Skip to content

Esilarante Red. Caz

09/01/2014
by

Più cazzone che mai, il nostro Red. ci delizia con un pippone dei suoi e con una mostruosa gaffe che sarà ricordata in eterno per la gioia dei nostri lettori.

E sì: invece di farsi piccino piccino, anzi, cucciolo cucciolo, se ne uscirebbe con una cagata su Spinoza, una tanto malcelata quanto ingiustificata boria scacchistica, una discesa lungo i cari dirupi della doppia negazione, uno sciorinamento di mappazze jazzistiche: tutta roba che ucciderebbe una vecchia bove, altro che una tenera puledra.

Una vecchia bove [sic!] è una frase fantastica, bisogna ammetterlo. La mucca, purtroppo,  non è più di moda, mentre la vacca, invece, non se la passa tanto bene.

E il pio bove di carducciana memoria?

Annunci
15 commenti leave one →
  1. jazztrain1 permalink
    09/01/2014 8:00 am

    “una tanto malcelata quanto ingiustificata boria scacchistica.”

    Ohibò, questa mi giunge nuova. Su quale base fa simile deduzione?
    Ahimè, l’invidia, che brutta malattia.

    uno sciorinamento di mappazze jazzistiche

    Qualcuno gli ha ordinato di ascoltare le mie proposte musicali? Eppure dovrebbe sapere, visto che è un affermato latinista che De gustibus non est disputandum.

    Thorgen, a proposito di mappazze jazzistiche, ti faccio ascoltare un interessante sassofonista tenore il cui nome è JD Allen, si spera che sia di tuo gradimento. Sai, non tutti sono in grado di apprezzare come te una musica così sofisticata come il jazz. Nemmeno Erasmo ,che è convinto di essere un raffinato musicofilo, riesce a gustarla avendo ammesso, incredibile ma vero, di non capirla. Credo che il motivo derivi dai suoi pregiudizi razziali e dal fatto che per lui la vera musica è solo quella che appartiene al repertorio classico.

  2. 09/01/2014 1:16 pm

    T’ama pia bove.

    • 09/01/2014 1:27 pm

      Pardon, mai tanti errori in così poche parole. Volevo scrivere:
      T’amo, o pia bove.

  3. I geni abbondano a topgonzia permalink
    10/01/2014 8:42 am

    In quel di topgonzia spuntano dei commentatori che si autoeleggono ad avvocati difensori e con sommo sprezzo del ridicolo, cercano di giustificare i loro terrificanti strafalcioni solo per farsi belli agli occhi dei ratti di fognolandia.
    Eccone uno: Ci può arrivare anche lei se ce l’ho fatta io, provi a pensare alla mancanza di attributi del bue e vedrà che quel femminile…

    Dove li trovano simili geni, nell’uovo di Pasqua? Ci faccia capire, se a causa della mancanza di attributi il bue diventa “femmina”, allora il cappone cosa diventa, la cappona? Ma ci faccia il piacere…

    • 12/01/2014 9:15 pm

      La mancanza di attributi è solo quella del sig. caz. e dei suoi degni compari, noti codardi.

      • 12/01/2014 11:19 pm

        PS: il sig.caz. aggiunge, al difetto morale d’essere un codardo, quello estetico d’essere un cesso occhialuto e panzone. Infatti nel sito per sfigati che è solito frequentare le uniche donne – si fa per dire – che lo cagano sono delle loffie terrificanti.

  4. Ormai sono alla frutta permalink
    10/01/2014 8:46 pm

    sig. Train

    10 gennaio 2014 at 19:33

    Il sig. Train ha detto a Melo d’Urso di averlo votato, e invece ha votato il grillino. Naturalmente lo hanno subito scoperto. Non gli hanno fatto niente però: pare abbiano detto qualcosa come
    “con lui neanche l’aria nostra funziona, è troppo scemo”.

    Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino… E’ un po’ anomalo leggere un commento firmato signor Train nel quale si parla di lui in terza persona definendolo scemo. Se lui è scemo, Merdasmo cos’è, schizofrenico?

  5. Riflessioni merdasmiane permalink
    11/01/2014 11:24 am

    Lo stereotipo dell’italiano codardo è profondamente ingiusto.

    Infatti gli italiani non sono come lei, Merdasmo.

    • Riflessioni merdasmiane II (Merdasmo il voyer) permalink
      11/01/2014 1:34 pm

      Fa la posta tutti i giorni a una decina di squinzie su Twitter.

      Te frega qualcosa?

      • Merdasmo permalink
        11/01/2014 2:57 pm

        Beh, certo che ce ne frega, sig.Train.

      • Lo immaginavamo permalink
        11/01/2014 2:59 pm

        Impari a farsi i cazzi suoi Merdasmo, sua mamma o sua zia non le hanno insegnato che non si spia?

  6. La crassa ignoranza di red. caz. permalink
    14/01/2014 3:11 am

    …dalle istanze indipendentistiche, ahimè inascoltate, del sig. Giuliano Salvatore

    Red., Cazzone che non sei altro, sei più ignorante di una capra: Salvatore Giuliano era un esponente di primo piano della mafia agraria, era un assassino privo di scrupoli che non esitò a sparare addosso ai contadini durante la festa del 1 maggio 1947.

  7. 15/01/2014 2:06 pm

    Non fateci caso e, soprattutto, non date loro soverchia importanza. E’ che a Tropstronzia c’è la “XII Sagra del Pippone Tropstronzico Tipico”, una sorta di lungo e molliccio cilindro marrone scuro fatto degli ingredienti più immondi e disgustosi. Tutto gratis: banda, processione del Padre fesso Cucuzzaro, confezione e poi distribuzione al pubblico, fino ad esaurimento, del Pippone Tropstronzico Tipico più lungo del mondo (circa un km, pare).

    • 15/01/2014 9:23 pm

      Un miserabile miasmo, tipo loffa, mi chiede: perché XII Sagra …? Rispondo caritatevolmente: eccheccazzonesò, io? Semmai si rivolga il peto agli organizzatori, con cui il sottoscritto non ha assolutamente nulla da spartire.

      • 15/01/2014 9:32 pm

        Saranno evidentemente 12 anni che i poveretti gustano solennemente quella merda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: