione politica dell’Avanti per fondare il Popolo d’Italia, perché diventò interventista ed entrò in urto con la linea ufficiale neutralista del Partito socialista.

    Il massimalismo come corrente del movimento socialista sorse nel 1919 e fu fondato da Giacinto Menotti Serrati il quale era sostenitore del programma massimo della rivoluzione socialista che aveva allora come modello Lenin e il sovietismo russo.
    La posizione di Menotti Serrati che era contemporaneamente filoleninista ma contraria alla scissione del partito perché voleva la convivenza con i riformisti di Turati, era contraddittoria perché non riuscì a tenere unito il partito; infatti: prima ci fu scissione dell’ala bordighiana insieme a quella del gruppo ordinovista di Gramsci avvenuta nel 1921 a Livorno e la nascita del partico comunista d’Italia, e poi quella del 1922 tra i riformisti di Turati, Matteotti e Modigliani che fondarono a loro volta il PSU, mentre Menotti Serrati rimase alla guida del vecchio PSI che si fece chiamare PSI Terzino [partito seguace della Terza Internazionale] per distinguersi da quello turatiano.

    L’ignorazia storica dei topgonzi e degli accoliti dell’ultima ora è terrificante, forse per questo motivo sono schierati politicamente con il fascio-leghismo e con le più ottuse ideologie della destra italiana.

  6. L'ipocrisia di Merdasmo permalink
    17/10/2013 7:11 am

    Ma basta, Topo. Il commento copincollato era con il tuo nick, ma la frase incriminata era da te citata fra virgolette. Nessuno te l’ha attribuita. Stai infestando il web con richieste di solidarietà per un affronto che non ti è stato fatto.
    Quanto al “pubblicato in un blog in cui io non ho minima facoltà di accesso“, ti ricordiamo il migliaio di commneti che ti abbiamo pubblicato negli anni.

    Merdasmo, pensa seriamente che noi crediamo alle balle di un contafrottole come lei?
    Ormai la conosciamo come le nostre tasche, perché siamo a conoscenza del fatto che pubblicate a nome Topogonzo o sig. Train commenti farlocchi perché Lei, come un bambino di 10 anni,si diverte un mondo a manipolarli.

    Invece di fare la vittima nel blog dei suoi fiancheggiatori perché regolarmente viene smascherato in pubblico [ si ricordi quel detto che recita più o meno così:il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi, sig. merdasmo], ecco che lei frigna in maniera indecorosa.
    Non frigni più, non faccia vittimismo se non vuole rendersi ridicolo; pertanto, si comporti da adulto e si assuma per la prima volta nella sua inutile vita le sue responsabilità.

  7. Nuntio vobis permalink
    17/10/2013 7:13 am

    Cazz.one: “Ieri era il mio compleanno, e ho avuto altro da fare.”

    E chi se ne frega.

    • 17/10/2013 7:26 pm

      Possiamo immaginare come ha trascorso il suo compleanno, là, nel suo abbaino ligustico: seghe e gazzosa a tutto andare.

  8. Finalmente permalink
    17/10/2013 7:25 am

    Persino Giovannifrancescosagredo lo ha ammesso: “Per quanto riguarda i commenti del tizio paiono fascistoidi anche a me.

    Ora, come la mettiamo, Merdasmo?
    Un vostro fiancheggiatore ha ammesso pubblicamente che da voi esiste un commentatore “fascistoide” [fascistoide? Altro che fascistoide, Giovannifrancescosagredo, questo tizio ha giustificato la rappresaglia nazista delle fosse ardeatine].
    A questo punto, lei e quei broccoli dei suoi compari di merende o prendete le distanze da questo tizio come hanno fatto il duo Barbara-Sagredo, oppure siete complici dei filofascisti.

  9. Commento stomachevole permalink
    17/10/2013 1:51 pm

    Autore Marcoz: Myollnir, a mio avviso, non intendeva avallare o giustificare l’operato del tedesco per una questione di parte, ma riportare solo dati di fatto, che pesano sulle sentenze a prescindere da emozioni soggettive o “di gruppo” (poi che questi dati fossere corretti o meno è un altro discorso).

    Marcoz ha gettato la maschera.

  10. L'ira di Merdasmo permalink
    17/10/2013 7:45 pm

    I topgonzi sono passati alle minacce:

    la redazione
    E’ forse giunto il momento di chiarire un paio concetti.
    1. Il reggicoda, che occasionalmente compare come Manfredo Qualchecosa, per noi non esiste. E’ un vecchio pensionato inacidito, che cerca compagnia a modo suo, e alza la voce perché si accorgano che lui esiste. Nel suo blog può scrivere quello che vuole, ma preghiamo Marcoz di impedirgli di trascendere qui, perché anche le mosche a un certo punto vanno schiacciate.
    2. Il sig. Train, anche sotto mentite spoglie, se si azzarda a scrivere ancora “fascista” riferito a noi, se ne pentitrà amaramente. Non ci saranno altri avvisi. Se non sa come passare il tempo, il sig.Train si faccia una sega supplementare. Facciamo due.
    3. Anche il sig.Topo dovrebbe smetterla, specie in considerazione del fatto che, fra tutti questi signori, l’unico che ha un passato veramente fascista è proprio lui. Per qualche motivo, siamo più indulgenti nei suoi confronti, perché parte da una condizione più svantaggiata, come lui stesso ci ha significato: padre fascista, busto del Duce celato nello sgabuzzino, dischi coi discorsi del Duce ascoltati a volume basso perché i vicini non sappiano, e questa struggente cultura della sconfitta portata come un vestito sdrucito ma dignitoso.

    In conclusione, Marcoz, per quanto ci riguarda non vorremmo più leggere
    qui insulti gratuiti a noi indirizzati. E’ meglio per tutti, compresi i fessi.

    • Le ultime parole famose permalink
      17/10/2013 7:49 pm

      Merdasmo1: Se non sa come passare il tempo, il sig.Train si faccia una sega supplementare. Facciamo due.

      Merdasmo II: per quanto ci riguarda non vorremmo più leggere
      qui insulti gratuiti a noi indirizzati.

      Se abbiamo capito bene, voi potete insultare chi volete, possibilmente senza pagare dazio, gli altri devono subire i vostri insulti senza fiatare. Se questa non è logica squadrista, pardon da branco, dite voi cos’è.

    • 17/10/2013 9:57 pm

      La cosiddetta “redazione”, con queste minacce, comprese quelle a Jazztrain, da noi tutte rigorosamente già archiviate, si sta mettendo senza accorgersene su quella poco simpatica strada che, ove pervicacemente seguita, finisce per incrociarsi con quella dei miei legali. Non ci saranno altri avvisi.

      Quanto alle seghe, il sig.merdasmo se ne faccia una ragione: sappiamo da gran tempo che quello è passatempo solo ed esclusivamente suo. Ergo continui pure a coltivarlo con la solita abnegazione, senza pretendere che altri facciano lo stesso.

      • 18/10/2013 7:04 am

        Buondì Thorgen, ti ringrazio in anticipo per l’appoggio che mi daranno i tuoi legali.

        Ho letto le minacce di costui e per certi versi sono rammaricato che non abbia avuto il coraggio di denunciarmi; se l’avesse fatto avrebbe definitivamente perso quel poco di faccia che gli è rimasta, perché avrebbe dovuto spiegare pubblicamente come mai lui e altri imbecilli del suo calibro abbiano orchestrato e continuano ad orchestrare una indecente campagna contro di me arrivando, non contenti, persino a minacciare il sottoscritto di prendere provvedimenti legali nei miei confronti, perché, evidentemente, non riescono a spuntarla in alcun modo: c’è qualcosa che non quadra, probabilmente Erasmo ha avuto uno dei suoi soliti attacchi isterici, altrimenti non sarebbe arrivato a tanto. Probabilmente, un ruolo decisivo, che ha scatenato l’isteria erasmiana, l’ha avuto questo blog, ottimo antidoto alle malefatte di Erasmo e della sua corte dei miracoli. Più volte, gli Erasmo, i teddy, i Pardipal sono stati presi in castagna e non hanno avuto il coraggio di rispondere alle precise obiezioni di Thorgen, Top Ganz e di altri “sicofanti” che impietosamente ridicolizzavano la loro incerta sintassi, gli strafalcioni linguistici e culturali e la crassa ignoranza di alcuni personaggi che dall’alto della loro arroganza pontificavano su tutto senza avere le minime competenze; esempio emblematico, l’ignoranza di Erasmo in storia e in filosofia.

        Il motivo del mio rammarico deriva dal fatto che avrei avuto il piacere, si fa per dire, di guardarlo in faccia (si, lo so, non sarà un bello spettacolo) per vedere se avrà il coraggio di ripetere in pubblico le volgari sconcezze che ha scritto sul mio conto, se avrà il coraggio di calunniarmi sulla mia vita privata, se avrà il coraggio di dire che ho respirato sin da bambino aria di mafia.

        Finalmente avrei avuto il piacere di conoscere la sua vera identità, e soprattutto, avrei avuto il piacere di reagire alla sua denuncia con una controdenuncia i cui effetti, come mi fu detto a suo tempo, sono ben peggiori della semplice denuncia.

        Faccia pure, Erasmo, continui pure a minacciare come ha fatto nel blog di Marcoz, sappia però che non sono indifeso e che ho molti argomenti a mio favore, mentre lei ha solo torto marcio e tanta, ma tanta arroganza.

        Addendum: Bertrand Russell, autore che citi spesso perché le sue opere per te sono sacre come se fossero la Bibbia e i Vangeli, Erasmuccio caro, è stato si un grande logico matematico ed è stato si maestro e amico di Ludwig Wittgenstein. Però, Russell non era solo un logico matematico, era uno dei pochi filosofi di scuola analitica impegnato politicamente al punto che le sue scelte radicali suscitarono parecchio scalpore.

        Inoltre, aggiungo che le sue posizioni politiche erano distanti anni-luce da te e dalle tue ideologie bellicistiche influenzate dalla lettura quotidiana del Foglio di Ferrara. Non so, inoltre, se sei a conoscenza del fatto che fu lui a dare impulso a livello internazionale al movimento pacifista che tu e i tuoi compari di merende tanto disprezzate.

  11. Il voyerismo dei topgonzi permalink
    18/10/2013 9:59 am

    Sospettavamo da tempo che i topgonzi fossero dei voyer, ora ne abbiamo le prove.

    Lo dimostra questo link nel quale fanno la figura degli spioni sporcaccioni.

    http://topgonzo.wordpress.com/2013/10/18/farinella-un-cioccolatino-e-un-cicculate/

    Non si ecciti troppo, sig. Merdasmo, alla sua età un infarto potrebbe esserle fatale.

    • 18/10/2013 5:42 pm

      Mi pare di vederlo Merdasmo, ai giardinetti, sbirciare da dietro la siepe di bosso. Con gli occhiali scuri abbassati, che lasciano intravedere il mascara generosamente steso attorno agli occhi. Avvolto nel suo impermeabile grigio anni ’50, le mani nelle tasche piene di caramelle e il bavaro alzato. Soltanto nel suo impermeabile grigio anni ’50, a parte calze a rete, reggicalze e mutande di cuoio grezzo accessoriate. Perchè lo sappiamo, non si fa mai mancare niente, lui.

      • Quando... permalink
        18/10/2013 7:49 pm

        Non si ha un cazzo da fare: Peccato. Avevo un profilo twitter che ho cancellato. Ora mi tocca farne un altro sono per andare a leggere l’hashtag.

        Le suggeriamo un nuovo profilo: teddysmerd@smerd.

  12. 18/10/2013 3:00 pm

    Non ci sono dubbi, Erasmo è un caso umano e come tale è da compiangere.

    Comincio a chiedermi che razza di vita fa uno come lui se il suo massimo divertimento è quello di spiare dal buco della serratura e scrivere post deliranti che solo una mente malata come la sua poteva concepire.

    Forse non si rende conto a che livello di estrema abiezione è arrivato, sarebbe opportuno che qualche suo vero amico, non i ruffiani/e con i quali si relaziona in quella cloaca massima che lui chiama blog, gli faccia notare che ormai è completamente andato con la testa.

    Una prece

  13. Le stronzate di cazz.one permalink
    19/10/2013 7:19 am

    Nemmeno lui crede alle stronzate che dice:
    Quanto al manico siculo del sig. Train, si dovrebbe aggiungere, credo, solingo.

    Sempre così: dire malignità non paga mai, l’ha capito persino quel coglione di red.caz.one, mentre quel poveraccio di Merdasmo non l’ha ancora capito.

  14. Le menzogne di Merdasmo permalink
    19/10/2013 9:13 am

    Merdasmo1:E’ forse giunto il momento di chiarire un paio concetti.
    1. Il reggicoda, che occasionalmente compare come Manfredo Qualchecosa, per noi non esiste. E’ un vecchio pensionato inacidito, che cerca compagnia a modo suo, e alza la voce perché si accorgano che lui esiste. Nel suo blog può scrivere quello che vuole, ma preghiamo Marcoz di impedirgli di trascendere qui, perché anche le mosche a un certo punto vanno schiacciate.
    2. Il sig. Train, anche sotto mentite spoglie, se si azzarda a scrivere ancora “fascista” riferito a noi, se ne pentitrà amaramente. Non ci saranno altri avvisi. Se non sa come passare il tempo, il sig.Train si faccia una sega supplementare. Facciamo due.
    3. Anche il sig.Topo dovrebbe smetterla, specie in considerazione del fatto che, fra tutti questi signori, l’unico che ha un passato veramente fascista è proprio lui. Per qualche motivo, siamo più indulgenti nei suoi confronti, perché parte da una condizione più svantaggiata, come lui stesso ci ha significato: padre fascista, busto del Duce celato nello sgabuzzino, dischi coi discorsi del Duce ascoltati a volume basso perché i vicini non sappiano, e questa struggente cultura della sconfitta portata come un vestito sdrucito ma dignitoso.

    In conclusione, Marcoz, per quanto ci riguarda non vorremmo più leggere
    qui insulti gratuiti a noi indirizzati. E’ meglio per tutti, compresi i fessi.

    Merdasmo2:Non posso ringraziarla, ex collega, di avere pubblicato questa triste deiezione del sig.Train, verosimilmente dettatagli dal canuto reggicoda.
    Io non sono felice quando i nostri fessi ci fanno figure di merda, e mi pare che i conati giudiziari del sig.Train siano fra queste. Celebre restò il suo faticoso viaggio alla Polizia Postale di Sassari, dove si presentò alle 8 di mattina dopo 4 ore di viaggio.

    Non abbiamo mai conosciuto in vita nostra un bugiardo più spudorato di lei. Prima minaccia, poi si rimangia tutto perché ha capito di aver fatto dal suo compare Merdoz una grandissima figura di merda e poi con la grandissima faccia di culo che si ritrova al posto del viso, ha il barbaro coraggio di accusare le vittime alle quali continuamente spacca i maroni con i suoi articoli del cazzo di minacciarla.
    Merdasmo, cosa ha al posto del cervello, merda secca? Ma perché non va a farsi fottere, razza di smidollato che non è altro. Lei è un viscido invertebrato, un pavido cagone, una merda liquida, si spera che prima o poi qualcuno gli tiri lo sciacquone, perché la sua puzza è nauseabonda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: