Skip to content

Invictus

06/12/2013
by

images Nelson Mandela

 

Nelson Mandela 1918-2013

Annunci
11 commenti leave one →
  1. Facciamo i complimenti permalink
    07/12/2013 11:16 am

    A Rachel per aver ricordato Nelson Mandela
    http://lgazometro.blogspot.it/2013/12/shosholoza.html

    Nessuno dei topgonzi, e nemmeno la sua amica Barbarellina ha commentato il post di Miss Rachel. Che vergogna….

  2. 09/12/2013 7:55 pm

    Per un “Invictus” ricordiamo anche una “Invicta” in vetta. Dopo la resurrezione di Lazzaro-Angiolillo e l’acido cloridrico fatto in casa con acqua e sale, ecco a voi M.me – ex prof di lettere, a quanto ci spaccia – esibirsi in questo Sol9 di latinismo, adeguatamente spalleggiata dal giù da basso Erasmo Gattapelata:
    Erasmo:
    “A questo proposito, mi pare che il detto ‘omnia munda mundis’ caschi a fagiolo per la Camusso. Io però lo chiamo ‘droit du seigneur’.”
    M.Me Barbarà:
    “Tipo JUS primae noctis?”.

    Per la verifica, leggasi qui: http://giovannifrancescosagredo.wordpress.com/2013/12/03/dilemmi/#comments

    • 09/12/2013 8:17 pm

      Ohò, dimenticavo, la degna chiosa apposta dal lacchè Pierspicuo.
      Erasmo: “Esatto”.

      In certi casi, lui, non ha nulla da eccepire.

      • jazztrain1 permalink
        09/12/2013 8:27 pm

        Lui non eccepisce mai, a maggior ragione quando si tratta di strafalcioni grossolani fatti da compari o di comari di merende; per lui gli strafalcioni di costei e del Duca Alfonso non esistono.

      • 09/12/2013 8:55 pm

        Ciao Jazztrain. E i suoi dove li lasci?

  3. jazztrain1 permalink
    09/12/2013 9:05 pm

    Ciao Top Ganz, nemmeno li considero, è un personaggio così noioso.

    • 09/12/2013 9:25 pm

      Già, noioso. Più noioso del più muffito personaggio del “petit clan” di M.me Verdurin. Del resto, viene dal “petit clan” di M.me Barbarà, dove lui si pavoneggia e intrattiene – assai compreso di sé – più d’una tardona (del genere non-è-mai-troppo-tardi per le opere liriche o i dipinti di Bellotto) e dove – diciamocelo – si volacchia molto al di sotto anche del “petit clan” di M.me Verurin.

  4. Le merdate di Merdasmo permalink
    11/12/2013 4:24 am

    Merdasmo: “Sempre meglio che essere oggettivamente inferiori, sig.Train. Sempre meglio.”

    Merdasmo, i nazisti facevano esattamente come lei: distinguevano in essere inferiori ed esseri superiori. Quelli cosiddetti inferiori (ebrei, zingari, politici d’opposizione e omosessuali) li mandava nei campi di concentramento e talvolta nelle camere a gas per eliminarli. Eviti di fare queste tristi battute, sono controproducenti.

    • 11/12/2013 8:05 am

      Ricordiamo che i sudafricani bianchi, favorevoli o nostalgici del regime dell’apartheid, sostenevano che i sudafricani neri sono “oggettivamente inferiori.”

    • 11/12/2013 1:37 pm

      Il terrore di apparire “inferiore”. E’ questa la definizione più semplice e lampante del complesso d’inferiorità che sta all’origine di tutte le infamie e le miserie umane. A cominciare dal razzismo.

  5. 11/12/2013 2:26 pm

    Un verme – inferiore per antonomasia – che dà dell’oggettivamente inferiore agli altri è il massimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: