Skip to content

Red. Caz. dixit

04/01/2014
by

Aggiungo che negli ultimi anni non dovevo neppure tenere i registri. I miei voti risonavano nel silenzio indiscutibili, dall’uno al dieci (parlo delle pagelle e degli scrutini finali, racchio sfigato – nel senso corrente e in quello etimologico – ma confesso che talora i miei studenti correvano in mio soccorso e mi compilavano persino i registri personali.

Della serie: “Voja de lavorà, zompame addosso!”

Annunci
16 commenti leave one →
  1. Povera scuola II permalink
    04/01/2014 9:09 pm

    Gli studenti correvano in soccorso in cambio di cosa?

    ‘sto red. caz. è un maestro di virtù.

  2. Americo permalink
    05/01/2014 9:00 am

    Si scoprono gli altarini, il famoso Red. Caz era un grandissimo fancazzista. Noi l’avevamo capito da tempo, i suoi compari, no.

  3. Yanez permalink
    05/01/2014 11:52 am

    Chissà cosa dirà il Merdasmo. Per lui deve essere stato un brutto colpo scoprire che il suo carissimo compare di merende red. caz. è in realtà un fannullone. Forse a Merdasmo sarà venuto un coccolone.

    • Gianfranco permalink
      05/01/2014 4:47 pm

      Scommettiamo che red. caz. durante le ore di lezione invece di spiegare greco e latino parlava ai suoi studenti di topgonzo, logorrea, sig. train, malvone e adipolfo?

  4. Parla come mangi permalink
    05/01/2014 4:43 pm

    Inauguriamo una nuova rubrica: Parla come mangi.
    The winner is Pardipal con la frase: Sig. Train, dovessero ridurre il personale scolastico, si aprono praterie di opportunità [sic!]

  5. Bruciori di culo permalink
    05/01/2014 10:47 pm

    Da parte di Merdasmo: Vada su twitter. Il sig.Train è particolarmente a suo agio su Twitter, perché con la scusa della concisione può lasciare caccole non troppo argomentate. Là, il sig.Train ha puntato alcune signore, cui cerca di rendersi simpatico.

    Lei, signor Merdasmo, ci vuole spiegare come mai tiene chiusi a chiave i suoi tweet e ha solo due follower? Vuole spiegare una volta per tutte i motivi del suo fallimento?

    • Merdasmo permalink
      06/01/2014 5:14 am

      Visto che è la decima volta che mi rivolge questa domanda, sig.Train, ho l’impressione che sarebbe scortesia non risponderle. Mi segua attentamente, perché a volte lei capisce.
      Si ricorda quando lei mi cercava dappertutto, con quello stesso nome che lei ha ritrovato su twitter? E non mi trovava? Poi, da me aiutato, finalmente ha capito: non era il mio nome. Ci ha messo 8 anni, ma alla fine ha capito.
      O forse non ha veramente capito, perché se no anche su Twitter mi cercherebbe con altro nome.
      Voglio essere gentile con lei: le darò un numero preciso di followers, e uno approssimativo di following (se no è troppo facile): circa 200 following, e, oda oda (*), 485 followers.

      • Follow me permalink
        06/01/2014 5:33 am

        Merdasmo, pensa davvero che noi crediamo alle favole che lei racconta? Chiunque può millantare di avere circa 200 follower e 485 followers senza lo straccio di una prova concreta; le sue indicazioni sono talmente generiche da non risultare credibili.

        Non può pretendere che noi le crediamo basandoci sulla sua parola perché abbiamo come punto di riferimento i fatti: (l’improvvisa chiusura a chiave dell’account Manlio Beruschi); pertanto, non sappiamo che farcene delle parole di un bugiardo come lei.

  6. Le ultime parole famose permalink
    06/01/2014 9:56 am

    Si ricorda quando lei mi cercava dappertutto, con quello stesso nome che lei ha ritrovato su twitter? E non mi trovava? Poi, da me aiutato, finalmente ha capito: non era il mio nome.

    Come al solito non dice la verità; abbiamo trovato materiale interessante; addirittura una lettera pubblicata da Repubblica, datata novembre 2001, oggetto: feci canine.

    • Parla come mangi permalink
      06/01/2014 10:05 am

      Visto che è la decima volta che mi rivolge questa domanda,

      Perché è così ridondante quando scrive? Sarebbe stato più efficace scrivere così: ” E’ la decima volta che mi pone questa domanda…”

  7. Merdasmo permalink
    06/01/2014 1:30 pm

    Quando decidemmo di dedicare un blog ai fessi, avevamo in mente proprio questa gente qua. Sempre esistiti, ma fino ad allora isolati in crocchi da bar, stavano aggregandosi sulla rete. Formano aggregati liberi e laschi, a collante temporaneo, come si conviene a persone fondamentalmente asociali e allergiche alle responsabilità. Il collante? Una insopportabile pretesa di superiorità morale, unita a un giustificazionismo peloso per chiunque dei loro violi le regole. La giustificazione è sempre che ci sono cose ben più gravi, e che in ogni caso sono stati i cattivi a costringere i buoni a comportarsi un po’ malino.
    Doppiopesismo e benaltrismo.

    • Mercurino permalink
      06/01/2014 1:58 pm

      Scusi Merdasmo,
      si rende conte delle enormità che dice?
      Supponiamo che fosse vero quello che dice, ma chi le dà il diritto insieme ad altri balordi di fare giustizia in proprio da coloro che considera dall’alto della sua supponenza, fessi? E’ lei il vero moralista, è lei che soffre di complessi d’inferiorità, non coloro che disprezza perchè si sentono moralmente superiori. Tra l’altro, quello che dice, non è vero perché non combatte contro un gruppo che esiste solo nella sua fantasia malata, ma contro dei singoli per i quali prova profonda antipatia personale sin dalla notte dei tempi; a costoro si è permesso di etichettarli nei modi peggiori, di fare riferimenti su quello che fanno nella vita, di offenderli in tutti modi possibili e in particolar modo nel privato, facendo circolare ad arte falsità sul loro conto. Non parliamo poi della campagna diffamatoria che ha fatto in altri blog, nei quali trovava ospitalità presso titolari compiacenti, il cui scopo era quello di trasformare le sue vittime in patetiche macchiette.

      Noi sappiamo perché ha scritto questo commento: perché è consapevole di essere un mascalzone, ma, poiché non vuole ammettere in pubblico di essere un grandissimo pezzo di merda, cerca di giustificarsi agli occhi di coloro che la prendono sul serio con la storiella del doppiopesismo e del benaltrismo. Più volte abbiamo dimostrato su topgonzochainsawmassacre che voi siete i veri campioni di doppiopesismo e benaltrismo e non coloro che accusate e che subiscono offese da un gruppo di balordi.
      State tranquilli, noi siamo qua e continueremo a rinfacciarvi tutto, come voi fate con i vostri nemici, e finiremo sino a quando non esalerete l’ultimo respiro.

    • 07/01/2014 1:54 pm

      Quando si dice la proiezione psichica! Trattasi di autentico autoritratto. Una fotografia.

  8. La vigliaccheria di Merdasmo permalink
    07/01/2014 6:52 pm

    Tutti sanno che Merdasmo è un vigliacco, non a caso ama colpire alle spalle chi non può difendersi.

    la redazione (alias Merdasmo)

    gennaio 6, 2014 alle 09:06 ∞

    Tradiremmo la nostra missione se trascurassimo di citare qui uno dei nostri fessi principali: “Uno stato che continua nella sua politica di espansine coloniale che umilia la popolazione autoctona ghettizzandola in modo irreversibile non è uno stato sereno“.
    Il passo è pregevole anche letterariamente, perché fornisce un esempio da manulae della tecnica dell’anticlimax: tutto quel po’ po’ di cattiverie prima, e poi “non è sereno” come conclusione.
    Questo, e molte altre fregnacce, qui: http://jazztrain.ilcannocchiale.it/2005/10/31/jazzpolitik_il_muro_di_israele.html

    Replica

    blogdibarbara

    gennaio 6, 2014 alle 13:21 ∞

    Che mastodontica testa di cazzo! (Grazie per la preziosa segnalazione)

    Crediamo che questo dialogo si commenti da se; lasciamo perdere l’anziana donna, sappiamo bene che con le fanatiche è impossibile discutere perché sono da compatire come casi umani; troviamo profondamente scorretto lo squallido comportamento di Merdasmo il quale, pur di colpire chi detesta, non esita a commettere azioni spregevoli di tale fattura. Non a caso lo abbiamo battezzato Merdasmo, solo un pezzo di merda come lui poteva agire così.

  9. Il porello rincitrullito permalink
    08/01/2014 2:34 am

    Parla come mangi, Macello porello Credo che l’autore dovrebbe essere evidenziato, visto che trattasi di un parto di gruppo;

    Una frase priva di elementare senso logico: come può essere evidenziato il singolo autore se la frase incriminata è stata inserita in un documento collettivo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: