Skip to content

Predica bene e razzola male III (per un piatto di lenticchie)

04/10/2014
by

Per un piatto di lenticchie Esaù ha venduto la sua primogenitura a Giacobbe.

Tutto è iniziato così. http://lgazometro.blogspot.it/2014/09/molto-piu-di-un-blog.html#comment-form

  1. Vedo che dai commenti avete eliminato quello lurido di quell’individuo che sbeffeggia perfino i suicidi familiari. Aggiungo anche il mio post, con l’invito a leggere i commenti, soprattutto gli ultimi, che ho visto per caso solo in questi giorni
    http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it/2008/08/14/un_grande_se_ne_andato.html

    Elimina

    No, il commento lurido era in un altro thread. Non è stato eliminato.

    Erasmo riesci a linkare quel thread?
     

    Non ne vedo l’utilità. La citazione è comunque nella colonna verde del blog.

    Perché non ne vedi l’utilità, da quando sei diventato mosca cocchiera di Malvino, ti vergogni di dire cosa ha scritto in memoria di Marco Capurro? Ti sei venduto per un piatto di lenticchie, Erasmo?

Annunci
8 commenti leave one →
  1. Baldovino permalink
    04/10/2014 10:20 am

    Si è guardato bene dal rispondere, ovvio.

  2. Se questa è una signora permalink
    05/10/2014 7:12 am

    Sapevamo che Merdasmo. Red. Caz. fossero ossessionati dal sesso (Pardipal è l’eccezione che conferma la regola essendo notoriamente un asessuato che ha fatto voto di castità come il celeste Formigoni), ma non avremmo mai immaginato a che infimi livelli potesse scendere una “virago” nel raccontare una vecchissima barzelletta che spaccia come fatto realmente accaduto.
    Questo racconto potrebbe far parte della categoria “umorismo da caserma.”

    ilblogdibarbara05/10/14 01:56

    Una storia autentica, non diversissima dalla barzelletta delle scarpe lucide, me l’ha raccontata un amico. Già separato e coi figli ancora bambini, era andato in vacanza in un club Mediterranee in cui organizzavano anche intrattenimenti per i bambini. Una sera, in sala ristorante, avevano piazzato accanto al buffet delle verdure uno specchio per terra, e vicino una lavagna, sulla quale dovevano scrivere i colori delle mutandine delle donne che passavano. E ad un certo momento il figlio più piccolo del mio amico è corso da lui dicendo: “Papà! Papà! C’è una signorina che ha le mutandine di pelliccia!”

    Che battuta sopraffina, che umorismo fulminante e soprattutto che pena che fanno

    • 06/10/2014 6:30 pm

      Se M.me Barbarà ha abboccato a quanto gli ha raccontato qualche buontempone, ritenendo che trattasi davvero di fatto relamente accaduto, cofesso che la poveretta mi fa anche un bel po’ di pena.

      • 06/10/2014 6:34 pm

        Pardipal poi sarà anche un tantino più contenuto su certi argomenti da caserma, ma resta (miserabili a parte) il più coglione di tutti, vista la sua perseveranza nel commentare i nosri interventi farlocchi nel cesso tropstronzico. Sembra un cane che abbaia alla sua coda o alla sua ombra.

  3. Squadrismo topgonzico permalink
    05/10/2014 11:51 am

    Erasmo 04/10/14 23:01

    Mi pare evidente il nesso. Sul tuo blog viene spesso un masturbatore seriale. [ossessione maniacale del nostro Erasmo, n.d.r.]
    Oltre a tutto, il sig.Train è quadrumane, e quindi splendidamente attrezzato per attivare la telecamera senza farsi notare.

    Rachel05/10/14 08:49

    Il nostro caro quadrumane al momento è in spam e si starà mangiando le quattro mani a mozzichi.

    Erasmo05/10/14 10:17

    Speriamo che le lavi, prima di mangiarle.

    Che pena, e poi s’incazzano come iene se li chiamiamo razzisti-fascio-leghisti.

    http://lgazometro.blogspot.it/2014/10/sipuo-fare.html

    Addendum: quadrumane
    [qua-drù-ma-ne]
    (pl. -ni)

    A agg.

    ZOOL Di animale dotato di quattro arti terminanti in estremità adatte alla presa come le mani
    B s.m.

    Scimmia

  4. Rinfreschiamo la memoria alla Signora Rachel permalink
    05/10/2014 12:08 pm

    Anche i nazisti erano soliti fare paragoni con il mondo animale e indovinate con chi lo facevano. Lo facevano con le loro vittime preferite: gli ebrei. Si veda questa terribile sequenza tratta dal penultimo film di Tarantino, nel quale il nazista Landa, criminale cacciatore di ebrei, paragona gli ebrei ai ratti. Evidentemente la storia non ha insegnato un fico secco alla signora Rachel.

    • 06/10/2014 6:39 pm

      Il fatto è che lei, porella, non sarebbe cattiva, d’animo. Un giorno però s’è intruppata suo malgrado coi tropstronzi & compagnia cantante, e da allora non ha altre scelte: tropstronzo = buono, critico di un tropstronzo = cacca. Un po come Frigne, per capirci. Del resto non c’è scampo a questo mondo: o cogli esseri umani, o coi tropstronzi.

  5. Lo squadrismo dei topgonzi II permalink
    05/10/2014 5:11 pm

    Pardipal
    5 ottobre 2014 at 15:12

    Ma è un po’ come il sig. Train: non può che sperare di resistere ancora per gli anni che gli mancano alla pensione, perché sa che non c’è altro che possa fare.

    Erasmo
    5 ottobre 2014 at 15:22

    Il sig.Train è in posizione più difficile, perché di anni gliene mancano tanti, ed è assolutamente escluso che, perso il posto, possa campare di conferenze (meno che mai in inglese).

    Invece di fare i quaquaraquà dietro i vostri patetici nick, perché non fate nome e cognome dell’interessato a cui lanciate le vostre gratuite offese per diffamarlo? Temete forse conseguenze legali? Non vi consigliamo di tirare troppo la corda perché prima o poi si spezzerà. Il nostro è un consiglio disinteressato, lo diciamo per il vostro bene se non volete che per qualche futile motivo l’interessato si scocci una volta per tutte dei vostri reiterati insulti e decida di farveli pagare sino all’ultimo centesimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: