Skip to content

Riflessioni merdasmiane

08/07/2014
by

A grande richiesta una riflessione merdasmiana:

Poiché ogni fesso tiene a rimarcare la propria superiorità, il sig.Train ha una specie di riflesso condizionato (l’asino di Pavlov): ogni volta che sente parlare di calcio, fa un post sul rugby, da cui risulta che lui, l’appassionato di rugby, è moralmente superiore. Ci domandiamo: ma il sig. Train ha mai giocato a rugby, o è il solito italiano in pantofole che guarda lo sport in TV? E pensare che, dotato com’è di quattro mani, avrebbe possibilità di eccellere nel rugby, mentre nel calcio gli fischierebbero fallo ogni volta che tocca la palla.

Interessante questa riflessione: il Merdasmo accusa jazztrain di essere moralmente superiore perché, “ogni volta che si sente parlare di calcio, fa un post sul rugby”. Non capiamo il fastidio personale che Merdasmo prova, a meno che non sia lui a soffrire di complessi d’inferiorità nei confronti del blogger jazzofilo-scacchista, né comprendiamo l’astio che lui esprime per uno sport la cui etica sportiva è radicalmente inconcepibile per un tifoso beota italiota alla Merdasmo.
Merdasmo si chiede: Ci domandiamo: ma il sig. Train ha mai giocato a rugby, o è il solito italiano in pantofole che guarda lo sport in TV?

Domanda che potrebbe essere estesa anche a lui. Se si escludono le partitelle quando in gioventù frequentava l’oratorio insieme ai suoi amici della parrocchietta, ha mai forse giocato seriamente a calcio? Che sia anche lui un pantofolaio che ogni domenica si sintonizza per ascoltare la radio o vedere la TV per conoscere in anteprima i risultati del massimo campionato di calcio?” Può darsi che Merdasmo sia stato un valente calciatore in gioventù, ma, anche se non lo fosse stato, come sarebbero la maggioranza dei beoti tifosi italioti, da quale pulpito rimprovera jazztrain di essere un pantofolaio? Un pantofolaio non andrebbe in giro a disputare tornei di scacchi, tanto per fare un esempio.

Non parliamo poi della sua ignoranza riguardo il placcaggio nel rugby;  questo dipende dalle sue conoscenze superficiali; come la maggioranza dei tifosi italioti, Merdasmo crede pregiudizialmente che uno sport di contatto come il rugby sia uno sport violento. Non conosce le regole e lo spirito del gioco; ad esempio: non sa che è possibile placcare il giocatore che ha la palla in mano, qualsiasi placcaggio fatto a un giocatore privo di palla è considerato fallo da punire severamente, tanto per citare una delle regole che si applicano con estrema severità in questo sport.

Figuriamoci come troverebbe stravagante  il passaggio all’indietro, la mischia tra le due squadre, il cui scopo insieme alla touches sarebbe quello di conquistare il possesso della palla. Chissà cosa direbbe sulle  regole quali l’infrazione del passaggio ” in avanti”, il tenuto, il placcaggio alto al collo (fallo grave), le ruck, le maul. Sono regole del tutto astruse per gli amanti del pallone tondo.

Non parliamo poi del fatto che nel calcio per i giocatori, gli allenatori è prassi contestare l’arbitro durante la partita, mentre nel rugby non è assolutamente consentito fare una cosa del genere perché l’arbitro ha il potere di punire con un calcio di punizione se protesti o se ti fai giustizia da solo. Poi, per quanto riguarda il fenomeno italiota del tifo (cfr. i fenomeni alla Genny la carogna), sarebbe troppo facile sparare addosso alla croce rossa. Ebbene, nulla di tutto questo accade alla fine di una partita di rugby; prendere una birra insieme a un sostenitore avversario e partecipare alla festa del terzo tempo è del tutto naturale, mentre nel calcio alla fine della partita gli ultras di opposte fazioni scatenano la guerriglia scontrandosi con le forze dell’ordine. Per uno che ama sfottere i perdenti, come fa Merdasmo, secondo la bestiale logica del tifoso beota italiota, l’etica sportiva del rugby del rispetto dell’avversario  è semplicemente  inconcepibile: ve lo immaginate uno come lui che prende una birra insieme a un tifoso avversario, magari dopo aver assistito ad una dura sconfitta della sua squadra del cuore? Piuttosto preferirebbe tagliarsi le vene.

Annunci
18 commenti leave one →
  1. 08/07/2014 8:08 pm

    Poiché ogni fesso tiene a rimarcare la propria superiorità, il sig. Erasmo Gattapelata ha una specie di riflesso condizionato (l’asino di Pavlov): ogni volta che sente parlare di calcio, va a leggere il blog di Jazztrain in cui quest’ultimo ha appena fatto un post sul rugby, grazie al quale, secondo il complessato sig. Gattapelata, Jazztrain, l’appassionato di rugby, vorrebbe apparire moralmente superiore (???). Ci domandiamo: ma il sig. Gattapelata ha mai giocato a rugby, o è il solito italiano in pantofole che guarda lo sport in TV e che detesta il rugby solo perché non vuol far la fatica di capirci un cazzo? E pensare che, dotato com’è dei piedi – con cui riesce persino a scrivere – avrebbe grandi possibilità di eccellere nel calcio, ma anche nel rugby, per quanto, ignorandone completamente il senso, nel rugby gli fischierebbero fallo ogni volta che tocca la palla.

    • Alcuino permalink
      08/07/2014 9:10 pm

      Ancora più comica la risposta di Merdasmo: Non amo il termine “perdente”, sig.Train, e per due ragioni. Primo, perché è una cattiva tradiuzione del termine americano “loser”. La seconda ragione è che il suo uso implica un giudizio di valore che fa capo a quello che considero un sistema di disvalori.

      La verità è un’altra: non ama perdere nemmeno quando gioca a rubamazzetto, questo è il suo problema, caro Merdasmo.

      • Dallas permalink
        08/07/2014 9:16 pm

        Questa del verginello lei non la manda giù, sig.Train. Lei, imbevuto di machismo etneo, crede che sia un insulto, e invece è solo un modo affettuoso per fare riferimento a una sua malattia, la CDF. Che vuol dire CDF? La C sta per Carenza, la D per Di, e la effe… Beh, la effe è una cosa che lei non conosce, ma certamente ha sentito nominare.

        Forse non le è chiaro un semplice concetto: è lei che sostiene questa tesi del verginello, non l’interessato che più volte l’ha smentita

        Poiché è stato sempre smentito pubblicamente da parte dell’interessato, ci vuole spiegare una volta per tutte perché continua imperterrito a sostenere una tesi che è un parto della sua fantasia malata? Chi in passato la rimproverava di essere, insieme al suo frustratissimo degno compare di merende, di essere un sociopatico, non aveva certo tutti i torti.

        Addendum: I sociopatici di solito sono estremamente affascinanti e carismatici. Le loro personalità vengono descritte come magnetiche e, in quanto tali, attirano tante attenzioni e apprezzamenti da parte degli altri. Inoltre, tendono a possedere una forte energia sessuale, possono avere strane manie feticiste o essere ossessionati dal sesso. •Sono grandi oratori. Usano un linguaggio forbito e sono capaci di raccontare storie o lunghi monologhi che ipnotizzano e catturano l’attenzione di chi sta loro intorno. Hanno manie di grandezza e ritengono di avere ogni diritto sulle persone, sulle cose e sulle opinioni*. Sono convinti che ciò in cui credono sia la somma verità e disprezzano le opinioni degli altri.•Raramente si mostrano timidi, insicuri o taciturni. Per loro è un problema reprimere reazioni emotive quali rabbia, impazienza o noia. Attaccano costantemente e con violenza gli altri e reagiscono impulsivamente a queste emozioni.

        Sembra il ritratto di Merdasmo: è vero che usa un linguaggio elegante per affabulare e/o millantare; è vero che è ossessionato dal sesso e che di esso ne ha una visione feticista (si veda il suo comportamento morboso-ossessivo nei confronti di jazztrain e del suo innaturale interesse per la sua vita privata), è vero che non sa controllare i sentimenti aggressivi, ed è vero che non rispetta le opinioni degli altri perché le disprezza e perché è convinto che quello che lui dice, anche se palesemente falso, è la verità. Merdasmo è, insieme ai suoi compari di merende, un caso umano e merita pietà.

    • Bollesanto permalink
      08/07/2014 9:31 pm

      E dire che il Veneto, regione che ha dato i natali a Merdasmo, il rugby è uno sport talmente diffuso dalle sue parti che la sua regione natia è stata soprannominata il Galles d’Italia. Solo poche realtà nel nostro paese vantano una forte tradizione rugbistica come quella del Veneto ed è strano che Merdasmo non ne sia a conoscenza.

      Addendum: se si esclude il Veneto, le zone nelle quali esiste una forte tradizione rugbistica sono Brescia, Parma, l’Aquila, Roma e il beneventano. Per il resto sono piccole realtà locali sparse a macchia di leopardo nel nostro paese.

      • 09/07/2014 6:34 pm

        Non dimentichiamoci le gloriose Partenope (Napoli) e – nel suo piccolo – Amatori (Catania).

        Quanto al povero Gattapelata e al suo non saper perdere, direi che trattasi di condizione davvero infame, tutt’altro che invidiabile, di un destino che più cinico e baro non si potrebbe, visto che nella sua miserevole esistenza il suo ego da bucco atellano lo trascina a competere con tutti e su tutto. Per non dire di quando stra-parla e stra-scrive, Perspicuo mostra muscoli e fauci anche quando scorreggia, poveretto

  2. I tifosi alla Merdasmo permalink
    09/07/2014 12:08 am

    Così reagiscono alle sconfitte.

    Tensioni allo stadio e in altre città. Nel ‘Mineirao’ c’è già chi, per rabbia e frustrazione, provoca il confronto fisico con altri spettatori, o prende a calci tutto quello che gli si presenta davanti. Tre tifosi sono stati fermati dalla polizia dopo aver dato vita a una scazzottata. Un uomo è stato invece arrestato per danni al patrimonio. Animi surriscaldati in tutte le regioni del Brasile, a cominciare da Recife, nella cui sede della Fifa Fan Fest si registrano i primi tumulti. E l’aria esplosiva fa tornare alla mente il ‘Maracanazo’, la tragedia nazionale del 1950 che provocò anche molti suicidi.

    Che differenza c’è tra i tifosi che perdono una partita a calcio e Merdasmo topgonzo quando viene colpito nei suoi “affetti sportivi?”
    Nessuna.

    • 09/07/2014 6:42 pm

      Lascialo stare Merdasmo. Non è il caso di inferire. Lui e il vecchio e miserabile citrullo (che per un paio di non potrà più andare cercando in quel portone quella che sola gli può dare una lezione) avevano scommesso 2.000 euro ciascuno sulla vittoria del Brasile sulla Germania. Li aveva convinti quel’altra cima di Pardipalle.

      • 09/07/2014 6:44 pm

        ” … per un paio DI MESI non potrà …”

      • I tifosi alla Merdasmo II permalink
        10/07/2014 8:11 am

        Noi non infieriamo con Merdasmo, lo ripaghiamo con la stessa moneta.

        Addendum: faceva il tifo per il Brasile? Allora gli sarà venuto un travaso di bile.

      • 10/07/2014 8:34 pm

        No, non faceva il tifo per il Brasile. Si è solo fidato di Pardipalle.

      • I tifosi alla Merdasmo III permalink
        11/07/2014 9:04 am

        Quello lì conta meno di teddy.

  3. Fantastico Red. Caz.One permalink
    10/07/2014 6:19 pm

    Il sig. Train è troppo avaro [sic!] per cacciar fuori dei soldi…

    Non si dovrebbe generalizzare, eppure, quando leggiamo simile commento scritto da un genovese come lui, non possiamo fare a meno di pensare a quei motti, figli della saggezza popolare, che fanno più o meno così:

    1) “Il bue che dà del cornuto all’asino.”

    2) “Da quale pulpito viene la predica.”

    3) ” Senti chi parla!”

    Grazie di esistere, Red. Caz. One, sei esilarante.

  4. Se uno leggesse i commenti dei topgonzi permalink
    11/07/2014 9:10 am

    Penserebbe che la loro vera professione sia quella, tanto per utilizzare un eufemismo, dei protettori delle prostitute.

    N.B. Ci sarebbero termini più forti, ma non vorremmo che a qualcuno saltassero i nervi e magari ci raccontasse la storia di sua nonna materna, tanto per fare un esempio.

    Si legga questo stupefacente commento: La professionista andrebbe selezionata con cura. Più che le doti estetiche, qui contano pazienza e stomaco forte. E’ altresì chiaro che il prezzo sarà maggiore di quello praticato a un cliente normale. Si aggiunga poi la trasferta all’Asinara. Direi che 400 euro sia il costo minimo. In considerazione dell’affetto che mi lega all’educando,[sic!] contribuirò con 50.

    Nelle menti bacate di Erasmo, Red. Caz.One, Mjollnir esiste solo l’amore mercenario e l’unico modo che hanno per conquistare una donna sarebbe quella di pagare una meretrice (e dire che potrebbero provarci con qualche amichetta che commenta da loro. Probabilmente sono talmente racchie che nemmeno ci provano).
    Vuol dire che non hanno provato altro nella vita. Che tristezza l’amore a pagamento, forse per questo costoro ci fanno tanta, ma tanta pena.

    • jazztrain1 permalink
      11/07/2014 9:34 am

      A Erasmo e company dedicherei questa famosa canzone di Cole Porter il cui titolo è Love for Sale

      When the only sound in the empty street
      Is the heavy tread of the heavy feet
      That belong to a lonesome cop I open shop

      When the moon so long has been gazing down
      On the wayward ways of this wayward town
      That her smile becomes a smirk, I go to work

      Love for sale, appetizing young love for sale
      Love that’s fresh and still unspoiled
      Love that’s only slightly soiled, love for sale

      Who will buy? Who would like to sample my supply?
      Who’s prepared to pay the price, for a trip to paradise?
      Love for sale

      Let the poets pipe of love in their childish way
      I know every type of love better far than they
      If you want the thrill of love, I’ve been through the mill of love
      Old love, new love every love but true love

      Love for sale, appetizing young love for sale
      If you want to buy my wares follow me and climb the stairs
      Love for sale

      Let the poets pipe of love in their childish way
      I know every type of love better far than they
      If you want the thrill of love, I’ve been through the mill of love
      Old love, new love every love but true love

      Love for sale, appetizing young love for sale
      If you want to buy my wares follow me and climb the stairs
      Love for sale, love for sale, love for sale.

      • jazztrain1 permalink
        11/07/2014 9:41 am

        Every love but true love, scrive Cole Porter. Erasmo, quello che tu e i tuoi compari di merende non avete mai avuto e che non avrete mai. Per questo siete sessualmente frustrati, ed è per questo che proiettate su di me il risultato dei vostri fallimenti con l’altro sesso. Fessi.

  5. Le ripicche infantili di red. caz. one permalink
    11/07/2014 10:10 am

    Guardate cosa combina quell’idiota di Red. Caz. One. Leggete questo patchwork costruito con commenti diversi e pubblicati su http://topgonzo.wordpress.com/2014/07/10/casomai-abbiate-ancora-dubbi/
    A leggervi si penserebbe che la vostra vera professione sia quella tanto per utilizzare un eufemismo dei protettori delle prostitute.
    Ci sarebbero termini più forti ma non vorremmo che a qualcuno saltassero i nervi e magari ci raccontasse la storia di sua nonna materna tanto per fare un esempio.
    Nelle menti bacate di Erasmo, Red. Caz.One, Mjollnir esiste solo l’amore mercenario e l’unico modo che hanno per conquistare una donna sarebbe quella di pagare una meretrice. Vuol dire che non hanno provato altro nella vita. Che tristezza l’amore a pagamento, forse per questo costoro ci fanno tanta ma tanta pena.
    Red. caz.one scrive “Il sig. Train è troppo avaro per cacciar fuori dei soldi”. Non si dovrebbe generalizzare, eppure, quando leggiamo simile commento scritto da un genovese come lui non possiamo, fare a meno di pensare ai motti figli della saggezza popolare, che fanno più o meno così:
    1) “Il bue che dà del cornuto all’asino.”
    2) “Da quale pulpito viene la predica.”
    3) ” Senti chi parla!”

    Ahahahahahah” Red.Caz. One, lei è talmente coglione che ci fa piegare in due dalle risate.

  6. Al bar sport di topgonzia permalink
    14/07/2014 7:33 pm

    Dite voi se non sono dei tifosi beoti italioti. http://topgonzo.wordpress.com/2014/07/14/dipende-dal-motivatore-e-dal-motivato/

  7. Una canzone per i topgonzi permalink
    15/07/2014 10:01 am

    “Dickhead” [for Erasmus, Red.Caz.One, Pardipal and teddy]

    Why are you being a dickhead for
    Stop being a dickhead
    Why are you being a dickhead for
    You’re just fucking up situations

    Why are you being a dickhead for
    Stop being a dickhead
    Why are you being a dickhead for
    You’re just fucking up situations

    Shiny floor, slippery feet
    Lights are dim, my eyes can’t meet
    The reflection that turns my images
    Upside down so I can’t see

    Think you know everything
    You really don’t know nothing
    I wish that you were more intelligent
    So you could see that what you are doing
    Is so shitty, to me

    Thirty five
    People couldn’t count
    On two hands the amount of times you made me stop
    Stop and think why are you being such a dickhead for

    Stop being a dickhead,
    Why are you being a dickhead for
    You’re just fucking up situations
    Why are you being a dickhead for
    Stop being a dickhead,
    Why you being a dickhead for
    You’re just fucking up situations

    Stop, now don’t show
    Just have a think before you
    Will you, stop, now don’t show
    Just have a think before you

    Will you stop, no don’t show
    Just have a think before you
    Will you stop, don’t show
    Will you just have a think before you

    My brain and my bones don’t want to take, this anymore
    No my brain and my bones don’t want to take, this anymore
    No my brain and my bones don’t want to take with this anymore
    No my brain and my bones don’t want to take, this anymore, so

    Why are you being a dickhead for
    Stop being a dickhead
    Why are you being a dickhead for
    You’re just fucking up situations

    Why are you being a dickhead for
    Stop being a dickhead
    Why you being a dickhead for
    You’re just fucking up situations

    Dickhead= testa di cazzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: